Esclusiva: Zibby Allen racconta la sua Brie Sheridan e anticipa cosa ci aspetta in Virgin River 5! – VIDEO INTERVISTA

0
909
zibby allen virgin river 4

Dopo tanta attesa, la stagione 4 di Virgin River è arrivata sulla piattaforma Netflix lo scorso 20 Luglio 2022 e ha sbancato tutte le classifiche di gradimento da parte degli utenti. Secondo Zibby Allen, interprete di Brie Sheridan, Virgin River 4 vede dei grandi personaggi, tematiche attuali, ma anche tante soddisfazioni per il pubblico e un po’ bollente.

Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il piacere di fare una chiacchierata con Zibby Allen riguardo gli sviluppi del suo personaggio in Virgin River 4 e cosa aspettarci per il futuro!

Qual è l’elemento principale del personaggio di Brie e la serie in generale che ti affascina di più e ti ha convinto ad unirti a Virgin River?

ZIBBY ALLEN: Beh, voglio dire. Virgin River è una serie meravigliosa, quindi mi ha attirato, sapete, perché mi piaceva già guardarlo. Credo che questa serie incarni davvero una sorta di stile di vita idilliaco su cui molti di noi fantasticano: vivere in una piccola città, con una comunità di persone che sono presenti l’una per l’altra, dove c’è amore o ci si trova nella natura. Per tutti questi motivi sono stata attratta dalla serie, perché mi piaceva il tono e il sentimento, e prima ancora di entrare a farne parte pensavo che il cast fosse già molto affiatato. Un gruppo di attori di grande talento – sapete ero già un fan di Martin Henderson e Alexandra Breckenridge e del loro lavoro – Quindi l’idea di lavorare con loro era cosa mi attirava di più.

Zibby Allen as Brie Sheridan on Virgin River Season 4 - Credit: Netflix
Zibby Allen as Brie Sheridan on Virgin River Season 4 – Credit: Netflix

E poi il personaggio di Brie, che è, come sapete, le sorelle di Jack, il protagonista, l’altra metà del duo principale della serie, è un personaggio davvero forte e complesso. È una donna dura e coraggiosa, molto intelligente, un avvocato, ma allo stesso tempo, quando la incontriamo e quando arriva a Virgin River, sta scappando da un evento molto doloroso.

Non credo sia un mistero che ha subito violenza sessuale dal suo fidanzato quando ancora stava a Sacramento, e quindi sta scappando da quel dolore. Sta cercando di evitare quella parte della sua vita e si trova in una piccola crisi d’identità e lotta duramente per ritrovare un senso di potere e un senso di normalità dopo essere stata così scossa da quella vicenda. Adoro il fatto che Brie sia ugualmente indipendente e ferocemente determinata, ma anche molto vulnerabile e desiderosa di amore, di legami e di guarigione, senza avere un’idea precisa su come ottenerli. Quindi, come attore, questa è una dicotomia molto divertente con cui giocare.

Considerando che i personaggi di Virgin River sono sempre così credibili e realistici, c’è qualcosa nel personaggio di Brie che vedi in te stessa? Dove siete più simili e dove diverse?

Zibby Allen Virgin River star - Credit: Storm Santos / Hair and Makeup: Cat Sherwin
Zibby Allen – Credit: Storm Santos / Hair and Makeup: Cat Sherwin

ZA: Io e Bree abbiamo molte differenze in questo senso. Penso che lei sia… In un certo senso più forte di me. Io sono molto più sensibile. Sono un piccolo contenitore di sentimenti, come lei, ed è lì che ci intercettiamo, ma lei è molto brava a compartimentalizzare. È molto ambiziosa e anche io lo sono, ma non in senso tradizionale.

Sapete, ha studiato legge. È un po’ iperattiva. Probabilmente io mostro molto di più le mie emozioni, mentre lei ha un po’ più di grinta, è tenace e non sopporta gli sciocchi e sa come affrontare la situazione, della serie se mi conoscessi, non riesco a nascondere quello che provo in realtà, ma Bree è davvero brava in ciò. Quindi è divertente entrare nei suoi panni. Mi insegna molto su me stessa e mi piace prendere sempre qualcosa in prestito dai miei personaggi, quindi forse sto migliorando nel mantenere una faccia da poker.

Sì, è la parte migliore di quello che facciamo. Io dico sempre che è un personaggio a scegliere me in qualche modo, non io a scegliere loro. Ogni volta che ottengo un ruolo, mi sento come se quel ruolo mi scegliesse per portarmi a conoscere aspetti di me stessa che non sapevo ci fossero o che posso sfruttare di più e utilizzare nella mia quotidianità. Quindi, in un certo senso, sento di essermi avvicinata molto a Brie. È molto importante per me e mi fido di lei…

Qual è stata per te la sfida più grande nell’interpretarla?

