Tutto ciò che sappiamo su Virgin River 4! – VIDEO

0
618
virgin river 5

Dopo tanta attesa, Netflix ha finalmente annunciato che Virgin River 4 arriverà sulla piattaforma il prossimo 20 Luglio 2022!

Ma cosa possiamo aspettarci dalla stagione del dramma romantico con protagonisti Alexandra Breckenridge e Martin Henderson? Scopriamolo insieme!

Virgin River. (L to R) Martin Henderson as Jack Sheridan, Alexandra Breckenridge as Mel Monroe in episode 404 of Virgin River. Cr. Courtesy Of Netflix © 2022

Il cast di Virgin River parla di giovani madri, trauma psicologico e dramma rinascimentale! – SPOILER IN SEGUITO

Il cast era impaziente di tornare al lavoro, con la Breckenridge particolarmente ansiosa di trovare una risposta alla domanda sulla paternità del bambino di Mel. “Ero sulle spine per scoprire come Jack e Mel avrebbero affrontato la gravidanza”, racconta l’attrice. “Ero davvero interessata a come Jack avrebbe reagito al fatto che potesse o meno essere suo figlio. Ma sono rimasta piacevolmente sorpresa dal suo atteggiamento ottimista nei confronti dell’intera faccenda”.

“C’erano molte cose appese a quel precipizio alla fine della terza stagione”, dice Henderson.

Ci sono molte coppie in Virgin River, e se i problemi di Mel e Jack con il padre sono un filo conduttore della stagione, lo sono anche la salute e il benessere di un’altra coppia molto amata, Hope e Doc (Tim Matheson).

Hope ha concluso la terza stagione sopravvivendo a stento a un incidente d’auto che le ha provocato una lesione cerebrale traumatica, ma la quarta stagione la vede in difficoltà nell’affrontare l’impatto della lesione e nel cercare di tornare troppo in fretta alla sua vecchia vita.

“Una lesione cerebrale traumatica è una cosa enorme che accade non solo alla persona, ma anche alle persone che la circondano e, nel suo caso, alla comunità, visto che è il sindaco”, dice la O’Toole. “Ma il cervello è un organo miracoloso e può andare in qualsiasi modo. Stiamo optando per meno piuttosto che per più in termini di funzionalità e di quanto può fare”.

“Mi è piaciuto molto tornare e avere molto da fare e qualcosa di così organico da poter giocare entro i limiti, perché una lesione cerebrale è unica per ogni persona”, aggiunge. “Ma non può essere tutto incentrato su questo. O solo su quello. Deve essere un po’ come vedere la luce alla fine del tunnel. Ogni scena era diversa, ogni persona con cui avevo a che fare era diversa”.

Un’altra complicazione di questa stagione è l’arrivo di un nuovo medico affascinante, il dottor Cameron Hayek (Mark Ghanimé), che ha chiaramente un debole per Mel. Tuttavia, Breckenridge assicura che i fan non hanno troppo da preoccuparsi.

“Non mi è ancora chiaro se si sia organizzato e sia pronto a prendere il controllo dello studio nel caso in cui Doc non possa più lavorare”, spiega l’attrice, evitando di parlare del fatto che Cameron sembra deciso a lasciare Virgin River entro la fine della stagione. “Arriva in città. È affascinante e attraente, e il pubblico potrebbe temere che questo rappresenti una minaccia per Mel e Jack. Ma Mel è molto leale, quindi non mi preoccuperei troppo”.

Ma mentre la Breckenridge potrebbe essere d’accordo con i desideri non tanto segreti del dottor Cameron nei suoi confronti, Tim Matheson non lo è affatto. “Doc ha sentimenti molto forti per il modo improprio in cui Cameron ha reagito nei confronti di Mel e ha causato un po’ di problemi a Jack”, dice. “Si è spinto dove non avrebbe dovuto, secondo me. Quindi dovrà superare questo problema prima che gli offra il pranzo”.

