Il dramma dietro le quinte di Grey’s Anatomy: Timeline

0
278

Grey’s Anatomy ha affascinato il pubblico fin dalla sua prima puntata del marzo 2005, ma a volte dietro le quinte della serie è in corso un dramma simile a ciò che accadeva nei corridoi fittizi del Grey Sloan Memorial Hospital.

“Faccio del mio meglio e tutti noi facciamo del nostro meglio. In realtà, il viaggio è stato piuttosto interessante perché ovviamente abbiamo avuto i nostri alti e bassi dietro le quinte”, ha ammesso la star della serie Ellen Pompeo al Late Night With Seth Meyers nel novembre 2017.

Ha aggiunto: “È stato un viaggio molto interessante. … È iniziato in un modo e ora siamo in un posto così diverso da quello in cui abbiamo iniziato”.

Scorrete la cronologia completa del dramma dietro le quinte di Grey’s Anatomy della ABC!

Prima del 2005

Prima ancora che Grey’s Anatomy debuttasse nel 2005, secondo Washington, c’è stato un dramma nel casting.

“Inizialmente mi ero presentato per fare Derek Shepherd, un chirurgo cerebrale. Mi hanno pagato 10.000 dollari per non fare il provino. Né per fare televisione. Ho accettato i soldi”, ha dichiarato Washington durante un’intervista radiofonica dell’ottobre 2021. “Sono stato richiamato, ho letto con Ellen Pompeo. Lei ha preso la decisione esecutiva [di non assumermi] perché aveva un fidanzato nero, non si sentiva a suo agio. Me l’ha detto al catering una volta che ero nello show come Dr. Burke. Sono stata scartata, era finita”.

(In precedenza, nel 2013, la Pompeo aveva dichiarato al New York Post di ritenere che un uomo di colore nel ruolo di Derek fosse “troppo vicino a casa sua”, in virtù della sua storia d’amore con l’attuale marito Chris Ivery).

Ottobre 2006

Nell’ottobre 2006 sono emerse notizie di drammi sul set tra Washington e Dempsey. Mentre all’epoca Katherine Heigl minimizzava l’incidente allo show di Ellen DeGenres, definendolo “una piccola esplosione di testosterone nella stanza”, altri resoconti sostenevano che Washington avesse usato un insulto omofobico durante la discussione con Dempsey.

Gennaio 2007

Nel gennaio 2007, T.R. Knight ha rivelato che l’aver sentito Washington usare la parola “f—-t” durante il suddetto combattimento con Dempsey gli ha dato il coraggio di dichiararsi gay. Nel backstage dei Golden Globes dello stesso mese, tuttavia, Washington ha negato di aver usato quella parola, scatenando l’indignazione della Heigl, che ha dichiarato ad Access Hollywood che Washington “dovrebbe semplicemente non parlare in pubblico, punto”.

Giugno 2007

Mesi dopo lo scandalo, è stato annunciato che Isaiah Washington non sarebbe tornato in Grey’s Anatomy per la quarta stagione. In una dichiarazione rilasciata a USA Today nel giugno 2007, l’attore ha detto di essere “arrabbiatissimo” e di “non avere più intenzione di sopportarlo”.

Luglio 2007

Un mese dopo il licenziamento, Washington ha parlato dell’incidente, attribuendo al presunto ritardo di Dempsey la causa del loro disaccordo e il motivo per cui ha poi usato l’insulto. “Ho detto: “Non ho bisogno di Ellen, posso recitare””, ha ricordato Washington al Larry King Live nel luglio 2007, riferendosi a Pompeo. “E quello è stato il momento che ha fatto precipitare la situazione in una zona diversa. [Dempsey] ha dato in escandescenze, mi ha spruzzato dello sputo in faccia. … Ho detto diverse parolacce. ‘Non esiste che tu mi tratti come una parola di serie B, una parola di serie P o una parola di serie F'”.

E ha aggiunto: “Non sono omofobo – in nessun modo, forma o forma”.

Giugno 2008

Un anno dopo aver vinto un Emmy per la sua interpretazione di Izzie Stevens, l’attrice si è ritirata dalla corsa del 2008 perché non riteneva che la sua trama giustificasse una nomination. “In questa stagione non ho ritenuto di avere a disposizione il materiale necessario a giustificare una nomination agli Emmy e, nel tentativo di preservare l’integrità dell’organizzazione dell’Academy, ho ritirato il mio nome dalla competizione”, ha dichiarato l’attrice in un comunicato del giugno 2008. “Inoltre, non volevo potenzialmente togliere un’opportunità a un’attrice a cui era stato dato un materiale simile”.

