Le 10 leggi più terrificanti di Gilead in The Handmaid’s Tale!

0
686
janine june the handmaid's tale

Gli spettatori di The Handmaid’s Tale non sono più estranei alle scene terrificanti contenute, la natura terribile di Gilead e come i potenti trattano quelli sotto di loro. Ma durante le stagioni, gli spettatori hanno anche visto numerose scene terrificanti, creando alcune delle più grandi reazioni che i fan della TV hanno mai visto. Questa lista ricorda agli spettatori gli scenari più raccapriccianti che hanno sopportato nella serie finora, compresi quelli che forse vorrebbero dimenticare prima.

Le 10 leggi più terrificanti di Gilead in The Handmaid’s Tale!

Francamente, nessuna persona sana di mente vivrebbe volentieri in un paese come Gilead, così i politici della nazione hanno promulgato leggi che hanno sostanzialmente assicurato che nessuno nel paese possa andarsene, O perché non sanno come o perché sono troppo spaventati per opporsi al loro governo. Praticamente tutte le loro leggi sono una lezione oggettiva della follia dell’estremismo, ma alcune leggi si distinguono come la peggiore delle peggiori. Queste sono le dieci leggi più terrificanti di Gilead.

10. Le donne non possono votare

Le 10 leggi più terrificanti di Gilead in The Handmaid’s Tale!

Qualsiasi donna sana di mente che viva nel mondo occidentale sarebbe inorridita all’idea che il loro diritto di voto gli venga tolto, e dice molto sulla struttura sociale e le leggi di Gilead tra cui questa è in realtà una delle leggi meno spaventose che hanno promulgato sulla loro popolazione.

Il corpo di governo di Gilead è in realtà completamente confuso e poco chiaro, e sembra che questa sia una mossa intenzionale per offuscare dove si trova veramente il potere. Quindi, in questo senso, è in realtà una questione di quanto conta il voto nella “Repubblica” di Gilead a questo punto.

9. Le donne non possono scrivere

È più che bizzarro immaginare un governo che renda letteralmente illegale scrivere per metà della sua popolazione, ma Gilead non è altro che l’oppressione più estrema e immaginabile. La giustificazione biblica per questa legge è praticamente inesistente, ma la parola reale della Bibbia chiaramente non ha molto impatto sulle realtà delle leggi estremiste di Gilead

Le parole hanno potere, come dimostrato dalla precedente carriera di Serena Joy Waterford come autrice di estrema destra. E visto che le donne di Gilead dovrebbero avere il minor potere possibile, non è uno shock che ora gli sia vietato di scrivere.

8. Le donne non possono leggere

Questa legge va ovviamente di pari passo (gioco di parole inteso) con la legge precedente, ma oltre ad essere vietato di scrivere, alle donne è anche vietato di leggere.

Questo è un orribile, ma brillante, piccolo colpo di scena di una legge anche da Gilead, perché mentre usano la Bibbia per giustificare ogni cosa terribile che fanno, Se alle donne viene vietato di leggere, non possono dimostrare o confutare che le leggi di Gilead siano in realtà completamente inventate.

Come abbiamo visto nella stagione precedente di The Handmaid’s Tale, Gilead prende questa legge molto sul serio, e Serena è stata fortunata a perdere solo un dito invece di una mano.

7. Le religioni concorrenti sono illegali

In una teocrazia, è francamente straordinariamente realistico supporre che tutte le altre religioni saranno bandite, e che le persone che aderiscono a queste religioni possono essere punite molto duramente per il loro diverso punto di vista.

Ma il particolare stampo di cristianesimo di Gilead sembra essere la più estrema versione fuoco e zolfo della religione che chiunque potrebbe immaginare, e mentre hanno reso le religioni “concorrenti” illegali, hanno anche reso ogni ramo del cristianesimo al di fuori del proprio illegale. E, naturalmente, chiunque si scopra essere di una fede diversa è tipicamente condannato a morte per eresia.

6. Le donne non possono avere proprietà

Questa è un’altra delle leggi più insidiose nella società di Gilead. Perché data l’intera struttura sociale della nazione, non è una sorpresa. Ma quando si tratta di privare la popolazione del diritto di voto, non c’è limite più grande a cui si possa arrivare.

Cose come l’alfabetizzazione e la libertà religiosa sono senza dubbio importanti, diritti inalienabili per tutti gli esseri umani sulla terra, Ma negare a qualcuno la proprietà di qualsiasi cosa al mondo li intrappola completamente nella loro posizione nella vita e non dà loro mezzi di fuga, che è ovviamente l’idea alla base di questa legge.

5. La contraccezione è illegale

Come tutti coloro che hanno visto più di 40 secondi di The Handmaid’s Tale già sanno, l’intero paese di Gilead è apparentemente costruito intorno a risolvere il crollo del tasso di natalità con tutti i mezzi necessari.

Tuttavia, la nazione oppressiva tende a parlare da entrambi i lati della sua bocca qui, perché paradossalmente chiunque usi la contraccezione è punibile con la morte (e se il parto è tutto ciò che conta, come potrebbe essere giustificata una qualsiasi morte di persone fertili). E nel caso in cui la nascita forzata non fosse abbastanza spaventosa nel concetto, la realtà delle ancelle è abbastanza da rivoltare lo stomaco di chiunque.

