Giulia Barbuto: “Mi sono ritrovata molto nel carattere di Cate” – VIDEO INTERVISTA

1
431

Uno dei punti di forza di NOI, così come della sua serie madre This Is Us, è il suo esplorare le vite dei protagonisti attraverso gli anni. Soprattutto nel caso dei gemelli, ciò era fondamentale a raccontare una storia di inclusione e allo stesso tempo di insicurezza da cui tutti abbiamo bisogno di trarre insegnamento, come nel caso di Cate, interpretata da Anna De Luca (bambina), Giulia Barbuto (adolescente) e Claudia Marsicano (adulto).

Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il piacere di parlare dell’esperienza in NOI con la giovanissima Giulia Barbuto, interprete della versione adolescente di Cate Peirò, come è stato interpretare un personaggio pieno di sfumature e insicurezze alle spalle e qual è stata per lei la sfida più grande nell’interpretare il suo primo grande ruolo.

Descrivendosi anch’essa come timida e non del tutto sicura di sé, Giulia Barbuto si è ritrovata molto nell’attitudine e nel carattere di Cate. Il progetto poi in tutta la sua freschezza e novità, non passava di certo inosservato e secondo lei era proprio quel qualcosa che mancava alla TV italiana, perciò non poteva che essere felice quando le si è presentata l’occasione di far parte di NOI.

L’attrice già conosceva This Is Us, ed è anche per questo che l’idea di interpretare questo personaggio l’ha subito emozionata.

Tra le difficoltà che si celano dietro a questo ruolo, Giulia racconta come inizialmente si sia approcciata un po’ con diffidenza a Cate, viste le mille sfumature che ci mostra nel corso della sua storia. Aveva timore di non essere in grado di rappresentarla al meglio. Grazie a tutto il lavoro fatto anche con l’aiuto di varie figure sul set però crede di essere riuscita a rendere bene il personaggio, cercando di metterci del suo.

Dove Giulia si riconosce simile a Cate e dove invece si trova diametralmente opposta?

Proprio come Cate, Giulia si vede come una ragazza timida e con una grande passione per la musica.

Allo stesso tempo, da una parte vediamo Cate che ha questo rapporto altalenante con sua madre, di amore-odio, con Rebecca che ha sempre messo da parte in qualche modo i sogni di Cate, mentre Giulia ha avuto la fortuna di avere una famiglia che la sosteneva qualsiasi fosse il suo sogno.

Se invece potesse scegliere un altro personaggio di Noi che sente più affine a sé al di fuori di Cate…

Giulia ci spiega come un altro personaggio che sente affine a sé in NOI è Claudio, soprattutto nella fase adolescenziale, nel suo voler apparire duro e forte, nonostante poi dentro sia una persona molto sensibile e abbia anche lui le sue debolezze. Il fatto di tenere dentro di sé le emozioni è un fattore di sé stessa che rivede in Claudio.

Quali sono state la scena più emozionante e quella più divertente da girare?

Se dovesse scegliere una scena che lo ha maggiormente emozionato, per l’attrice è stata la scena in macchina insieme a Lino Guanciale. Non tanto perchè la scena fosse particolarmente difficile, spiega Giulia, ma perchè temeva di non riuscire a dare l’emozione giusta a Cate in un momento di debolezza e incertezza. Poi, per altro, si trattava della scena più lunga che aveva con Lino [Guanciale], quindi metteva un po’ di ansia.

Mentre la scena più divertente da girare è stata quella a seguito della partita di calcio. “Perchè nonostante dovesse essere una scena drammatica”, racconta Giulia. “Quando salivamo sulla macchina tutti insieme, essendo poi anche una macchina d’epoca, faceva dei rumori strani o comunque sballottolava un po’ quindi noi entravamo tutti seri nella macchina e non appena partiva faceva tutti questi rumori strani. Non appena Luca diceva stop, scoppiavamo tutti a ridere”.

Giulia Barbuto e Lino Guanciale in NOI – Foto: Jessica Guidi
Sul set di NOI c’era un’aria di grande famiglia

Come ci racconta Giulia, l’ambiente sul set di NOI non poteva essere più bello e stimolante, anche e soprattutto per loro attori più giovani. Con Malich e Gianmaria, che interpretano Daniele e Claudio adolescenti, ha legato ovviamente di più visto il tanto lavoro insieme in scena. Mentre con gli altri attori, nonostante fossero più esperti, li hanno sempre trattati come loro simili.

In particolare Giulia ha avuto modo di lavorare con Lino Guanciale e Aurora Ruffino, ed è stato bellissimo. “Ovviamente in quelle scene c’era più pressione”, racconta l’attrice, trovandosi al fianco di due grandi artisti come loro, ma anche in quel caso sono stati trattati come equali e messi a loro agio dalla loro umiltà

“Era come recitare davvero con una persona che conoscevi da tanto tempo. Sono due attori incredibili, ovviamente, ma anche umanamente parlando, sono due persone incredibili. Riescono anche da dietro la telecamera, quando non hanno una telecamera puntata su di loro a darti il 100%”

Giulia Barbuto sul lavorare con Lino Guanciale e Aurora Ruffino

Con i suoi fratelli adolescenti, Gianmaria [Brambillasca] e Malich [Cissè], invece c’è stata subito sintonia, racconta lei. Con loro si è creato un rapporto molto grande, come se si conoscessero già da tantissimo tempo.

Lavorare sotto la regia di Luca Ribuoli è stato estremamente bello per Giulia Barbuto

Così come tutti i suoi colleghi, anche Giulia racconta come Luca Ribuoli sia un regista che non lascia mai l’attore abbandonato a sé stesso.

“Prima di entrare sul set rileggevamo le battute, ci faceva sapere come le voleva, e quindi riusciamo a dare una prima lettura e poi ad arrivare sul set un po’ più sicuri di noi”

Giulia Barbuto sul lavorare con Luca Ribuoli
La sua passione per la recitazione è nata come un semplice passatempo e non ha mai pensato potesse diventare il suo futuro

Il tutto è cominciato con il suo primo film, per cui il regista l’aveva vista per caso nella sua scuola e l’aveva invitata a fare il provino. Giulia inizialmente la prende un po’ come un gioco, un’esperienza diversa da fare. Ma poi i provini sono andati avanti finché non è stata poi scelta, e lei ne rimase incredula.

“Da quel film diciamo che è partito tutto- una volta iniziato il set e vissuta tutta quell’emozione è diventata poi la mia passione e quello che spero di continuare a fare”

Giulia Barbuto
Che consiglio darebbe Giulia Barbuto a chi tra i nostri lettori vorrebbe intraprendere la carriera di attore?

Nonostante Giulia non si senta proprio la persona adatta a dare consigli, vista la sua carriera ancora in sviluppo, ciò che lei vorrebbe sentirsi dire è di non fermarsi di fronte ai no e/o alle porte chiuse, perchè in questo lavoro sono un po’ una costante.

“Anche io li ho già ricevuti, ma questa non è una cosa che mi ha mai fermata. Anzi, è sempre stata una cosa che ho sempre accettato e mi sono detta ‘magari ti hanno detto di no perchè devi migliorare questo’, quindi qualcosa che ti può dare uno stimolo per migliorare.”

Giulia Barbuto

Continuate a seguirci per tutte le novità su NOI – La serie, il suo cast e tante altre fiction Rai!

Chiara

Non dimenticate di mettere mi piace alla nostra pagina Facebook, Instagram e Twitter, Survived The Shows / @survivedtheshows / @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here