Il finto spinoff di Grey’s Anatomy in Only Murders in the Building ha fatto “urlare” Jesse Williams!

0
186

Spostati, Station 19. C’è un nuovo spinoff di Grey’s Anatomy in città.

In Only Murders in the Building 3, l’attrice in difficoltà Loretta Durkin (Meryl Streep) ottiene l’audizione della sua vita. “È una derivazione di una derivazione di uno spinoff di Grey’s Anatomy”, spiega l’attrice nel terzo episodio (in uscita martedì). E il nome di questo spinoff è… Grey’s New Orleans: Family Burn Unit.

“È per la madre di un dermatologo, quindi ha una storia alle spalle. E delle battute!”, racconta un’emozionata Loretta a Oliver. “E i produttori hanno detto che potrebbero farle zoppicare, quindi… è succulento!”.

Naturalmente, volevamo sapere cosa ne pensasse l’ex attore di Grey’s Jesse Williams (alias Tobert) dello show nello show, così abbiamo chiesto al capo della serie John Hoffman lo scoop.

“Jesse è stato molto dolce al riguardo”, racconta a TVLine l’artista precedentemente noto come dottor Jackson Avery. “Stava ululando [durante la lettura del tavolo di Zoom] per il riferimento. Ed è un vero e proprio omaggio. Voglio dire, c’è stato uno show di maggior successo di Grey’s Anatomy? Che fortuna per un’attrice [come Loretta] avere questa opportunità…. Vedere Meryl Streep che si emoziona per questo è un sogno”.

Più tardi, Dickie, il manager di Loretta, le dà la buona notizia: ha ottenuto la parte! E la zoppica! Oliver è riluttante a lasciare Loretta libera dal contratto con Death Rattle, ma non vuole trattenerla.

Accetta di liberarla se lei gli farà un favore: Cantare per il duo madre-figlio Donna e Cliff DeMayo e convincerli che vale la pena produrre il suo musical.

Ne consegue una performance ipnotica del brano originale dello spettacolo “Look for the Light”, scritto per Only Murders dal duo Benj Pasek e Justin Paul, vincitori di Oscar, Grammy, Tony e Golden Globe, insieme alla vincitrice del Grammy Sara Bareilles.

“L’onere di questa canzone era così pesante – quello che doveva fare per quell’episodio, quello che doveva fare per i temi che si riverberano attraverso le storie che stiamo seguendo, e quello che doveva fare per la nostra [intera] stagione – e lavorare con Pasek e Paul è stato incredibile”, dice Hoffman. “Mi hanno chiamato e mi hanno detto: “Vorremmo lavorare con Sara Bareilles su questo”, e io ho pensato: “Certo, fatelo!”.

“Dopo molti colloqui approfonditi con Pasek, Paul e Sara su come doveva essere la canzone e quale risonanza doveva avere per la nostra storia, hanno inviato un video con Justin al pianoforte e Sara che cantava quella ninna nanna”, ricorda. “Non dimenticherò mai quel momento in cui ho pensato: “Mi state prendendo in giro?”. E non dimenticherò mai quando ho fatto lo zoom con Meryl e le ho detto: ‘Ti farò sentire questo video di Sara che canta la tua canzone’. Quando Sara ha fatto quel verso – ‘il mio amore è una casa luminosa, quindi tesoro, cerca la luce’ – Meryl è crollata su un fianco“.

Alla fine Loretta decide di rinunciare al ruolo in Grey’s New Orleans e di onorare il suo impegno in Death Rattle, ma questo non significa che sia finita la storia di Family Burn Unit. “Ne arriveranno altre”, anticipa Hoffman. “Tenete duro”.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: TV Line

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here