Elizabeth Debicki racconta la ‘pesantezza’ dell’interpretare la Principessa Diana in The Crown!

0
215

La quinta stagione del dramma storico di Netflix “The Crown” ripercorre le reimmaginazioni di Peter Morgan di alcune delle esperienze più controverse vissute dalla famiglia reale negli anni ’90 – Elizabeth Debicki, che interpreta l’amata Principessa Diana, racconta al Variety’s Awards Circuit Podcast di aver sentito la “pesantezza” e il “peso” di interpretare la defunta icona.

“È un’esperienza unica interpretare un personaggio in cui questa tragedia incombe”, dice la Debicki. “È un luogo strano e pesante in cui esistere”. In questo episodio del podcast, la star di “The Crown” Elizabeth Debicki parla con Adam B. Vary dell’interpretazione di una figura tragica della vita reale come la Principessa Diana, delle ricerche effettuate per il ruolo e di come ha catturato la voce dell’ex Principessa del Galles.

La stagione mette in luce l’inevitabile fallimento del matrimonio tra la Principessa Diana e il Principe Carlo (ora Re Carlo). Definito da una serie di presunti tradimenti e da quel famigerato vestito della vendetta che ha fatto il giro del mondo.

Lavorando con il capo del dipartimento di ricerca della serie, la Debicki ha ricevuto una “enorme quantità di materiale stampato e libri” per prepararsi a interpretare la Principessa Diana in vista della quinta stagione. “Se si leggono i documenti d’archivio, si ha un’idea di ciò che la stagione 5 tratterà”, ha spiegato la Debicki.

Elizabeth Debicki on the ‘Heaviness’ of Playing Princess Diana in The Crown
La Debicki rivela di aver affrontato un “viaggio psicologico” per incapsulare l’essenza di Diana che Morgan intendeva evocare, in contrasto con una replica esatta dell’ex Principessa del Galles.

“È stato diverso capire che si tratta dell’interpretazione di Peter e che lui sta costruendo il viaggio del personaggio”, spiega la Debicki. “Quando la sceneggiatura mi è arrivata in grembo, ho provato un enorme sollievo, perché era già stata scolpita: tutte quelle informazioni di massa, lui le aveva raccolte e aveva creato questo percorso”.

Riuscire a catturare la voce di Diana è stato un aspetto che Debicki si è trovata a “fissare e ossessionare” per la serie. Debicki ha lavorato con un dialect coach per perfezionare la voce “iconica” di Diana, un elemento del personaggio che riteneva importante ricreare per il pubblico.

“Sentivo che era qualcosa che dovevo al pubblico, quella precisione sonora”, dice Debicki. “La voce del personaggio è così impressa nella nostra coscienza collettiva. Ci sono molte voci iconiche e lei ne aveva una e quindi ho pensato: ‘Beh, devo renderle giustizia’”.

La pressione di interpretare una versione romanzata della principessa del popolo era qualcosa che Debicki sentiva e di cui non si era resa conto prima del progetto.

“Non ho mai capito veramente cosa fosse andato perduto perché non avevo vissuto l’impatto che ha avuto sul pubblico”, dice la Debicki. “Mi ha insegnato molto; penso che abbia vissuto la sua vita con un’enorme quantità di coraggio e con una forte etica dell’amore. Amava davvero profondamente e aveva bisogno di essere amata in un modo che non credo abbia mai trovato”.

La rappresentazione di Diana fatta da Morgan è quella che Debicki sottolinea come un lato molto “organico” e “autentico” della defunta principessa.

“La sua Diana sembra sempre un essere umano che sta cercando di farsi strada in un sistema che permetteva l’espressione autentica di chi sei come individuo”, dice la Debicki.

“Lui sembra sempre scriverla come una persona che ha capito il dovere che comportava una volta che si era inserita nella famiglia. Penso che la schiettezza nel modo in cui Peter scrive sia costantemente in contrasto con il modo di fare del resto della famiglia”.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: Variety

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here