Outlander 7: Il cast e Diana Gabaldon commentano la questione dell’oro, l’errore di Ian e la bella vita di Roger e Bree nel futuro! – VIDEO

0
339

Nel terzo episodio di Outlander 7, il coraggioso (ma a volte avventato) nipote di Jamie, il giovane Ian (John Bell), commette un grave errore che si ripercuoterà sul suo stato d’animo. Nel frattempo, Brianna e Roger MacKenzie (Sophie Skelton e Richard Rankin) vivono il loro ‘per sempre felici e contenti’ nel XX secolo. In una serie di interviste con EW, Parade e TV Insider, il cast di Outlander e Diana Gabaldon discutono nel dettaglio gli eventi del terzo episodio di Outlander 7 “Death Be Not Proud”

ATTENZIONE! L’articolo contiene grossi spoiler sul terzo episodio di Outlander 7

Giovane Ian (John Bell) CR: Robert Wilson/Starz – Outlander 7: Il cast e Diana Gabaldon commentano la questione dell’oro, l’errore di Ian e la bella vita di Roger e Bree nel futuro! – VIDEO

Fino alla settima stagione di Outlander, Arch (Hugh Ross) e Murdina Bug (Sarah Collier) non avevano molto da fare, ma erano una costante sullo sfondo delle vite di Jamie (Sam Heughan) e Claire (Caitríona Balfe) una volta che la storia si è spostata a Fraser’s Ridge, dove la signora Bug era sempre indaffarata nella cucina della Grande Casa e Arch era fuori a fare lavori virili.

Ma nel secondo episodio della stagione, c’è stata la grande rivelazione che i Bug erano i colpevoli di aver rubato l’oro giacobita dal mausoleo di River Run alla zia di Jamie, Jocasta (Maria Kennedy Doyle) – e allora si è scatenato l’inferno.

“Credo che la sensazione sia che il denaro non fosse per Jocasta, ma per la causa [giacobita], quindi Jocasta non ha alcun diritto di avere tutto quel denaro”, dice Hugh Ross a Parade. “Ma credo che Arch sia una persona di grandi principi che crede in un senso molto forte di ciò che ritiene giusto per la Scozia, più importante della ricchezza di un individuo. Quando l’oro arriva nelle sue mani perché tutto è andato a rotoli, credo che probabilmente pensi: ‘Perché non dovrei averlo io? Perché non dovremmo averlo noi?”. Perché comunque non è andato nel posto giusto””.

Dopo aver scoperto che i Bug sono responsabili del furto dell’oro giacobita scomparso dalla proprietà di Jocasta, Jamie bandisce la coppia da Ridge. Ma mentre Jamie e Ian guardano colui che credono essere Arch Bug (Hugh Ross) scavare l’oro sepolto sotto la casa bruciata, decidono di affrontarlo.

Nella confusione del buio e del momento, Ian uccide colui che crede essere Arch, ma che in realtà è Murdina Bug.

“Ho avuto la mia disfatta definitiva”, dice Sarah. “Quindi è stato interessante. Triste, ma anche un lavoro interessante. Ovviamente conoscevamo la trama dei nostri personaggi, quindi sapevo che a un certo punto sarei morta e come sarei morta. Quello che è stato interessante è stato ciò che mi ha portato a questo, e tutti i vari brividi e brividi lungo il percorso che alla fine sono approdati alla mia tragedia personale”.

Outlander 7: Il cast e Diana Gabaldon commentano la questione dell’oro, l’errore di Ian e la bella vita di Roger e Bree nel futuro! – VIDEO – Foto: Sam Heughan e Hugh Ross – Credit: Robert Wilson/STARZ
Ian si pente immediatamente delle sue azioni. È noto che in passato ha portato con sé il peso del proprio senso di colpa, come abbiamo visto nella sesta stagione quando ha perso moglie e figlio.

“Voleva bene a Murdina”, dice Bell a EW. “Si troverà a lottare con molte emozioni che probabilmente pensava di essersi lasciato alle spalle. Si ripresenta l’idea di ‘Sono una brava persona se uccido così facilmente? Se uccido così facilmente, c’è qualcosa di sbagliato in me?”. Forse un po’ c’è, ma l’ha fatto per proteggere Jamie. Questo è il nocciolo della questione: proteggere la sua famiglia. È proteggere i suoi cari con ogni mezzo possibile”.