Settimane dopo, la creatrice della serie Rhimes ha affermato, durante un panel televisivo, di aver scritto “la metà posteriore [della quarta stagione] leggera per Katherine, in modo che potesse fare il suo film”.

Luglio 2009

Dopo cinque stagioni, Knight ha annunciato che avrebbe lasciato il medical drama. Nel corso di un’intervista rilasciata a Entertainment Weekly nel luglio 2009, l’attore ha dichiarato che lui e la Rhimes hanno avuto una “graduale rottura della comunicazione” nel corso degli anni. “La mia esperienza quinquennale mi ha dimostrato che non potevo fidarmi di nessuna risposta che mi veniva data [su George]”, ha detto. “E con tutto il rispetto, lascerò le cose come stanno”.

Durante l’intervista Knight ha anche affermato che la Rhimes era “preoccupata” per il fatto che fosse uscito “così vicino” all’insulto di Washington.

Rhimes ha smentito la sua affermazione: “Ho detto: “Se vuoi fare coming out, è fantastico. Lo sosterremo totalmente”. Poi è andato via, ci ha pensato, è tornato e ha detto: “Ho intenzione di fare questa dichiarazione”. Ricordo di aver detto a Betsy Beers, [produttrice esecutiva]: “Questo è il giorno in cui siamo più orgogliosi. T.R. ha fatto coming out e io gli ho detto che non avrebbe avuto ripercussioni sul suo personaggio”, perché lui era preoccupato di fare coming out e che George sarebbe diventato improvvisamente gay. Gli ho detto: “Non lo faremo”. L’idea che un attore gay non possa interpretare un uomo etero è un insulto”.

Marzo 2010

Meno di due anni dopo essersi ritirata dalla corsa agli Emmy, Katherine Heigl ha lasciato Grey’s Anatomy durante la sesta stagione della serie. “Ho chiuso. Abbiamo appena concluso il nostro accordo”, ha dichiarato a Entertainment Weekly nel marzo 2010. “Tutti hanno lavorato duramente per trovare un modo amichevole e gentile per lasciarci andare e andare avanti. È triste, ma è quello che volevo”. All’epoca l’attrice aveva anche dichiarato alla rivista di voler passare più tempo con la figlia Naleigh, che all’epoca aveva 16 mesi, e di non voler “lavorare a tempo pieno”.

Dicembre 2012

La Rhimes, che è stata anche showrunner di Scandal e Private Practice, ha lanciato una frecciatina alla Heigl due anni dopo la sua partenza. “In un certo senso, mi ha fatto male e in un certo senso non mi ha sorpreso”, ha detto la scrittrice a TV Guide nel dicembre 2012. “Quando le persone ti mostrano chi sono, credile”.

Ottobre 2013

La Pompeo ha riconosciuto il dramma dietro le quinte durante un’intervista rilasciata al New York Post nell’ottobre 2013. “I sentimenti feriti, combinati con il successo immediato e gli enormi stipendi, hanno fatto sì che le cose andassero fuori controllo”, ha dichiarato all’epoca. “Più le cose si facevano folli, mentre assistevo a tutti i tumulti con Isaiah e poi alla vicenda di Katie, ho iniziato a concentrarmi sul lavoro. Forse è la mia educazione a Boston, da colletto blu… Ho cercato di non prestare attenzione a tutto il rumore che mi circondava”.

“È stata dura”, ha continuato la Pompeo parlando della Heigl. “Si può capire perché volesse andare – quando ti offrono 12 milioni di dollari per un film e hai solo 26 anni. Ma il problema di Katie è che non avrebbe dovuto rinnovare il contratto. Ha rinnovato il contratto, ha preso un grosso aumento e poi ha cercato di uscire dallo show. E poi la sua carriera cinematografica non è decollata”.

Maggio 2014

La Rhimes ha difeso la sua decisione di riportare Washington per l’ultimo episodio della stagione 10 di Oh.