Breckenridge si è stupita di quanto fosse sfacciato il nuovo dottore

“Sono rimasta sorpresa nel primo episodio di quanto fosse audace. In una di quelle prime scene, dice, “Mi hai chiamato attraente”. Mel fa: “Wow, non è quello che intendevo.” Non sapeva che avesse un ragazzo all’epoca, ma era piuttosto sfacciato. Mel l’ha presa davvero bene ed è stata relativamente gentile. La vecchia Mel l’avrebbe mangiato vivo per questo.”

L’attrice concorda con Matheson quando dice che il dottor Cameron ha esagerato. “Per tutto il tempo in cui si sono conosciuti, ha davvero esagerato quando ha dato la sua opinione su Jack”, dice Breckenridge. “Viene chiaramente da un posto dove ha sviluppato una cotta per Mel. Lei lo sa, ma non vuole ammetterlo. Vedremo dove li porterà nella quinta stagione.” Aggiunge, “Non riesco a immaginare Mel in grado di trattenere i suoi veri sentimenti su questo ed essere così gentile con lui. Sta solo cercando di essere gentile perché vuole che stia in clinica.”

Il dramma non è stato riservato solo allo schermo.

Per non essere da meno del Lumberjack Festival della terza stagione, la quarta stagione presenta una fiera rinascimentale completa di costumi e abiti ornamentali per tutta la città. Il colpo di scena di tutto il procedimento è un combattimento con la spada tra Preacher (Colin Lawrence) e Jack, che ha strapazzato la testa di Henderson tanto quanto quella di Jack.

“Martin ha fatto un salto mortale all’indietro su una balla di fieno ed è atterrato sulla testa. L’ho sentito”, racconta O’Toole, prima che Henderson aggiunga: “Non era coordinato. Sarà l’ultima acrobazia che farò da solo. Tom Cruise ha fissato l’asticella così in alto e poi sono arrivato io e sono atterrato sulla mia testa”.

Breckenridge dice che Henderson ha avuto una commozione cerebrale, mentre Lawrence osserva: “Martin sembrava un po’ stralunato quando abbiamo girato quella scena, ma è stato un soldato e l’ha superata”.

Tuttavia, entrambi i ragazzi lodano la loro squadra di stunt per aver coreografato il combattimento e per averli fatti apparire bene, citandolo come una delle loro esperienze preferite nello show, in assoluto. “È così divertente potersi vestire in costume e saltellare in giro”, dice Henderson. “Colin, sei stato fantastico. So che eri spaventato dal fatto che ci fossimo colpiti per sbaglio, cosa che forse ho fatto durante le prove”.

Conclude Lawrence: “C’era molta fiducia. Stavamo brandendo un’armatura pesante e ci guardavamo negli occhi, controllandoci, assicurandoci che non ci stessimo facendo prendere la mano e che non stessimo agitando la lama un po’ troppo velocemente, quindi sicuramente abbiamo fatto un sacco di prove”.

Nonostante tutti i drammi relazionali e i traumi medici, la Henderson sottolinea che la quarta stagione cattura davvero il cuore di ciò che ha fatto appassionare il pubblico a Virgin River: la celebrazione della comunità.

“Lo show è ovviamente incentrato sulle storie d’amore, ma molto di ciò che attrae le persone è l’idea che tutte queste persone siano distrutte”, riflette Henderson. “Tutti hanno un passato, tutti hanno un trauma, tutti hanno qualcosa con cui stanno cercando di fare i conti. E questo viene fuori in modo imbarazzante nel momento presente. Mette a dura prova le loro relazioni o la loro capacità di fare bene il loro lavoro. Hanno bisogno di guarire da queste ferite e lo fanno appoggiandosi l’uno all’altro, dando voce alla loro tragedia più oscura e venendo a patti con essa”.