ZA: Beh, credo che la componente della violenza sessuale della storia sia emotivamente impegnativa da trovare dentro di me e da affrontare ed esplorare. E mi sembra davvero importante portare sullo schermo questa parte della storia, perché è un dolore universale e le statistiche sono piuttosto sconcertanti in termini di violenza sessuale, e quindi ho un forte senso di responsabilità al riguardo. Quindi è una sfida, una sfida degna, e sono davvero orgoglioso di poterla affrontare. Sì, ma non è divertente. È pesante.

Zibby Allen Virgin River star - Credit: Storm Santos / Hair and Makeup: Cat Sherwin
Zibby Allen – Credit: Storm Santos / Hair and Makeup: Cat Sherwin

Se dovessi descrivere Virgin River Stagione 4 in tre aggettivi, quali sceglieresti?

ZA: Criminale. Soddisfacente e Osé. Non necessariamente in questo ordine.

E a proposito di quest’ultima cosa, una domanda che credo tutti i fan di Virgin River si siano chiesti: Tifi per Mike e Brie o per Brie e Brady?

ZA: Questa è la mia domanda preferita. Non so, sui miei social, probabilmente è ancora lì in una delle storie in evidenza, i fan mi chiedevano di fare questa domanda a mio marito e la sua risposta mi ha davvero scioccato. Ecco cosa farò. Sarò un po’ neutrale, ma genuina. Faccio il tifo per ciò che è meglio per Brie, e credo che tra lei e Brady ci sia vera e propria… Elettricità e scintille. In qualsiasi modo vogliate chiamarla, l’intesa è molto bella da vedere per il pubblico. E penso che sia molto eccitante per loro due.

Zibby Allen and Benjamin Hollingsworth as Brie Sheridan and Dan Brady on Virgin River Season 4 - Credit: Netflix
Zibby Allen and Benjamin Hollingsworth as Brie Sheridan and Dan Brady on Virgin River Season 4 – Credit: Netflix

Ma, come sapete, Brady e Brie provengono da percorsi di vita molto diversi, e quindi c’è un grande punto interrogativo sulla possibilità che riescano a mantenere una relazione stabile, sana ed equilibrata, o se sono semplicemente troppo diversi e quindi rappresentano qualcosa di cui non hanno bisogno nella vita. Non è qualcosa che possono trovare l’uno nell’altra, ma non lo so, forse possono farcela perché io faccio il tifo per Brady, ma affinché evolva e si allontani dalla vita che ha vissuto da perfetto consumato e cattivo ragazzo, e credo che Brie lo ispiri davvero. Gli trasmetta quel desiderio di fare meglio, di essere migliore ed è ciò di cui Brady ha bisogno.

Quindi in un certo senso faccio il tifo per loro, ma anche per Mike Venezuela. Mike è molto attraente, simpatico e alla mano, e ciò che Mike e Brie hanno in comune è che entrambi lavorano in qualche modo nel sistema giudiziario, giusto? Entrambi hanno questa inclinazione per la giustizia e… Hanno le idee chiare, a differenza di Brady, e credo che Mike possa offrire una certa stabilità, sapete. Lo capiranno e credo che ci divertiremo a guardarli in quel momento.

E com’è stato per te costruire queste relazioni con Marco e Benjamin sul set?

ZA: Sono entrambi meravigliosi e sai, io e Marco. Ecco una curiosità: io e Marco abbiamo interpretato degli interessi amorosi in un film anni fa. Un film della Hallmark. Non ricordo nemmeno come si chiamava, mi è venuto in mente. C’è un film Hallmark di San Valentino, quindi in realtà abbiamo già lavorato insieme in ambito romantico; Siamo amici da molto più tempo di quanto io sia nella serie, e lo adoro. Voglio dire, il suo senso dell’umorismo è uno spasso. Adoro prenderlo in giro sul set. Abbiamo una sorta di grande rapporto che è stato prestabilito prima dello show, quindi va bene così.

Ma Ben è un ottimo partner di scena e fin dal primo giorno, sai, si è davvero impegnato nella trama di Brady e Brie e di conseguenza abbiamo trovato insieme un ritmo davvero fantastico davanti alla telecamera e lo apprezzo molto perché, sai, è strano andare sul set e iniziare improvvisamente a limonare con qualcuno che hai conosciuto un’ora fa, ma lui lo ha reso completamente confortevole e facile e credo che questo sia raro, sai. Quindi li apprezzo entrambi allo stesso modo.

Un’altra cosa che i fan hanno apprezzato molto è stata anche la quantità di momenti tra Brie e Mel nella quarta stagione. L’inclusione di questo aspetto è stato qualcosa per cui tu e Alexandra avete lottato, e com’è stato per te interpretare questa dinamica tra Brie e Mel?