“La mia prima decisione e la mia prima responsabilità sono nei confronti della storia. Devo essere la custode della storia e assicurarmi che stiamo raccontando la storia che dobbiamo raccontare, indipendentemente da qualsiasi fattore esterno o dalla storia che è coinvolta e, francamente, Sandra è stata così adorabile e aperta. È stata un’esperienza davvero straordinaria”, ha dichiarato l’attrice a Entertainment Weekly.

“Voglio anche chiarire che Isaiah è una persona che tutti noi amiamo e abbiamo amato per molto tempo. Sento che ci sono state molte persone che hanno chiesto: “Come puoi farlo?”. Io credo fermamente e pienamente nella capacità delle persone di crescere, cambiare e imparare dai propri errori e, quando ne sono consapevoli, di fare meglio. Se le persone non pensano che, nel corso di sette anni, sia possibile per un essere umano cambiare, allora non c’è proprio futuro per la razza umana”.

Ottobre 2014

Nell’ottobre 2014 la Rhimes ha tristemente dichiarato a The Hollywood Reporter la sua politica “no Heigls” sul set: “Non sopporto le stronzate o le persone sgradevoli. Non ho tempo per questo”.

Novembre 2014

Un mese dopo, la Heigl ha risposto alle osservazioni della Rhimes durante un’apparizione su Extra. “Mi dispiace che si senta così, e le auguro solo grandezza, e non ho nulla di negativo da dire su Shonda. Sono una grande fan del suo lavoro”, ha detto nel novembre 2014. “Guardo Scandal ogni settimana. Mi dispiace che abbia avuto un’impressione così negativa di me. Vorrei poter fare qualcosa per cambiarla. Forse un giorno ci riuscirò”.

Aprile 2015

La notizia che Patrick Dempsey avrebbe lasciato Grey’s Anatomy è trapelata ore prima della messa in onda del suo ultimo episodio nell’aprile 2015, dopo che una copertina di Entertainment Weekly sulla sua uscita di scena – il suo personaggio ha avuto una fine tragica – è arrivata con un giorno di anticipo per molti abbonati.

Il produttore Renshaw ha dichiarato che è stata la Rhimes a prendere la decisione finale di cacciare il Dottor Stranamore tra i presunti drammi di Dempsey sul set.

“Molte delle lamentele… credo che alla fine Shonda ne sia stata testimone in prima persona, e questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso”, ha affermato nel libro. “Shonda ha dovuto dire al network: “Se non se ne va lui, me ne vado io”. Nessuno voleva che se ne andasse, perché lui era lo show. Lui ed Ellen. Patrick è un tesoro. Questo business ti incasina”.

Novembre 2015

Dopo che la Rhimes ha ammesso, durante un’apparizione del novembre 2015 al Nightly Show With Larry Wilmore, di aver eliminato un personaggio di uno dei suoi show perché l’attore non le piaceva personalmente, i fan erano convinti che si riferisse a Dempsey. (La Rhimes non ha mai rivelato di chi stesse parlando).

Dicembre 2015

Dempsey ha risposto alle speculazioni sul fatto che la Rhimes si stesse riferendo a lui durante un’intervista del dicembre 2015 con Entertainment Weekly. “Penso che ami essere provocatoria e questo va bene per quello che è”, ha detto all’epoca. “Questo fa sì che la gente parli di tutte le cose che sta facendo. Sta promuovendo un libro. Sta promuovendo tre spettacoli. Penso che sappia come comportarsi con i media e cosa deve dire per ottenere la risposta che cerca”.

2016

Durante un episodio del 2021 del suo podcast “Tell Me”, la Pompeo ha rivelato di aver discusso con Denzel Washington durante la regia di un episodio della 12ª stagione.

“Lui diceva: ‘Sono il regista. Non dire [all’altro attore] cosa fare’. E io: ‘Senti, figlio di puttana, questo è il mio show, questo è il mio set. A chi lo dici? Sai a malapena dov’è il bagno””, ha ricordato l’attrice parlando del premio Oscar. “Ho il massimo rispetto per lui come attore, come regista, come tutto, ma tipo, yo, ci siamo affrontati un giorno. Lavorare con Denzel è stato fantastico. Mi ha fatto impazzire”.