“Tutti noi abbiamo le cose con cui i personaggi hanno a che fare, che si tratti dell’invecchiamento di Doc, della guarigione di Hope, del passato traumatico di Mel, tutti abbiamo qualcosa da cui guarire”, conclude. “Non vediamo solo eroi e persone che salvano la situazione. Hanno anche delle ferite profonde e hanno bisogno l’uno dell’altro e le loro relazioni sono la lente attraverso la quale li vediamo alle prese con i loro demoni e le loro ferite, e le cose che li rendono umani e vulnerabili”.

Parlando del colpo di scena finale con Charmaine, noi vediamo solo lo shock di Jack quando lei rivela che non è il padre dei gemelli. Come si sente Mel? È un tradimento, giusto? Visto che stavano lavorando per far funzionare la situazione.

Alexandra Breckenridge: È vero. Penso che sia più devastante per Jack, onestamente. Essere traditi per entrambi è devastante. È un tradimento enorme. È una grande, grande menzogna e loro si sono davvero impegnati al massimo per accogliere e creare questo ambiente in cui possono essere tutti co-genitori e avere questa famiglia e scoprono che è una menzogna. Personalmente, come attrice, ho pensato: “Ti prego, fa’ che quei bambini non siano di Jack”. [“Non facciamolo”. Quindi personalmente ero molto felice. Ho pensato: “Fantastico!”

Sempre nel finale, Mel dice a Doc [Tim Matheson] che si dimette, ma lui non è d’accordo. Cosa puoi dire della sua mentalità riguardo alla sua carriera e al futuro?

Alexandra Breckenridge: Non credo che voglia abbandonare completamente il suo lavoro. Il suo lavoro è estremamente importante per lei. Penso solo che stia cercando di essere realistica riguardo alle potenziali complicazioni della sua gravidanza e a ciò che potrebbe significare per la clinica di Doc e a quanto sa che quella clinica è importante per la città. È estremamente necessario che la città abbia una struttura medica perché la più vicina, oltre a quella di Doc, è a due ore di distanza. Quindi per lei non si tratta solo di ciò che vuole, ma di ciò che sa essere meglio per la città. Ma non credo che si allontanerà per sempre.

Come si sente Mel riguardo al futuro suo e di Jack alla fine della stagione? Ottimista? Perché si stanno per sposare, hanno scoperto che lui è il padre e si sta facendo aiutare a bere. Quindi le cose stanno decisamente migliorando per loro.

Alexandra Breckenridge: Sì. Sto solo cercando di ricordare a che punto siamo esattamente, perché abbiamo appena finito di leggere la tavola di Zoom per la quinta stagione, gli episodi 1 e 2. Quindi mi chiedo: “Aspetta, aspetta, aspetta…”. Quindi mi chiedo: “Aspetta, dove siamo ora? Oh, sì.” Dal punto in cui Mel è arrivata all’inizio della stagione 1 a oggi, non credo che abbia mai immaginato di poter trovare di nuovo l’amore, per non parlare di essere di nuovo incinta. Ovviamente questo è stato un po’ un fantasma per lei nel corso delle stagioni, che ha sempre voluto avere figli e non ha mai pensato di poterlo fare. Quindi, a questo punto, si trova in una situazione davvero positiva, a parte quella specie di graffio di ago alla fine della stagione in cui Charmaine dice che ha mentito loro per tutto il tempo. È semplicemente in un luogo beato.

Avremo altre scene con Mel e Brie [Zibby Allen]? Amo molto quell’amicizia.

Alexandra Breckenridge: Lo so, piace anche a me. Lo chiedo da quando è arrivata in città. Io e Zibby abbiamo instaurato un’amicizia molto rapida, proprio come persone, quindi andiamo molto d’accordo e spero davvero che possano scriverla in futuro. Inoltre, Mel non ha altri amici a Virgin River. È un po’ una sfortuna. Nel corso della quarta stagione, non è riuscita a parlare con altre persone, oltre a Jack, di ciò che le sta accadendo. L’ho trovato un po’ isolante e problematico per il suo personaggio.

