INTERVISTA ESCLUSIVA: John Wesley Shipp sul suo personaggio iconico in Dawson’s Creek e molto altro” – VIDEO

0
1698

Da oggi, abbiamo qualcosa di speciale in serbo per voi. Esploreremo le menti degli individui di talento che hanno accettato la sfida di interpretare questi personaggi indimenticabili dei programmi televisivi dei primi anni del 2000 che hanno definito un’era. Scopriremo i segreti dietro le loro performance, il viaggio nello sviluppo dei loro personaggi, e l’impatto che hanno lasciato sulla cultura popolare. Oggi abbiamo il piacere di avere con noi uno degli attori di talento del popolare show televisivo “Dawson’s Creek“: John Wesley Shipp che interpreta Mitch Leery, il padre di Dawson. Potreste averlo visto anche in molti altri progetti come The Flash e Teen Wolf.

John Wesley Shipp Intervista Esclusiva

Come hai affrontato la sfida di interpretare un personaggio così iconico come Mitch Leery?

Beh, non ero l’attore originale. Avevano scelto un attore diverso perché ero a Moab, Utah, e stavo seguendo un progetto diverso. Così quando hanno deciso di ordinare la serie, hanno voluto andare in una strada diversa con il padre. E così ho fatto un provino con un gruppo di altre persone e poi mi hanno scritturato. Quando ho visto quello che avevano già filmato, sapevo che sarebbe stato qualcosa di molto speciale. Non c’erano programmi scritti per i giovani che suonassero così. Suonavano diversi. I ragazzi avevano tutte queste emozioni contrastanti, ma avevano anche il vocabolario per poterle esprimere, capisci? E mi è piaciuto come è stato girato a Wilmington, NC, e che l’acqua, il Creek (il fiume), era in realtà un personaggio.

Ci sono stati momenti o scene specifiche che hai trovato particolarmente impegnative o gratificanti da interpretare?

Shipp: Penso che l’episodio dell’uragano fosse brillante all’inizio. Ricordo alla gente che nella prima stagione eravamo acclamati dalla critica. Eravamo la scelta come serie tv della settimana per un importante rivista in quei giorni. E l’intero episodio dell’uragano in cui c’è un uragano in arrivo e nel quale Mitch scopre che Gail lo tradisce, è stato così brillantemente scritto da Kevin Williamson.

Ed è stato così onestamente, intepretato da Mary Margaret Humes, che è appena scesa nel profondo del suo dolore. Voglio dire, quello era un personaggio che aveva il potenziale di non piacere molto al pubblico ma visto che Mary Margaret ha investito così tanta verità e dolore nella sua performance, è riuscita a mantenere una posizione importante. Questo è molto difficile. Voglio dire, è stato facile per Mitch perché Mitch in molti modi era la vittima in quella situazione, ma ha fatto una cosa notevole, e devo darle credito.

Ha fatto diventare una donna che ha tradito il marito simpatica. Abbiamo capito quasi più il modo in cui è stato scritto. Devo dare a Kevin tutto il merito del mondo, la spiegazione che ha dato quando era seduta sotto il portico e io sono fuori dopo l’uragano, di come tutto nella sua vita fosse così perfetto che si è persa. Aveva tutto quello che voleva e così ha perso il desiderio e così ha finito per lanciare una bomba.

In che modo pensi che Mitch Leery abbia lasciato un impatto duraturo sulla cultura popolare?

Shipp: Ho interpretato buoni papà e in Teen Wolf ero un papà psicotico. Ho interpretato davvero papà terribili. Ho sempre pensato che Mitch fosse OK. Non era il più intelligente. Dico che non era il fiore all’occhiello, giusto? Ma amava la sua famiglia e amava suo figlio, ed essere un buon genitore non significa prendere sempre la decisione giusta. Essere un buon genitore significa amare il proprio figlio dall’inizio alla fine. E penso che uno dei motivi per cui la gente ama il personaggio di Mitch, e siamo rimasti così sconvolti, sai, quando è morto era perché se stavo punendo Dawson, se eravamo in disaccordo, qualunque cosa fosse, Mitch adorava assolutamente suo figlio. E voleva il meglio e quindi quel tipo di padre, è molto commovente per me, che sia ancora importante per le persone.

Vado alle convention, convention di supereroi dove rappresento principalmente The Flash. E così tante persone vengono a parlarmi di quanto Dawson’s Creek significasse e di nuove persone che stavano scoprendo la serie per la prima volta.

Sono stato fortunato nel cambio dei mezzi di comunicazione, visto che ho fatto la TV di giorno nei primi anni ’80 con Sentieri. E quello fu l’inizio dell’esplosione giovanile di giorno. Kevin Bacon era il mio compagno di stanza. Julianne Moore era la mia protagonista in Come gira il mondo. Questo fu l’inizio di un nuovo modo di fare dramma diurno.

Sono arrivato in Flash all’inizio di un nuovo modo di raccontare storie di supereroi per un pubblico mainstream. Sapete che prenderemo sul serio queste persone. Non le prenderemo in giro. Ci sarà la commedia, ci sarà l’avventura d’azione, ma stiamo anche andando a guardare chi è l’uomo dietro la maschera e cerchiamo di far indentificare il pubblico. Con Dawson’s Creek, che era un nuovo modo di raccontare storie per i giovani, ho avuto la fortuna di atterrare in momenti culmine in diversi mezzi.

L’intervista con John Wesley Shipp è stata modificata e condensata per lunghezza e chiarezza. Guarda l’intervista video completa nella parte superiore dell’articolo!

Potete rivedere tutti gli episodi di Dawson’s Creek su Amazon Prime Video.

Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sui nuovi appuntamento nel nostro viaggio nei ricordi telefilmici.

Desirèe

Passate a trovarci nella nostra pagina Facebook SurvivedtheShows, nella pagina Instagram @survivedtheshows e sulla pagina Twitter @SurvivedShows per rimanere aggiornati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here