Aprile 2016

Sei anni dopo l’incidente iniziale, la Heigl ha ammesso che non avrebbe dovuto ritirarsi dalla competizione per gli Emmy. “Non mi sentivo bene per la mia performance. C’era una parte di me che pensava, dato che avevo vinto l’anno prima, che avevo bisogno di materiale succoso, drammatico ed emotivo. E quella stagione non ce l’avevo”, ha dichiarato nell’aprile 2016 al The Howard Stern Show. “La trattavo un po’ in bianco e nero e la prendevo un po’ sul personale, ma credo che ci fossero 12 series regular in quello show, e tutti si meritavano la loro stagione succosa, drammatica ed emotiva”.

“Ero davvero imbarazzato. Così sono andata da Shonda e le ho detto: “Mi dispiace tanto. Non è stato bello. Non avrei dovuto dirlo. E non avrei dovuto dire nulla pubblicamente”, ha continuato. “Ma all’epoca non pensavo che qualcuno se ne sarebbe accorto… Non mi sono presentata in silenzio. Poi è diventata una storia, e allora mi sono sentita obbligata a fare la mia dichiarazione. E… stai zitta, Katie. Avrei dovuto dire: “È una cosa personale, come vuoi””.

Gennaio 2018

Durante un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter nel gennaio 2018, la Pompeo ha affermato di aver contattato Dempsey durante la sua permanenza nello show per negoziare insieme i loro contratti.

“Per me, l’uscita di Patrick dallo show [nel 2015] è stato un momento decisivo, dal punto di vista dell’accordo. Avrebbero sempre potuto usarlo come leva contro di me – ‘Non abbiamo bisogno di te, abbiamo Patrick’ – e lo hanno fatto per anni. Non so se l’abbiano fatto anche con lui, perché io e lui non abbiamo mai discusso dei nostri accordi”, ha raccontato l’attrice.

“Ci sono state molte volte in cui ho chiesto di unirci per negoziare, ma lui non è mai stato interessato. A un certo punto ho chiesto 5.000 dollari in più di lui solo per principio, perché lo show è Grey’s Anatomy e io sono Meredith Grey. Non me li hanno dati. Avrei potuto andarmene, e allora perché non l’ho fatto? È il mio show, sono la numero uno. Sono sicura di aver provato quello che provano molte altre attrici: Perché dovrei rinunciare a una grande parte per colpa di un ragazzo? Ti senti in conflitto, ma poi pensi: ‘Non lascerò che un uomo mi cacci da casa mia’”.

Oggi è l’attrice più pagata della televisione.

Marzo 2018

I fan sono rimasti scioccati dopo che, nel marzo 2018, la ABC ha annunciato che Sarah Drew e Jessica Capshaw non sarebbero tornate nello show per la quindicesima stagione. (La Drew ha fatto parte della serie per nove stagioni, mentre la Capshaw è apparsa in 10.) Un insider ha detto a Us all’epoca che è stata presa la decisione di “non rinnovare i loro contratti” a causa di cambiamenti creativi. Sia Drew che Capshaw hanno chiarito tramite i social media che nessuno dei due voleva lasciare la serie.

Agosto 2018

Sara Ramirez ha lasciato Grey’s Anatomy nel 2016 dopo aver interpretato la dottoressa Callie Torres per 11 stagioni. Mentre la Rhimes ha affermato nell’agosto 2018 di aver invitato la Ramirez a riprendere il suo ruolo per il finale della stagione 14, la star di Madam Secretary ha raccontato una storia diversa. “Lasciate che vi dica una cosa: ci abbiamo provato”, ha detto Rhimes in un video Instagram ai fan. “La CBS l’ha trattenuta perché è in un altro show, e non riusciamo ad averla. Ma noi la amiamo. Sempre. Questa è la sua casa. Torna a casa, Callie”.

Nel settembre 2018, Ramirez ha twittato: “Per la cronaca @CBS non è stata altro che gentile e generosa con me. Sono aperti al ritorno di Callie! La palla è nel campo di @ABCNetwork”.

2018

Secondo Washington, la Pompeo “ha preso 5 milioni di dollari sottobanco” durante il movimento #MeToo “per non dire al mondo quanto Patrick Dempsey fosse davvero tossico e cattivo”. (L’attrice non ha mai reagito pubblicamente alle affermazioni dopo che Us ha chiesto un commento).

Dicembre 2018

La Pompeo ha fatto notizia nel dicembre 2018 dopo aver rivelato di non parlare con Dempsey dal 2015. “Non ci siamo più parlati da quando ha lasciato lo show”, ha detto a Red Table Talk di Jada Smith. “Non ho alcun rancore nei suoi confronti, è un attore meraviglioso e abbiamo fatto, sapete, la migliore televisione che si possa fare insieme”.