L’errore di Ian, tuttavia, ha conseguenze ben più gravi del suo senso di colpa. Quando i Fraser seppelliscono la signora Bug, Arch vi partecipa. Ian cerca di offrire la sua vita in cambio di quella di Murdina, ma questo non è abbastanza per Arch. Fa una promessa a Ian: “Quando avrai qualcosa che vale la pena di prendere, mi rivedrai”.

Hugh offre questa spiegazione: “Credo che, probabilmente a causa del dolore per la perdita della persona amata, voglia che qualcuno debba convivere con la perdita della persona amata. È più che altro una vendetta perdere qualcuno. Non c’è niente di peggio che dover affrontare la vita senza la persona più importante per te. Quindi, penso che sia una visione interessante della vendetta”.

Considerando che sono state le loro azioni a portare alla morte della signora Bug e alla dolorosa perdita del signor Bug, Sarah ha una spiegazione per le loro decisioni, anche tenendo conto del fatto che Jamie e Claire li hanno trattati con rispetto come loro dipendenti.

“Avendo dei principi e poi rendendosi conto che i tuoi principi non sono condivisi e che tutti intorno a te operano per puro interesse personale, credo che a un certo punto scatti la modalità di sopravvivenza”, dice Sarah. “Ci si rende conto che se non si fa qualcosa per se stessi tutto rotolerà – il fiume del vecchio continua a rotolare – e non c’è nessuno che ci guardi le spalle, quindi dobbiamo badare a noi stessi”.

Bell promette che la minaccia di Arch perseguiterà Ian per il resto della settima stagione. La produttrice esecutiva Maril Davis aggiunge che la promessa di Arch alzerà la posta in gioco nel viaggio di Ian.

“Rimarrà sospesa sulla testa di Ian”, dice a EW. “Per Ian è un peso che porta con sé e vedremo le ramificazioni di questa relazione man mano che andremo avanti”.

“All’inizio si tratta di un potenziale danno per Jamie e Claire”, dice Bell. “Ma la comparsa di un’altra persona cambia tutto. Questa minaccia incomberà su Ian. Dovrà tirare fuori l’ascia di guerra”.

“Oh, Mr. Bug è un personaggio uscito direttamente dal Vecchio Testamento, e l’occhio per occhio è proprio il suo forte. (La serie non menziona le dita mancanti di Arch; era un famoso arciere, ma si è imbattuto in un altro clan, che lo ha catturato nella sua terra e gli ha dato la possibilità di scegliere se perdere un occhio o le prime due dita, in modo che non potesse mai più tendere un arco contro di loro)”, continua Diana.

Questa è la seconda vita che Ian ha preso in questa stagione: la prima è stata quella di Allan Christie (Alexander Vlahos).

Ma a differenza di Jamie, che ha ucciso Richard Brown (Chris Larkin) alla fine dell’episodio 1 per tenere Claire (Caitríona Balfe) al sicuro e sembra non avere remore al riguardo, Ian sembra sentirlo di più.

“Ian è un interessante mix di culture a questo punto”, dice la Gabaldon. “È scozzese, mohawk, tutte e due le cose insieme o qualcosa che va al di là di entrambe? Entrambe sono culture con una forte tradizione di vendetta, e lui deve – conoscendo l’Arch Bug – aspettarsi che l’uomo sia vendicativo. Stando così le cose, ha una scelta: dare ad Arch la sua vendetta, cioè mettere la sua vita alla mercé di Arch (se ne ha, ma in realtà non ne ha…), oppure uccidere Arch. Da qualche parte nel fondo del carattere di [Ian], però, c’è un profondo rispetto e amore per le donne e le madri – e la signora Bug è stata materna con lui (lo ha nutrito, gli ha lavato i vestiti, ecc.), il che lo lascia con un profondo senso di colpa, anche se sa che ciò che ha fatto è stato accidentale. Per questo motivo, non riesce a provare a uccidere Arch e quindi… fa l’altra cosa che gli viene in mente per risolvere la situazione e non dover convivere con il suo senso di colpa”.