E Hope [Annette O’Toole] si sta riprendendo.

Alexandra Breckenridge: Già. Non riesce a entrare in contatto con Hope. Non vuole dare peso a Doc, anche se a un certo punto lo fa accidentalmente perché è emozionata per il parto morto che ha avuto. Al momento non ha un’altra pietra di paragone a Virgin River oltre a Jack, quindi spero che si possano sviluppare altre amicizie per lei nella quinta stagione.

Il cast di Virgin River commenta la vita sentimentale di Preacher e il suo scontro con Vince

La quarta stagione ci mostra che Preacher è vivo e vegeto abbastanza rapidamente, ma riuscirà a superare tutto questo? Cerca di dimenticare Paige, iniziando una relazione con il suo attraente istruttore di Aikido. Ma ha davvero dimenticato Paige? “Il personaggio di Preacher prova dei sentimenti molto forti per Paige”, dice Lawrence. “Ha fatto cose discutibili per tenerla al sicuro. Ha una bella bussola morale, ma ha superato il limite per la sua sicurezza. Tende a essere un personaggio leale fino all’inverosimile”.

È così leale che quando Paige torna nella sua vita, Preacher non può fare a meno di venire in suo aiuto, sorvegliando la baita dove Vince si è rintanato con Christopher. Quando Paige fa un accordo con Vince, per Christopher, Preacher viene in loro soccorso.

“Ha investito molto tempo nel prendersi cura del figlio di Paige in sua assenza”, spiega Lawrence a proposito della devozione e dei nuovi tentativi di amore del suo personaggio. “Ma in realtà non sapeva cosa gli riservasse il futuro. Così, ha tentato una potenziale relazione. Preacher cerca l’amore. Il predicatore vuole una relazione. Il predicatore vuole essere felice. Credo che il pubblico voglia che Preacher sia felice. Ne ha passate tante”.

Questo include la lotta contro Vince, da solo, in quella baita, nel tentativo di salvare Paige e riunirla a Christopher. Preacher sembra sconfitto e la vita di Paige sembra in imminente pericolo quando Preacher si riprende e colpisce Vince con un pezzo di legna da ardere, lasciandolo morto. È un climax intenso per la trama, tanto da impressionare i compagni di cast di Lawrence.

“Colin è un duro in questa stagione”, dice Benjamin Hollingsworth, che nella serie Netflix interpreta il cattivo ragazzo di città Brady. “In un certo senso diventa un marine a tutti gli effetti. È bello vederlo tirare fuori il suo “non sto scherzando”. L’esplosione della legna da ardere alla fine è la mia parte preferita. All’improvviso, lo prende completamente a K.O. ed è stato divertente vedere questo lato e vedere Preacher tornare alle radici di ciò che ha unito tutti questi ragazzi”.

Brady e Brie hanno un futuro insieme a Virgin River?

A Virgin River non mancano le storie d’amore, ma la coppia più focosa è probabilmente quella formata da Brady (Benjamin Hollingsworth) e Brie (Zibby Allen).

Ma può un amore che brucia così tanto evitare di spegnersi? Nella quarta stagione, il legame tra i due sembra più forte che mai, con Brie che si confida con Brady sulla sua aggressione e Brady che chiede consiglio a Mel (Alexandra Breckenridge) su come sostenerla al meglio. Ma se la serie seguirà i romanzi di Robyn Carr, Brie potrebbe cercare quel conforto altrove.

“Alla fine, c’è un detective molto affascinante che passa troppo tempo con la ragazza di Brady”, spiega Hollingsworth. “Nella quarta stagione, Brady deve trovare l’equilibrio tra gli obblighi delle persone che deve proteggere e l’essere un uomo per Brie in un modo che non è quello che la cultura intende davvero come uomo. Si tratta piuttosto di sostenere. Non vediamo Brady vendicarsi. Non vediamo Brady proteggere attivamente Brie. Lo fa passivamente, in relazione a una serie di minacce che si presentano. Mi verrebbe spontaneo pensare che Brady sia il tipo di personaggio che esce e agisce, ma in un certo senso ha agito in modo passivo, ascoltando e sostenendo Brie nell’intero processo di elaborazione del suo dolore”.

