INTERVISTA ESCLUSIVA – Hugh Ross racconta la sua esperienza nei panni di Arch Bug in Outlander! – VIDEO

0
303

Il terzo episodio di Outlander 7 ha regalato a tutti gli spettatori un colpo di scena del tutto inaspettato, portando al centro della scena due personaggi rimasti fino a quel momento di contorno: Arch e Murdina Bug. Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il grande piacere di parlare via Zoom con Hugh Ross, che interpreta Arch Bug, della sua esperienza in Outlander, il colpo di scena riguardante la questione dell’oro e la sua carriera da attore. Date un’occhiata all’intervista completa nel video qui sotto!

Qual è la caratteristica principale del personaggio di Arch Bug e di Outlander in generale che più ti affascina e ti ha convinto ad unirti alla serie?

HUGH ROSS: Sapevo che c’era questa serie e l’avevo guardata un po’ perché sono scozzese e amo la storia scozzese. È stato un lavoro adorabile quello che mi è stato offerto. Non hai aspettative. Si va, si registra la scena o altro e si incrociano le dita perché il lavoro vada bene. Sembrava una parte molto bella e dai libri e tutto il resto.

Una delle cose che il pubblico ama di più di Outlander, oltre al romanticismo, al dramma e a tutto ciò che lo circonda, è anche il modo in cui i personaggi sono ben caratterizzati e anche relazionabili per alcuni spettatori. Secondo lei, c’è qualche caratteristica particolare nel personaggio di Arch Bug con cui può relazionarsi a livello personale? Dove siete più simili tu e Arch? E dove siete più diversi come esseri umani?

HUGH ROSS: Penso che Arch Bug sia molto tenace. È come se si attenesse alle sue idee e si dedicasse alle cose che più gli interessano. E anch’io sono piuttosto tenace. Sono un toro e sono testardi e, in un certo senso, lo sono anche loro. Penso che Arch sia, fondamentalmente, una persona leale e molto fedele a sua moglie, che ama molto. E sì, penso che sia fondamentalmente una persona d’onore a cui il destino ha dato una serie di carte sbagliate e le cose vanno male.

Qual è stata per te la sfida più grande nel ritrarre Arch Bug?

HUGH ROSS: Non c’erano cose molto impegnative da fare dal punto di vista delle riprese o dei combattimenti. In effetti, all’inizio non eravamo sicuri di come il personaggio si sarebbe sviluppato nella versione televisiva, se si sarebbe attenuto o meno ai libri e a tutto il resto. Quindi ci siamo limitati a unirci alla famiglia e a chiederci se la trama e, naturalmente, l’oro, che è l’aspetto più importante della loro storia, sarebbero stati sviluppati. Ed è stato sviluppato molto lentamente fino a questo particolare momento, questa stagione, in cui si sta mettendo a fuoco.

Credit: Robert Wilson / STARZ

Nell’episodio 3 di Outlander 7, abbiamo finalmente avuto la possibilità di saperne di più sulla vera natura di Arch Bug e su tutta la questione dell’oro.

HUGH ROSS: Sì, sì, sì, esatto. Quindi è stato un po’ un lento bruciare, come si suol dire, e non eravamo del tutto sicuri, perché in questo modo diverse cose nella storia dei libri sono cambiate e ci siamo sentiti parte di una grande tela, l’intera famiglia che circonda i Fraser. E le persone entrano ed escono dall’inquadratura a seconda di quanto siano importanti per quella particolare parte della storia. È scritto e messo insieme in modo molto intelligente, credo, e ricordo che quando è stata lanciata la sesta stagione, il produttore ha detto: “Oh, sarete entusiasti di quello che succederà nella settima stagione perché improvvisamente c’è molto di più da fare”. E in effetti è quello che è successo. È stato davvero bello.

Com’è stato girare queste scene con Sarah Collier, Sam Heughan e anche John Bell?

HUGH ROSS: Mi sono trovato molto bene con Sarah [Collier], che interpreta mia moglie, e abbiamo molti amici in comune. Gli scozzesi hanno un senso di comunità molto forte. John non lo conoscevo affatto, ma è un giovane attore molto bravo e molto divertente. C’è un’ottima sensazione di compagnia in tutto lo spettacolo. Io e Sam ci conoscevamo da circa 15 anni. Ho recitato in teatro con lui quando era molto giovane. Quindi conoscevo già un po’ Sam. È stato molto bello ritrovarsi con lui, è stato fantastico. Sam, Caitriona, sono entrambi fantastici con cui lavorare. È stato molto facile lavorare con lui, molto aperto e amichevole.

Qual è la tua scena preferita da girare in Outlander?

HUGH ROSS: La scena del funerale è stata una grande prova, una scena difficile perché, a parte tutto, quello è stato il giorno più umido che si possa immaginare. Pioveva a dirotto, cosa che per un funerale era molto appropriata. È stato un giorno emozionante, anche per Sarah [Collier], giunta alla fine della sua storia. In realtà abbiamo girato la sepoltura prima di girare la processione fino al cimitero e fortunatamente ha smesso di piovere verso l’una, così abbiamo girato. Guardandolo attentamente, in realtà nella scena precedente, quando Archie spiega dell’oro, si può vedere la pioggia che gli scende dalla mano. Insomma, ha piovuto molto, ma… La scena del funerale è stata una grande scena di recitazione, una cosa bella da realizzare.

Credit: Robert Wilson / STARZ

L’intervista con Hugh Ross è stata condensata e modificata per questioni di lunghezza e chiarezza. Date un’occhiata all’intervista completa in testa all’articolo!

Continuate a seguirci per altre novità su Outlander 7 ed il suo cast!

Chiara

Non dimenticate di mettere mi piace alla nostra pagina Facebook, Instagram e Twitter, Survived The Shows / @survivedtheshows / @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here