Grey’s Anatomy 19: Kelly McCreary parla dell’addio di Maggie ed un suo potenziale ritorno!

0
375

In un arco di due episodi andati in onda ieri notte, Grey’s Anatomy ha dato l’addio a Maggie Pierce: Kelly McCreary, che ha interpretato la sorellastra di Meredith Grey (Ellen Pompeo) e il capo della chirurgia cardiotoracica dell’ospedale dalla fine della stagione 10, ha lasciato il lungo dramma medico.

In un’intervista rilasciata a Deadline, Kelly McCreary ha anticipato la sua prossima apparizione come ospite, rivelando che avverrà durante il finale della stagione 19. Spiega perché ha deciso di lasciare Grey’s Anatomy dopo nove stagioni e come la storyline di Maggie e Winston nel finale della stagione 18 – quando si è chiesta se i due non si fossero sposati troppo in fretta – abbia influenzato la decisione.

Grey’s Anatomy 19: Kelly McCreary parla dell’addio di Maggie ed un suo potenziale ritorno!

Quando hai deciso di lasciare Grey’s Anatomy dopo tanti anni e perché?

KELLY MCCREARY: Beh, sono stati molti anni, ma in particolare alla fine della stagione 18, Maggie e Winston si trovavano in una crisi impegnativa, e continuavo a pensare a come la serie sia davvero incentrata su persone che arrivano in ospedale e crescono, imparano molte lezioni difficili e diventano la versione migliore di se stessi, e poi a un certo punto, per qualsiasi motivo, gli attori e i personaggi vanno avanti, di solito dopo un periodo di tempo piuttosto lungo.

Maggie è venuta qui con una missione molto specifica; è venuta a Seattle, al Grey Sloan, per conoscere meglio la sua famiglia – e per estensione se stessa – e in ogni stagione mi sono posta la domanda: Maggie ha capito cosa vuole, ha una nuova domanda? Mi sono chiesta se le difficoltà che stava affrontando, le domande di compatibilità che aveva con il marito fossero in realtà domande su se stessa, su chi fosse veramente e su cosa volesse veramente, e ho pensato che forse è un segno che è arrivato il momento per lei di andare avanti. Così sono andata da Krista [Vernoff], la showrunner, e le ho detto: “Penso che sia arrivato il momento per Maggie di andare avanti”.

Quando hai detto ai produttori che te ne saresti andata, sapevi che anche Ellen Pompeo se ne sarebbe andata nella stagione 19?

KELLY MCCREARY: No, non lo sapevo.

Hai contribuito all’arco di uscita di Maggie? Hai chiesto una morte eroica come quella di molti personaggi importanti di Grey’s?

KELLY MCCREARY: Beh, sapevo che avrei potuto mettere in crisi i loro piani con questa richiesta, quindi ero aperta a tutto. Mi sono detta: “Sentite, se dovete uccidermi lo capisco, le cose tragiche accadono sempre agli amici e alla famiglia di Meredith, quindi se è questo il punto in cui dobbiamo uscire, lo capisco”.

Ma hanno in mente qualcos’altro, e penso che sia davvero in linea con il viaggio che Maggie ha intrapreso, che sta crescendo sempre di più verso se stessa, man mano che scopre chi è. Mi sono sempre chiesta se ci fosse una parte di lei che ha dimenticato la sua ambizione giovanile, il suo genio giovanile o il suo talento giovanile e che potrebbe risvegliarsi in lei. Quindi, non era mia l’idea di farle fare la fine che ha fatto, ma sono stata consultata sul progetto e ho pensato che fosse una grande idea. Ne sono stata davvero felice.