Tuttavia, la Allen si chiede se i due possano funzionare a lungo.

“Brie e Brady sono così diversi e parte di ciò che li rendeva così eccitanti è che sono così diversi. Vengono da percorsi di vita così diversi e Brie ha bisogno di recuperare il suo senso di sé e il suo potere sessuale. Hanno una storia molto eccitante, ma la domanda è: può durare? È sostenibile? Ha senso a lungo termine mentre lei inizia a fare i conti con il suo PTSD e con ciò da cui sta scappando e mentre Brady cerca di uscire dal mondo dei cattivi ragazzi criminali?”.

“Faccio il tifo per loro”, aggiunge. “Ma devono lavorare molto per diventare una coppia sostenibile. È eccitante per un attimo, ma si può, giorno per giorno, fare quella cosa? Me lo chiedo anch’io”.

Anche Brie e Brady hanno i loro drammi da affrontare, a parte la loro relazione. Brie si sta ancora riprendendo dopo essere stata violentata dal suo ex fidanzato, che continua a cercare di rientrare nella sua vita, inviandole messaggi e presentandosi a Virgin River per affrontarla. Per la Allen, rappresentare questo aspetto complicato della vita di Brie è uno degli aspetti più gratificanti del suo lavoro.

“È un onore assoluto e mi sembra davvero molto importante perché la violenza sessuale di qualsiasi tipo è fondamentalmente un’epidemia”, dice l’attrice. “C’è una statistica che dice che ogni otto secondi una persona, in qualsiasi parte del mondo, è vittima di violenza sessuale. È un argomento che stiamo imparando a trattare in modo del tutto nuovo”. Mi piace il fatto che lo stupro di Brie non sia stato commesso da un estraneo che entrava in una finestra, ma da qualcuno con cui aveva una relazione. È quello che una volta era considerato una zona grigia, e per lo show, per Brie e per le persone intorno a lei iniziare a riconoscere effettivamente cosa sia, è davvero importante”.

Hollingsworth dice di aver imparato molto dalla storyline di Brie nella serie di Netflix su come offrire il miglior supporto alle sopravvissute alla violenza sessuale.

“Una delle cose belle della quarta stagione è continuare a parlare di come le persone che hanno avuto quelle relazioni continuino con altre”, riflette. “E come questo si ripercuote sui nuovi arrivati, e come li sostengono. E come non ci si limita ad andare avanti, ma si impara a conviverci. Io stesso mi ponevo domande come: “Non farebbe questo?” o qualsiasi cosa pensassi fosse giusta. La risposta onesta è che non c’è una strada giusta o corretta, si tratta solo di aprire il dialogo, di esplorare cosa sia”.

E non è nemmeno detto che Brady possa concentrare completamente la sua attenzione su Brie.

È ancora visto con sospetto da gran parte di Virgin River per il suo coinvolgimento con Calvin (David Cubitt) e altri criminali. Ma è determinato a ricominciare da capo e ad allontanarsi da quella parte della sua vita.

“Non è solo Calvin a minacciare Brady, ma anche le persone a cui tiene”, dice Hollingsworth, alludendo alla nuova misteriosa figura che entra nella sua vita proprio mentre sta cercando di incastrare Calvin. “Si sta destreggiando tra questa situazione e il continuo rapporto teso con Jack, e lo sta affrontando da solo. Brady è sempre stato un outsider a Virgin River. Il modo in cui affronta la situazione è cercare di tenerla per sé e di gestirla da solo. Il tempo ci dirà se si tratta di una minaccia più grande di quella che lui stesso può affrontare”.