ZA: Sì, insomma, ci vogliamo davvero tanto bene. Lei è una persona straordinaria e la ammiro come artista, certamente, ma anche come amica e come persona. Quindi, lavorare insieme è un vero piacere e anche molto divertente. E sì, credo che entrambe sperassimo che Mel e Brie avessero la possibilità di avere più scene insieme, perché abbiamo già quel rapporto, ma anche perché è un bene per Mel avere un’amicizia femminile. È un bene, è un bene per tutti noi, perché tutti questi personaggi hanno anche delle belle amicizie femminili. Sì, è una serie romantica, ma c’è qualcosa di così solido nelle famiglie, nei legami familiari e nelle buone amicizie che si formano a Virgin River. Perché, sapete, alla fine si tratta di comunità, e quindi sono entusiasta per loro. Sono entusiasta che diventino cognate.

Parlando del futuro, considerando che avete da poco terminato la lettura dei copioni per i primi episodi, cosa puoi anticipare di ciò che c’è in serbo per Bree e la comunità di Virgin River nella stagione 5? Dove li troviamo all’apertura?

ZA: Riprendiamo quasi subito, cioè, credo che sia il giorno successivo agli eventi del finale della quarta stagione. Quindi non facciamo alcun salto temporale e penso di poter dire – spero di poterlo fare, altrimenti, sapete, questo mi farà licenziare, ed è stata una bella carriera. È stato bello parlare con te, ma no – ricominciamo quasi subito, per poi proseguire e penso che sia un bene perché, come sapete, ci sono stati molti cliffhanger nella quarta stagione, e quindi li arriviamo ad affrontarli abbastanza velocemente perché c’è molto terreno da coprire nella prossima stagione. Succedono molte cose e sono cose importanti, cose che il pubblico vuole vedere, ma anche cose inaspettate. Perché si tratta pur sempre di un dramma, ma sì, tutto quello che posso dire è che sarà fantastico.

E il mio primo giorno di riprese, perché siamo tornati a girare, è stato in una dei luoghi più belli del mondo. So che Virgin River è famoso per i suoi paesaggi e in questa stagione non lesineremo sulle bellezze paesaggistiche. Voglio dire, ero come in cima alla montagna, guardando praticamente la cima del mondo come se lo fosse…

Una delle domande principali che sorge alla fine della stagione 4 per Brie è se chiamerà il suo ex Donne a rispondere di ciò che ha fatto in tribunale. Cosa pensi a riguardo? Vedremo di più di queste dinamiche nella stagione 5?

ZA: Sì, se hai letto i libri e, se non lo sai, ci sono 20 libri e sono meravigliosi di Robin Carr. È lei che ha scritto i libri su cui si basa la serie, anche se la serie, come sapete, si discosta parecchio dai libri, ma nei libri Brie va a processo e testimonia contro il suo ex, quindi, come avete visto alla fine della quarta stagione, dice: “È meglio che tu abbia un avvocato perchè ti denuncerò”.

Quindi, il massimo che posso dire è che lei va decisamente fino in fondo nel tentativo di opporsi a Donne, cosa che credo sia ancora una volta molto importante per gli spettatori e per affrontare l’argomento. L’unica cosa che vorrei dire, però, è che solo perché Brie è così forte e determinata ad affrontarlo, spero che gli spettatori di tutto il mondo non pensino che questo sia l’unico modo per farlo. Perché quello che mi è piaciuto finora, sapete, è che Brie ha affrontato il suo PTSD da quell’evento in modo molto imperfetto, perché è diverso per tutti. Sai, molte volte non lo sta affrontando, e penso che questo sia davvero umano e davvero relazionabile.

Quindi, qualsiasi cosa accada a Brie in termini di processo e di affrontare il suo ex, penso che sarà davvero prezioso da vedere e la mia speranza, tuttavia, è che le persone possano anche mantenere quella pace imperfetta, in modo che, mentre stiamo tutti guardando, possiamo vedere una parte di noi stessi in essa e non cercare di tenere noi stessi a uno standard impossibile, ma capire davvero che. È una cosa così personale e individuale e nessuno può dirti come affrontarla, capisci? Questa è la mia opinione, ma sì, lo farà. Si vedrà qualcosa di più sulla questione Brie/Donne.

Se dovessi scegliere un personaggio, oltre a Brie, che ti sarebbe piaciuto interpretare in Virgin River, quale sarebbe?

ZA: Connie. Si, Connie è proprio il personaggio che avevo sulla punta della lingua. Lei è così buffa. Oh mio Dio, la amo, assolutamente. Penso che sarebbe divertente interpretare lei. Una qualsiasi delle donne del circolo del cucito. Le amo così tanto. Sono così, sai, zia Liddy mi fa morire. Mi ha ucciso nell’ultima stagione. Ieri sera mi sono messa a piangere per la sua performance. Devo scriverla. Ma sì, intendo una di queste signore perché penso che sarebbe così divertente. Ogni volta che riprendono si divertono insieme – si sentono solo risate e risatine dall’altra parte del palcoscenico perché si divertono così tanto. Quindi penso che sarebbe divertente.

Che pensate di queste riflessioni della star di Virgin River Zibby Allen? Continuate a seguirci per altre novità su Virgin River e altre serie TV Netflix!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here