GREY’S ANATOMY – “It Came Upon a Midnight Clear” – The doctors of Grey Sloan Memorial celebrate the holidays; Hamilton and Meredith prepare for a milestone on their project; Link wants to spend the holiday with Amelia and Scout as a family; Schmitt is faced with a difficult decision during surgery on an all-new episode of “Grey’s Anatomy,” THURSDAY, DEC. 16 (9:00-10:01 p.m. EST), on ABC. (ABC/Raymond Liu) JAMES PICKENS JR., KELLY MCCREARY

Maggie è sempre stata orientata alla carriera e perfezionista. Parlaci della sua decisione di scegliere la carriera piuttosto che l’amore. Deve essere stato straziante.

KELLY MCCREARY: È stato sicuramente straziante. Penso che sia stato straziante soprattutto perché voleva essere diversa, ma, come ha detto lei, è sempre stata alimentata dalla passione per la medicina, per la scienza. Penso che sia deludente che non si possa essere tutto e fare tutto quello che si vuole nella vita, non allo stesso tempo almeno. Quindi sì, penso che, da perfezionista qual è, sia straziante aver fallito. Ed è straziante non essere in grado di fare tutte le cose che dici di voler fare. Ma credo che ci sia ancora la speranza che si possa cambiare e che forse, una volta che Maggie avrà capito questa cosa dell’ambizione, potrà essere felice e innamorata un giorno, in qualche altro universo.

Quando tornerai in Grey’s in questa stagione? E visto che Winston e Maggie non si sono salutati formalmente, avranno una degna conclusione al tuo ritorno?

MCCREARY: Maggie apparirà di nuovo. E lei e Winston parleranno ancora un po’, per dirla in questo modo.

È prevista una relazione a distanza tra i due?

MCCREARY: Onestamente non lo so. Ma quello che penso sia davvero grandioso è che questi due personaggi hanno condiviso questo enorme successo. E Winston ha l’opportunità di costruire anche su questo. Penso che entrambi possano avere un risveglio della loro ambizione. Quindi non posso dirlo perché non lo so, ma credo che entrambi siano avviati su una strada positiva grazie al lavoro che hanno fatto insieme.

Hai parlato del lavoro svolto insieme da Maggie e Winston. In questa stagione hanno eseguito due interventi chirurgici miracolosi. Dopo il primo, in cui hanno salvato un bambino, hanno avuto uno dei loro litigi e poi, nell’episodio 14, dopo aver rimosso un tumore gigante, sono tornati a casa insieme, dimostrando a tutti che si amano ancora. Parlaci un po’ di questa giustapposizione e del rapporto di coppia che abbiamo visto deteriorarsi in tempo reale nel corso della stagione.

MCCREARY: Credo che la risposta breve a questa domanda sia che non è tutto una cosa, non è tutto meraviglioso e non è tutto negativo, questo rapporto e queste persone in questa dinamica. Alcune parti funzionano davvero, per certi versi sono l’uno il miglior compagno dell’altro, per altri no. E quindi, come in ogni relazione, si tratta di chiedersi se si vuole rimanere in contatto. Vuoi continuare a lavorarci o no? Penso che sia molto doloroso per entrambi dire che in questo momento vogliono lavorare su altre cose – o Maggie vuole lavorare su qualcos’altro – ma non perché non ci sia molto amore, non perché non ci sia il desiderio di avere tutto. È solo che è impossibile. È impossibile per loro avere tutto, dato che entrambi vogliono cose diverse in questo momento.

Com’è stato per te interpretare questa stagione, sprofondando sempre di più, senza alcuna salvezza per la relazione, compresa la scena straziante tra Maggie e Richard il mese scorso, quando lei gli ha chiesto “Come facevi a saperlo?”, forse intuendo che per lei e Winston era finita?

MCCREARY: Credo che Maggie abbia sempre avuto dubbi su se stessa quando si trattava di relazioni; non sapeva bene come fare. Quindi penso che sia una domanda genuina, non è una domanda del tipo: “È finita o è qualcosa su cui potete lavorare”? Lei non lo sa, non ha esperienza, non ha una storia di relazioni resistenti. È triste – mi riferisco alla scena con Maggie e Richard – sembra triste, ma è davvero una richiesta di aiuto. Penso che, in ultima analisi, lei vorrebbe migliorare le cose se potesse. Ed è per questo che c’è ancora amore tra loro. Se potesse andare in un altro modo, ci proverebbero, ma al momento non è nelle loro possibilità.