Outlander 7: Il cast e Diana Gabaldon commentano la questione dell’oro, l’errore di Ian e la bella vita di Roger e Bree nel futuro! – VIDEO
Nel frattempo, Bree e Roger MacKenzie (Sophie Skelton e Richard Rankin) vivono per sempre felici e contenti nella Scozia del XX secolo (beh, per ora. Dopotutto questo è Outlander!)

Sophie Skelton e Richard Rankin hanno parlato del terzo episodio, che ha visto la gradita consegna di una scatola di lettere secolari da parte dei genitori di Bree, Claire e Jamie (Caitriona Balfe e Sam Heughan), che raccontano ciò che è accaduto dopo che i MacKenzie hanno lasciato il 1700 e hanno viaggiato attraverso le pietre.

“Più [Bree] legge le lettere, più vive la vita attraverso di esse – è una rinascita dei suoi genitori”, dice Skelton. “È meraviglioso perché sembra anche una linea temporale parallela. Non è come se si perdesse un genitore e si leggesse il suo diario; è come se queste lettere arrivassero in tandem piuttosto che dalla tomba. È davvero emozionante per Bree“.

La coppia discute anche su quando (se mai) dire al figlio Jemmy del suo passato e della sua capacità di viaggiare nel tempo e su cosa intendesse Jamie nella lettera in cui diceva che Jem avrebbe conosciuto il nascondiglio segreto dell’oro giacobita.

“[Jem] ha un’età in cui ne parleremmo e ci penseremmo due volte”, propone Rankin. “Parlarne a scuola, raccontarlo ai suoi compagni di classe [che farebbero] domande. Potrebbe diventare un inferno e complicato”.

Le cose si complicano quando Bree, negli episodi successivi, ottiene un lavoro che sfrutta la sua istruzione e il suo intelletto.

Un nuovo collega, Rob Cameron (Chris Fulton), finirà per creare problemi. La Skelton condivide alcune informazioni: “Chris è una grande novità e mi è piaciuto molto lavorare con lui. Crea una dinamica interessante nella trama. Brianna si sente come se fossero amici intimi e può confidarsi con lui e avere qualcuno con cui parlare del suo lavoro di ingegnere. Ovviamente, si trova di fronte a tanta misoginia [sul lavoro]. La prende con filosofia – e viene in un certo senso bullizzata”.

Outlander 7: Il cast e Diana Gabaldon commentano la questione dell’oro, l’errore di Ian e la bella vita di Roger e Bree nel futuro! – VIDEO
Per di più, l’elemento dell’oro compare anche nella trama futura.

Brianna e Roger ricevono una scatola che contiene le lettere dei genitori di lei dal passato e al suo interno c’è una delle sfere d’oro a forma di moschetto che Jamie aveva preparato per il viaggio dei Fraser in Scozia. Questo sarà un punto di svolta per i MacKenzie, ma niente spoiler qui!

“Non sappiamo ancora cosa ne faranno i Fraser/MacKenzie dell’oro. Ma eccolo lì, il MacGuffin dolcemente scintillante che è…”, anticipa Diana.

L’episodio si conclude con Jamie, Claire e Ian che si preparano a partire per la Scozia.

In parte perché Jamie ha promesso a Jenny di restituirle Ian a un certo punto, ma la domanda è: Credono davvero di poter resistere alla guerra? L’episodio si chiude con la riflessione su Ridge di Fraser: “Un giorno torneremo qui”.

E la risposta di Diana è: “Beh, molte persone l’hanno fatto – intendo dire che hanno passato la guerra in Europa. D’altra parte, non è rimasto molto per i Fraser in Scozia, a parte la famiglia di Jamie, e con la scomparsa di Bree e altri, quella famiglia è la cosa più preziosa che Jamie ha. E lui è un uomo di parola: porterà a casa suo nipote”.

Continuate a seguirci per altre novità su Outlander 7 ed il suo cast!

Chiara

Fonte: TV Insider / EW / Parade

Non dimenticate di mettere mi piace alla nostra pagina Facebook, Instagram e Twitter, Survived The Shows / @survivedtheshows / @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here