20 Curiorità sulla serie Netflix, Mercoledì! – PARTE 2

0
897

Il 23 novembre, Netflix si tinge di bianco e nero con la première di Mercoledì, la nuovissima serie spinoff dell’universo della Famiglia Addams. Siete così impazienti di guardare la serie da voler conoscere ogni singolo dettaglio? Ecco 20 curiosità su Mercoledì che nessuno conosce (ancora)!

20 curiosità sulla prossima serie Netflix creata da Tim Burton, Mercoledì!

  1. Lo scenografo Mark Scruton voleva che la Nevermore sembrasse un maniero in stile gotico del New England con richiami all’architettura di Bucarest, che descrive come “un’enorme ammasso di architettura eclettica, con influenze rinascimentali e ottomane filtrate attraverso la Transilvania”. Mescolare stili diversi per lui palesava il fatto che la Nevermore è un rifugio di tolleranza per i vari tipi di outcast.
  2. Il design del tetto della Nevermore in CGI è stato fatto volutamente a somiglianza del famoso tetto del maniero della famiglia Addams.
  3. I gargoyle nella piazza della Nevermore rappresentano diverse creature soprannaturali e uno in particolare nasconde un importante indizio sul mistero che circonda questa stagione.
  4. Tutti i volti dei gargoyle sono stati creati per sembrare diversi a seconda della prospettiva dalla quale sono ripresi: a volte felici e a volte tristi, a seconda di ciò che succede nella scena.
  5. Una delle comparse è l’uomo più alto della Romania.
  6. Ogni membro del cast di giovani protagonisti ha un film preferito diverso di Tim Burton: Jenna Ortega adora BEETLEJUICE – SPIRITELLO PORCELLO, Emma Myers FRANKENWEENIE, i film preferiti di Hunter Doohan sono SWEENEY TODD – IL DIABOLICO BARBIERE DI FLEET STREET e NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS, Percy Hynes White preferisce MARS ATTACKS!, Joy Sunday adora BATMAN – IL RITORNO, mentre Moosa Mostafa è un fan di LA SPOSA CADAVERE.
  7. Ortega da giovane sognava il protagonista di Beetlejuice – Spiritello porcello ed era affascinata dall’interpretazione di Michael Keaton.
  8. Tim Burton ha ideato il mostro principale della serie. Il team creativo è andato a casa sua per “il meeting del mostro”, ha visto uno schizzo fatto da Burton sul tavolo e quello è diventato il modello per la realizzazione del mostro di questa serie. Una copia dello schizzo originale di Burton è affissa alla parete della capanna di Xavier.
  9. L’orso impagliato nell’ufficio della preside Weems è un omaggio a quello che adornava la casa degli Addams nella serie televisiva originale degli anni ’60.
  10. Fin dall’inizio, Tim Burton e il team creativo volevano che Mano fosse interpretato da un attore e migliorato con elementi in CGI solo se necessario. L’interprete di Mano Victor Dorobantu di lavoro fa il mago e ha recitato per la prima volta in MERCOLEDÌ.
  11. Per le scene in cui compare Mano, Dorobantu passava tre ore a prepararsi e doveva indossare un vestito blu ogni volta che il suo personaggio era davanti alla telecamera in modo che il team di VFX potesse eliminarlo nella fase di post-produzione. Dorobantu ha spesso dovuto mettersi in posti inusuali sul set per fare le riprese correttamente, come a testa in giù, sotto il pavimento, dietro le pareti e persino dentro ai muri.
  12. Il team aveva a disposizione una valigia piena di mani prostetiche in diverse posizioni pronte all’occorrenza.
  13. Dorobantu si definisce un “amante dei tatuaggi”. È ossessionato dai trucchi di magia che mostrano movimenti delle mani in primo piano. Ha il tatuaggio di una mano sul braccio da prima che recitasse nel ruolo di Mano nella serie MERCOLEDÌ.
  14. Durante le riprese, Dorobantu si è fatto un tatuaggio ispirato alla copertina del libro “The Nightshade Society” che compare nella serie. Ha spiegato: “Mi piace molto avere tatuaggi simbolici. Dato che questa serie è la cosa più bella che mi sia mai accaduta, ho dovuto metterla sulla mia pelle”.
  15. Per prepararsi al ruolo di Mano, Dorobantu ha contattato Christopher Hart, che aveva interpretato il personaggio nei film LA FAMIGLIA ADDAMS degli anni ’90. E’ anche lui un mago di professione, per scoprire il più possibile sul personaggio.
  16. Guardando da vicino i ritratti della Nightshade Library, si scorgono alcuni omaggi alla storia della famiglia Addams (compreso il Cugino Itt).
  17. Il lavoro del compositore Danny Elfman sulla colonna sonora si è ispirato principalmente ai disegni originali di Charles Addams. Elfman ha cercato di rendere “il tono che si era immaginato” dai disegni.
  18. Ha usato un clavicembalo per tutta la colonna sonora per mantenere un legame con la musica originale della serie televisiva LA FAMIGLIA ADDAMS, che guardava da piccolo.
  19. Quando ha iniziato a sperimentare con la musica per la serie, Burton gli ha suggerito di fare riferimento all’opera di Johann Sebastian Bach. Il compositore pensava che la musica della serie dovesse essere gotica, ma anche umoristica, con una sensibilità divertente e cupa allo stesso tempo.
  20. Sapeva fin dall’inizio che la colonna sonora di MERCOLEDÌ avrebbe avuto molti suoni da sintetizzatore e atmosferici. Dopo aver passato in rassegna decine di pezzi per clavicembalo e organo, ha finalmente trovato quello giusto da usare come punto di partenza per creare i suoni della serie.

Vi sono piaciute tutte queste curiosità?

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo delle serie TV e del cinema!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati su film e serie tv!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here