Qual è stata l’ultima scena che hai girato (in questo episodio, visto che sta per tornare)? Cosa è successo dopo? Ci sono stati abbracci, lacrime?

MCCREARY: Beh, l’ultima scena che ho girato è stata rimandata di un paio di settimane a causa del tempo, delle piogge di quest’inverno e di altri problemi che si sono presentati e che hanno fatto spostare le cose, perché si trattava di una scena all’aperto; era la scena con Caterina [Scorsone], che interpreta Amelia, al bar. E siccome veniva continuamente riprogrammata e rimandata, la partenza si è allungata.

Il fatto che fosse l’ultima scena ha colto un po’ tutti di sorpresa, perché era come se avessimo finalmente inserito la scena nel calendario, giriamola. E poi è finita, quindi sì, c’è stata un’improvvisa esplosione emotiva alla fine, perché credo che nessuno si sia reso conto della rapidità con cui sarebbe andata e dell’entità della cosa. E, come hai detto tu, tornerò a girare le scene del finale, quindi non mi è sembrato così definitivo. È sicuramente la fine di un arco narrativo, ma tornerò per il finale, ma sì, ci sono stati molti abbracci.

È buffo che le relazioni di Maggie non fossero molto forti, ma tu hai trovato l’amore nella serie e hai un bellissimo bambino e un marito che hai conosciuto in Grey’s. Ripensando al tuo percorso e a quello di Maggie, cosa ti mancherà di più della tua partecipazione alla serie?

MCCREARY: È come lasciare la propria città natale, come allontanarsi da casa. Sono stato lì per nove anni e quelle persone sono i miei compagni di squadra, la mia famiglia, la mia comunità, la mia prima comunità a Los Angeles – mi sono più o meno trasferito qui per il lavoro da New York. Quindi è sicuramente la fine di qualcosa di veramente speciale. Come ha detto lei, ho vissuto molto negli ultimi nove anni. Quindi, per molti versi, mi sembra di essere cresciuta lì, di essere diventata donna. Sono una persona diversa da quella che ero quando ho iniziato; sono certamente un attore diverso da quello che ero quando ho iniziato. Una mamma, sono una moglie. Sono successe molte cose in quel periodo, e tutte quelle persone erano lì con me, il cast, la troupe e tutto il resto.

Qual è il suo prossimo film? E tornerebbe occasionalmente per riprendere il suo ruolo nella prossima stagione e oltre, visto che Maggie non è morta?

MCCREARY: Non è morta e ha ancora parenti e amici a Seattle, quindi se volessero farmi venire, verrei con umiltà e gratitudine perché, come ho detto, questo arco narrativo si è concluso ma lei è ancora profondamente legata a Seattle e alla famiglia del Grey Sloan, quindi la porta è certamente aperta da parte mia.

Il prossimo passo sarà un po’ di riposo e poi cercherò opportunità per interpretare personaggi diversi usando tutti gli strumenti e le esperienze che ho avuto e la collaborazione e la costruzione del mondo, costruendo il mondo di Maggie su quello di Grey. È stato un posto incredibile per interpretare tutti i tipi di cose, commedia, dramma, un po’ di azione, un po’ di satira; abbiamo avuto tutto nello show, quindi ho avuto un piccolo assaggio di molte cose diverse che voglio fare in futuro. Sicuramente la suspense, sicuramente alcuni momenti thriller. Ho avuto l’opportunità di immergermi in molte acque in cui mi piacerebbe tuffarmi in seguito.

Continuate a seguirci per altre novità su Grey’s Anatomy, ed il suo variegato cast con i suoi ultimi progetti!

Chiara

Fonte: Deadline

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati su film e serie tv!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here