Alla scoperta delle tradizioni scozzesi con Sam & Graham!

Tartan, gaelico, vimini e fattorie… Sam e Graham esplorano la vastità di tradizioni ed elementi della cultura scozzese che hanno reso la nazione famosa nel mondo!

Questa settimana, i nostri ‘Men in Kilts’, Sam e Graham fanno da guida per la bellissima e caratteristica città di Edimburgo, cuore della Scozia, ed esplorano la vastità di tradizioni che hanno reso la nazione famosa nel mondo, tra tartan, lezioni di gaelico, cestini intrecciati di vimini e fattorie con pecore e bestiame in generale!

La puntata si apre con una scena iconica al massimo: Sam in sella ad una Harley Davinson e Graham al suo fianco nel sidecar. Direzione? Edimburgo città.

Nessun popolo al mondo è più patriottico e attaccato alle tradizioni degli scozzesi. Come ci ricordano Sam e Graham, tutti questi elementi per cui la Scozia è ricordata nel mondo, il tartan, il gaelico, whisky e tante altre cose, si possono ricondurre ad una sola parola: tradizione.

Come prima tappa, i nostri scozzesi preferiti visitano l’atelier di Stewart Christie, uno dei più antichi in tutta la Scozia. “Non c’è niente di più tradizionale che uno scozzese ben vestito.” sottolinea Heughan. “[Entrare in questo atelier] è letteralmente come fare un passo indietro nel tempo.” e questo è solo merito dell’ideologia tradizionale della firma. I due attori approfittano dell’occasione per provare di persona alcuni dei completi (che gli stanno meravigliosamente, aggiungo).

Poteva mancare una breve ma intensa lezione di gaelico? Heughan e McTavish si recano in una location estremamente suggestiva, in mezzo alla natura e popolata da uno degli elementi più tradizionali della Scozia: i moscerini. Qui incontrano Morag McDonald, insegnante di gaelico, che ci introduce ad un breve quadro della varietà celtica, oltre che della storia di questa lingua.

Ovviamente non sarebbe una puntata di Men in Kilts senza qualche scenetta comica dell’iconico duo, che si ritrova a navigare per le strane sterrate della campagna scozzese, leggendo e cercando di interpretare cartelli stradali in gaelico. Allo stesso tempo però queste scene campagnole ci permettono di ammirare lo strepitoso paesaggio di questa terra magica ancora tutta da scoprire.

Col gran finale è arrivato il momento di conoscere meglio la parte rurale della tradizione scozzese, che riguarda erbe, tessitura di cesti e … pecore.

Sam e Graham hanno avuto modo di parlare in primo luogo con Claire Marcello, esperta in erboristeria, nonché colei che aiutò la produzione della prima stagione di Outlander nella scelta delle erbe che Claire usa per curare. Ella ci ha accompagnato nel suo giardino delle erbe, mostrandoci alcune tipologie di particolare interesse… tipo la lavanda, saltata immediatamente all’occhio di Sam😅 In seguito, la coppia che scoppia ha incontrato due esperte in una delle arti più tradizionali per la Scozia, ovvero la tessitura di cesti in vimini. Lisa Bech e Anna Liebmann ci donano uno sguardo più da vicino a quest’arte, raccontandone le origini, principalmente data da donne che mettevano insieme foglie o altri materiali per portare il cibo a casa per la famiglia.

Ultimo ma non per importanza, Sam e Graham si recano proprio sull’isola di Skye per ammirare le sue altalenanti colline e le sue… pecore. Avete capito bene. Quest’isola magica oltre a contare paesaggi maestosi vede una grande quantità di pecore, che il nostro mitico duo non poteva non andare a conoscere, regalandoci scene uniche.

Non ci resta che unirci al brindisi di Sam e Graham, e ci vediamo tra due settimane per un nuovo episodio!

“Alle tradizioni scozzesi, e ai cani pastori!”

Continuate a seguirci per altre novità su Outlander e il suo cast! Se vi siete persi la nostra recensione del precedente episodio, la potete trovare sul nostro sito, qui!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows e mettere mi piace per rimanere sempre aggiornati!

Categories:
Chiara Lombatti
Quando l'odio per il genere umano di Cristina Yang e la deduzione di Sherlock incontrano le ansie di Randall Pearson e il multilinguismo di Jamie Fraser (ma con i ricci di Claire Fraser e la voce di Kate Pearson).
Traduttrice e articolista con l'amore per il cinema, le serie TV ed i bei libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *