Guida Astrologica per Cuori Infranti: I protagonisti anticipano le mille sfumature della stagione 2! – VIDEO INTERVISTA

0
458
guida astrologica per cuori infranti 2 protagonisti

Tra dilemmi d’amore, d’amicizia e personali, le stelle possono fare ben poco se non ci mettiamo un po’ del nostro. In Guida Astrologica per Cuori Infranti 2 vedremo finalmente Alice e tutti gli altri protagonisti mettere effettivamente in atto quello che l’astrologia gli ha insegnato, a volte anche a loro discapito. E soprattutto per Alice, questo sarà un viaggio il cui obiettivo è amare se stessa. Questo naturalmente renderà il tutto molto più dinamico e pieno di sfumature diverse!

Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con i protagonisti di Guida Astrologica per Cuori Infranti – Claudia Gusmano, Michele Rosiello e Lorenzo Adorni. Loro ci hanno anticipato cosa aspettarci dalla stagione 2, com’è stato approcciarsi ai loro personaggi e qualche simpatico dietro le quinte dal set.

Nonostante molti di noi l’abbiano scoperta innegabilmente per caso, Guida Astrologica Per Cuori Infranti è molto di più di una semplice commedia romantica. Bensì è un prodotto in grado di raccontare i personaggi a trecentosessanta gradi e ti conquista con quel suo carisma fatto di freschezza. Perchè come sottolinea Michele Rosiello, “fare la commedia e in più con queste stratificazioni è molto complicato”.

“E’ un po’ come l’astrologia, ti frega, perchè anche se non credi all’oroscopo, lo leggi. […] Una delle cose vincenti della serie è che per quanto sia una commedia romantica molto, se vogliamo, leggera con episodi brevi e che magari quindi tanti iniziano a vedere solo perchè vogliono distrarsi, ma allo stesso tempo riesce a raccontarti i personaggi sotto più strati. Quindi non sempre ciò che vedi corrisponde a ciò che il personaggio pensa, o sente, o dice. E’ questo il lavoro che abbiamo fatto con la regista.”

Michele Rosiello su Guida Astrologica Per Cuori Infranti

E la seconda stagione sarà in grado ancora di più della prima di farci vedere tutte queste sfumature e varietà nelle evoluzioni dei personaggi, che come sempre ci appassionano, fanno divertire ma allo stesso tempo ci permettono di rivedere noi stessi.

“Nella seconda stagione, a partire da dove l’abbiamo lasciata nel finale della prima stagione” spiega Claudia Gusmano. “vedremo un’Alice più consapevole e che imparerà ad amare di più se stessa e questo l’aiuterà nel suo rapporto con gli altri”.

Lo stesso si può dire per Tio, il quale si troverà a fare i conti con una relazione e quindi con i propri sentimenti, che non è abituato ad esprimere apertamente, ma anche con l’accettazione di avere un valore come singolo.

Mentre per Davide la faccenda è ancora più introspettiva, perché oltre a scoprire il suo segno zodiacale (finalmente!!!) nella seconda stagione avremo modo di scoprire di più di quello che è il suo mondo e la sua vita prima di Alice. Come ci racconta Michele Rosiello, il mondo di Davide è molto di più di quanto non vediamo, e questo l’ha messo alla prova nella sua interpretazione, ma è anche ciò che l’ha maggiormente affascinato del personaggio.

Nel ricordare il loro primo impatto con il progetto, Lorenzo Adorni ci spiega come, prima ancora della serie, loro conoscono i personaggi e sono loro a dargli un’idea di quello che andranno a fare.

Ho avuto la fortuna di imbattermi in un personaggio molto diverso dal solito. Sia dal panorama italiano, sia dal registro e poi perchè comunque Tio porta con sé la possibilità per me di lavorare su tantissime cose molto attuali, come l’identità di genere, che non è poco. Tio è un primo tentativo molto simpatico, divertente, di definire una realtà che non è non-binary. Già questo, cercare di farlo di chiave comica, quindi cercare di non scadere mai in una macchietta, perchè non era assolutamente quello lo scopo, e cercare di portare un personaggio credibile tutto tanti punti di vista, anche rompendo tantissimi schemi.

Lorenzo Adorni su cosa lo ha conquistato del personaggio di Tio
Claudia, Michele e Lorenzo non hanno esitato a descrivere la loro esperienza nella serie come un’avventura unica e molto bella, un po’ come stare in una grande famiglia.

Dalle semplici ma sentite parole degli attori si evince quanto sul set si sia creato un gruppo legato e coeso, segnato da un legame indissolubile, che non scompare una volta finita la produzione. Ciò è stato fondamentale e per niente scontato nel loro lavoro, e li ho aiutati nello sviluppo di questo magico progetto..

Tutto il gruppo di lavoro è stato molto coeso, si era creata davvero una situazione famigliare, come ad andare in gita. Per me ogni giorno sul set era vivere a Torino, in gita e intanto fare il lavoro che mi piace. Quindi ero veramente in una botte di ferro.

Strettamente parlando del cast, mi sono portato a casa degli amici e questa cosa non è mai scontata. Già nella prima stagione alcuni di noi avevano già creato un gruppo, soprattutto chi viveva a Torino, cioè io, Michele [Rosiello], Claudia [Gusmano] e Alberto Paradossi. […] Però potrei dire tantissime altre cose che si sono create sul set… […]

Non c’è giorno in cui non condividiamo qualcosa. E quant’è bello condividere in un ambiente di lavoro la professionalità di ognuno, ma avere allo stesso tempo la possibilità di condividere tutta l’umanità di queste persone. Che, per altro, sono spassosissime e con cui ogni giorno era una festa sul set. Ma allo stesso tempo che ti portavano anche quella sicurezza lavorativa per cui in un modo o nell’altro ognuno portava il proprio talento e questo diventa magico. Guida Astrologica per noi è magica anche solo per questo.

“Con tutti i ragazzi del cast e della troupe si è creato davvero un bel gruppo. E quando c’è intesa, energia, hai voglia di vedere gli altri la mattina quando ti svegli, penso che questo arrivi indirettamente sullo schermo, questa positività e questo stare bene insieme. Infatti poi, purtroppo avevamo poche scene in comune, ma quando c’erano le occasioni come nelle scene di Stars of Love o della cabina di regia insieme, lì erano le giornate più divertenti e in qualche modo deliranti sul set.

Michele Rosiello

Altrettanto fondamentale per creare un’intesa in primo impatto anche in scena è stato anche il processo di preparazione via Zoom che la regista Bindu De Stoppani ha messo in atto con tutto il cast, ci racconta Michele Rosiello. Partendo da una semplice lettura del copione insieme, per arrivare ad una delineazione complessiva dei personaggi – in modo che tutti potessero capire meglio chi erano i loro personaggi, cosa avevano fatto nella loro vita fino al momento in cui li vediamo per la prima volta.

Come sottolinea Claudia Gusmano, il percorso delle amicizie in generale è stato uno degli elementi più interessanti da sviluppare nonché per gli spettatori da vedere.

“Spesso si diventa la stessa cosa,” dice lei. “e poi un’amicizia diventa vera e consapevole, e anche rispettosa, quando le due persone invece si staccano e camminano una accanto all’altra, come l’amore, no? Diciamo che vedremo questo nella seconda stagione.”

Claudia parla con grande affetto in particolare del suo rapporto col collega Lorenzo Adorni (Tio Falcetti), e definisce il lavorare insieme come una cosa molto importante per lei, e si può dire che la cosa sia reciproca anche per Lorenzo.

Lavorare con Lorenzo è stato molto importante per me ed è anche molto bello e costruttivo perchè già dai provini c’è stata questa grande intesa, c’è grande stima e rispetto e affetto tra di noi, che a quanto pare si vede moltissimo nei due personaggi. […] Sia Alice e Tio che Claudia e Lorenzo, riusciamo sempre a non dare per scontato l’arrivo nel percorso che facciamo nelle scene. E’ sempre un costruire, un’ascoltarsi e un cercare di comprendersi.

Claudia Gusmano sul rapporto con Lorenzo Adorni
In termini di relazioni nella serie, un’altra storia che inaspettatamente ha conquistato il pubblico è quella tra Tio e Andrea (Alberto Malanchino).

In merito, Lorenzo Adorni ci ha raccontato come lui e Alberto Malanchino, che lui stima moltissimo ed è contento del successo che sta avendo con Doc – Nelle tue mani, avessero la stessa percezione nella direzione e impronta da dare a questa storia: raccontare una storia d’amore che va oltre gli stereotipi di genere, e non una storia improntata sul fatto che fossero due uomini, ma bensì su due persone che si amano.

Se poteste scegliere chi altro interpretare in Guida Astrologica Per Cuori Infranti, chi scegliereste?

Per Claudia, il più interessante in assoluto è il personaggio di Tio.. “Forse perchè Lorenzo per me lo ha reso molto bene” ha detto scherzosamente lei. Ma anche e soprattutto perchè si può lavorare su tantissime sfumature e su un argomento molto importante come la fluidità di genere.

Michele riconosce sé stesso più vicino a Davide, soprattutto rispetto all’essere una persona che osserva molto, parla meno, con una sensibilità maggiore degli altri. Tuttavia, si sarebbe divertito molto ad interpretare sia il personaggio di Tio che il personaggio di Carlo. Entrambi hanno una grandissima forza, secondo Rosiello, ma per quanto riguarda quest’ultimo, la sua forza si scoprirà soprattutto nella seconda stagione.

Ora se siete curiosi di sapere cosa aspettarvi dalla stagione 2 di Guida Astrologica Per Cuori Infranti prima di buttarvi nella visione, ve lo anticipano Claudia Gusmano, Michele Rosiello e Lorenzo Adorni!

I protagonisti di Guida Astrologica Per Cuori Infranti anticipano la stagione 2

Guida Astrologica per Cuori Infranti 2 debutta oggi su Netflix!

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo delle serie TV e dei film!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here