Offred è stata maledetta dando alla luce il bambino dei suoi rapitori nella seconda stagione.

Dopo essere stata stuprata più volte da Fred nella gelida “cerimonia” di Gilead, Offred alla fine rimase incinta del bambino di Nick (Max Minghella).

Determinata nel non permettere al bambino di nascere e crescere a Gilead, Offred scappò per partorire in una casa abbandonata.

Questa scena di Offred che tentava di partorire da sola è stata una delle scene più difficili da guardare nel mentre che cresceva la paura per la sua vita.

Anche Elisabeth ha odiato creare la scena come ha detto al Jimmy Kimmel Live: “Probabilmente la scena della nascita nella seconda stagione, dove ho dovuto partorire da sola, nuda.”

4. Il parente maschio più prossimo comanda donne e bambini

Gilead è una nazione che si affida alla sottomissione dei suoi cittadini per andare, e uno dei modi più chiari e semplici che hanno permesso questo è solo dando dei veri diritti legali agli uomini. Le donne e i figli della loro società sono praticamente di proprietà dei loro familiari maschi, sia che si tratti del loro padre, marito o di qualsiasi altro uomo sia rimasto dopo la rivoluzione.

Al giorno d’oggi la maggior parte della gente immagina che sia impossibile, perché ogni persona sana di mente capisce che un essere umano non può essere posseduto da un altro, ma quest’idea è una delle pietre miliari dell’esistenza di Gilead.

In tutto i fan di The Handmaid’s Tale sono stati sottoposti a guardare i comandanti svolgere la cerimonia.

Questo è uno stupro organizzato e settimanale delle Ancelle da parte dei comandanti, nel tentativo di ingravidarle.

Per restare viva, Offred è stata costretta a sopportare regolarmente questa barbarica cerimonia.

Offred alla fine è venuta fuori dalla terribile situazione e anche la famiglia Waterford. Ma non prima di aver affrontato questo scenario un certo numero di volte.

3. “Il tradimento di genere” è illegale

Secondo le leggi di Gilead, il rapporto sessuale è solo per la procreazione, e quindi è legalmente consentito solo tra un uomo e una donna. Quindi, naturalmente, chiunque non sia eterosessuale è illegale. E questa è una cosa assurdamente folle attorno a cui avvolgere la mente.

Una cosa è bandire i comportamenti, ma rendere illegale l’esistenza di una persona è davvero incomprensibile. Non c’è da stupirsi che un gruppo di ideologi religiosi consideri le sessualità LGBT come un peccato o addirittura come un crimine. Ma si scontra con tutto ciò che è importante dell’esistenza umana.

Nella prima stagione abbiamo visto Emily (Alexis Bledel) avventurarsi nel suo ruolo di ribelle.

Dopo essersi trovata in una situazione difficile con un comandante arrabbiato che controllava la sua vita, ha scatenato una ribellione individuale.

Parlare un paio di volte contro il sistema non le ha fatto molto bene, però. Visto che è stata costretta a guardare la sua collega essere impiccata.

Emily viene poi sottoposta a una clitoridectomia orribile, con zia Lydia (Ann Dowd) che le dice che lei “non vorrà quello che non può avere”

2. La stampa libera è illegale

Questa è una di quelle leggi che, ancora una volta, sembrano del tutto logiche secondo la logica del culo di Gilead. Ma una volta che la libertà di stampa è sparita è chiaro quanto sia importante come diritto umano fondamentale.

La metà della popolazione non sa leggere comunque, e il governo di Gilead non ha alcun interesse nel far sapere alle persone cosa sta succedendo. Quindi l’idea che ci sia la stampa sembra un po’ esagerata. Ma nascondere informazioni e verità è uno dei modi più pericolosi e facili per controllare anche milioni di persone.

1. La libertà di parola è illegale

Chiunque sia mai stato su Twitter si è chiesto se la parola debba essere veramente libera almeno una volta nella vita, ma la realtà di ciò che significa vietare la libertà di parola è legittimamente terrificante da vedere in The Handmaid’s Tale.

Sottoporre a regole anche ciò che le persone possono dire l’una all’altra è un livello di controllo che solo i regimi totalitari più spaventosi sottoscrivono, e mettere ogni persona di quel paese in una mentalità in cui sono sempre in pericolo se mai si esprimono apertamente realmente li deruba della propria personalità. La regola legislativa dello Stato di Gilead è obbedire o morire, e niente potrebbe renderlo più chiaro.

La terza stagione ha portato una nuova era di visceri alla serie.

Durante la visita ai leader di Gilead a Washington, D.C, Offred è rimasta scioccata di trovare alcune ancelle a dormire con lei. Ma è rimasta ancora più scioccata quando ha cercato di parlare con una di loro, e si sono girate per mostrare che avevano tre anelli a chiudergli la bocca. Le ancelle rappresentano di solito il fondo dell’ordine gerarchico nella società, ma questo è stato un passo troppo avanti per Offred, e i fan.

The Handmaid’s Tale è disponibile su TIM VISION.

Continuate a seguirci per altre news sulle serie TV e film del momento!

Chiara

Fonte: ScreenRant / Express UK

Non dimenticate di visitare le nostre pagine Facebook SurvivedtheShows, Instagram  @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here