La stagione 4 risponderà a tante domande in sospeso!

La stagione 3, rilasciata lo scorso luglio, ha lasciato i fan con tantissime domande. Prima tra tutte: CHI È IL PADRE DEL BAMBINO DI MEL? E poi, chi ha sparato a Jack? E il nuovo personaggio che appare alla fine della stagione? Preacher è vivo? Hope sopravvivrà all’operazione? Tante domande senza risposta, a cui la serie intende rispondere proprio nella stagione 4!

Martin Henderson, che interpreta Jack, conosce già l’identità del suo aguzzino. I fan avrebbero dovuto scoprirlo nella scorsa stagione, ma la creatrice della serie Sue Tenney ha poi deciso di estendere questa storyline e risolvere il mistero solo nella stagione 4.

“Nonostante non sappia se il suo bambino appartenga al marito defunto, Mark o Jack, Mel inizia la quarta stagione con un senso di ottimismo. Per anni ha desiderato di diventare madre e il suo sogno è un passo più vicino alla realtà. Mentre Jack la sostiene ed è entusiasta, la questione della paternità continua a tormentarlo. A complicare le cose c’è l’arrivo di un nuovo affascinante medico, che vuole farsi una famiglia tutta sua. Hope sta ancora guarendo dall’incidente d’auto e gli effetti psicologici della lesione cerebrale avranno conseguenze profonde sia per lei che per Doc. Brie [Zibby Allen], intenzionata a dimostrare l’innocenza dell’uomo che ama, si ritrova inaspettatamente in una relazione più stretta con Mike [Marco Grazzini] e a un passo dalla violenta rete criminale di Calvin [David Cubitt]”, continua la descrizione. “Anche se Preacher [Colin Lawrence] stringe un nuovo legame sentimentale, non può fare a meno di sperare di riunirsi a Christopher [Chase Petriw] e Paige [Lexa Doig].

Sinossi ufficiale

La stagione 4 sarà per altro estesa rispetto al solito e vedrà ben 12 episodi!

2 nuovi personaggi arriveranno a Virgin River!

La prima aggiunta al cast è Mark Ghanimé (The Bold Type). L’attore interpreterà il Dr. Cameron Hayek, il nuovo dottore che affiancherà Mel alla clinica.

È descritto come il “nuovo affascinante medico della clinica. Armato di un bell’aspetto, di un intelletto affilato e di un sorriso che potrebbe illuminare il mondo, Cameron fa un tuffo immediato in città – specialmente con le signore di Virgin River”.

La seconda aggiunta al cast è Kai Bradbury, già apparso nel finale della terza stagione. L’attore interpreterà Denny Cutler, il nipote di Doc, di cui il ragazzo ha recentemente scoperto l’esistenza.

Secondo la descrizione ufficiale del personaggio, “si presenta a Virgin River per creare un legame con il nonno che ha appena scoperto. Ma Denny arriva portando un oscuro segreto.”

Le voci che dicono che Doc morirà alla fine della stagione 4, sono vere?

Tra il mistero che circonda l’arrivo del nipote allontanato… le continue lotte cognitive di Hope… e lo stress generale di gestire l’unica clinica in città, certo, Doc ha il suo bel da fare nella stagione 4. Ma come morire con la sua agenda estremamente affollata? Come direbbe Juliette Barnes di Nashville, non gettargli sporcizia sulla tomba.

Trailer

Virgin River è già stato rinnovato anche per una stagione 5 e le riprese inizieranno in estate!

Le riprese della quarta stagione si sono concluse lo scorso novembre. Per quanto riguarda la stagione 5, dato il ritardo di inizio riprese a causa della pandemia, nulla è certo. Molto probabilmente però la quinta stagione non arriverà sulla piattaforma prima del 2023!

Continuate a seguirci per altre novità su Virgin River e altre serie TV Netflix!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here