Due anni dopo, Pompeo ha chiesto a Dempsey di tornare per una sequenza onirica della diciassettesima stagione.

Giugno 2019

La Pompeo ha rivelato a Variety nel giugno 2019 di aver quasi abbandonato Grey’s Anatomy durante le prime stagioni a causa della cultura sul set. “Ci sono stati molti momenti. È divertente: Non ho mai voluto scendere dall’autobus nell’anno in cui potevo scendere. I primi 10 anni abbiamo avuto seri problemi di cultura, comportamenti molto cattivi, un ambiente di lavoro davvero tossico”, ha spiegato la Pompeo. “Ma quando ho iniziato ad avere figli, non si trattava più di me. Devo provvedere alla mia famiglia”.

L’attrice ha aggiunto che dopo la stagione 10, andata in onda nel 2014, ci sono stati “alcuni grandi cambiamenti davanti alla telecamera” e “dietro la telecamera”.

“È diventato il mio obiettivo avere un’esperienza lì di cui potessi essere felice e orgogliosa, perché abbiamo avuto così tante agitazioni per 10 anni”, ha spiegato Pompeo. “La mia missione è diventata: non può essere fantastico per il pubblico e un disastro dietro le quinte. Shonda Rhimes e io abbiamo deciso di riscrivere il finale di questa storia. È questo che mi ha trattenuto”.

Gennaio 2020

Justin Chambers ha annunciato a gennaio 2020 che avrebbe lasciato il ruolo del dottor Alex Karev dopo averlo interpretato dalla prima stagione. In una dichiarazione, ha ringraziato i suoi fan e ha detto che era giunto il momento di “diversificare i [suoi] ruoli di attore e le scelte di carriera”. TVLine ha riportato più tardi, lo stesso giorno, che Alex non avrebbe avuto un addio ufficiale nella stagione 16 e che il suo ultimo episodio era già andato in onda.

Novembre 2020

A più di dieci anni dalla sua uscita di scena, Washington ha riacceso la sua faida con la Heigl via Twitter.

“Questa donna una volta ha proclamato che non mi sarebbe mai più stato permesso di parlare pubblicamente. All’epoca il mondo era d’accordo con la sua proclamazione e ha protestato per il mio lavoro e la mia testa in 65 lingue. Vorrei essere su Twitter nel 2007, perché non smetterò MAI di esercitare la mia libertà di parola”, ha twittato accanto a una foto della sua ex costar nel novembre 2020.

In risposta a un utente del social network, Washington ha aggiunto: “Le tue opinioni sono tue, ma sei una sciocca, una femminista liberale e fuorviante anche solo per provare a difendere questa donna. Tu non c’eri, quindi muori su questa collina, chiunque tu sia. Non poteva importarle di meno del suo amico gay. Chandra Wilson sa tutto anche su questo“.

Una fonte vicina alla star di 27 volte in bianco ha dichiarato all’epoca a Us che la Heigl “ha preso le difese del suo caro amico per ben due volte quando Isaiah lo ha pubblicamente denunciato e gli ha dato del frocio. Questo è parlare di odio, non di libertà di parola. È orgogliosa di averlo difeso. Katherine è e sarà sempre una sostenitrice e alleata della comunità LGBTQ”.

Aprile 2022

La star di 27 volte in bianco ha raccontato le sue difficoltà sul set del medical drama, che l’ex co-protagonista Pompeo ha definito “f-king ballsy” nell’aprile del 2022.

“Ricordo che la Heigl disse qualcosa in un talk show sugli orari folli in cui lavoravamo – e aveva ragione al 100%”, ha detto la Pompeo all’ex stella dello show Kate Walsh nel suo podcast “Tell Me”. “Se l’avesse detto oggi, sarebbe un’eroina. Ma ha precorso i tempi. [Ha fatto un’affermazione sui nostri orari assurdi e, ovviamente, abbiamo attaccato una donna e l’abbiamo definita ingrata. … Stava dicendo la verità. Non stava mentendo”.

Continuate a seguirci per altre novità su Grey’s Anatomy, ed il suo variegato cast con i suoi ultimi progetti!

Chiara

Fonte: US Weekly

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati su film e serie tv!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here