venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeEditorialiIl ruolo come direttrice d'albergo in The White Lotus ha stravolto la...

Il ruolo come direttrice d’albergo in The White Lotus ha stravolto la vita di Sabrina Impacciatore

La vita di Sabrina Impacciatore, dopo essere stata scritturata per il ruolo di Valentina, la direttrice d’albergo nella seconda stagione di The White Lotus, non è semplicemente cambiata, ma è stata stravolta.

“È stato tutto al di là delle mie aspettative, ma è stato sicuramente all’altezza dei miei sogni”, dice l’attrice italiana a proposito del suo lavoro nella serie televisiva di successo. “Far parte di questo progetto è stata una grande, enorme occasione per me. Perché ho potuto finalmente vedere davvero cose che, qui in Italia, [altrimenti] non sarebbero state possibili”. Sono stata spesso in California, [ma] dopo la messa in onda del primo episodio, tutti mi hanno riconosciuta”, racconta. “Sono diventata parte di un vero e proprio fenomeno culturale che viene seguito con grande passione”.

La seconda stagione di The White Lotus è ambientata a Taormina, in Italia, e Impacciatore è al centro della scena come direttore dell’hotel di lusso che dà il titolo alla serie.

Il ruolo come direttrice d’albergo in The White Lotus ha stravolto la vita di Sabrina Impacciatore

“Devo confessare che non avevo visto la prima stagione [quando sono stata scritturata]”, dice. “In generale, non guardo molto le serie TV. Semplicemente non ho tempo. Sono stata chiamata dal mio agente che mi ha detto: ‘Questa è un’audizione importante; stanno cercando un’attrice da quattro mesi e non riescono a trovarla’. In quel momento stavo già girando un altro film, quindi inizialmente ho detto di no”.

Ma per una volta, il suo agente non ha accettato un no come risposta.

“[Il mio agente] mi ha suggerito di guardare la prima stagione di The White Lotus, così quella notte non ho dormito: Ho guardato tutti gli episodi ininterrottamente”, ricorda l’attrice. “Giuro, è stato amore a prima vista. Ho pensato: ‘Questo è il mio genere di cose’. Il dramma e la commedia in questa serie sono quasi sovrapposti; i confini sono molto sfumati. Mi sono messo al lavoro [e] a registrare il mio provino”.

A quel punto sono iniziati i problemi.

“Ricordo che era domenica”, racconta Impacciatore. “Ho chiamato un paio di amici attori e ho chiesto il loro aiuto, ma il giorno in cui dovevamo registrare [il provino], entrambi sono risultati positivi al COVID. Così ho registrato il provino con mio fratello che leggeva le altre battute. E sebbene mio fratello parli inglese, non è un attore. Per l’audizione dovevo girare cinque scene, tutte con molti personaggi. Quindi avevo bisogno di più persone.

Ho mandato un messaggio al mio vicino di casa, l’attore Alessandro Riceci, che ha lavorato in The New Pope [interpretando Fabiano]. È venuto dopo pranzo per aiutarmi. Poi ho chiamato Marit Nissen (Under the Tuscan Sun), un’altra vicina di casa che è anche attrice. Suo figlio ci ha aiutato con le riprese. Abbiamo iniziato a mezzogiorno e finito alle 21. A quel punto, non riuscivo a guardarlo. Ero molto tesa, piangevo per l’ansia. Ho chiamato un’altra amica, l’attrice Dodi Conti (My Brilliant Friend) e lei è venuta da me. Siamo state sveglie fino alle 3 del mattino per decidere quali riprese mandare”.

Lo sforzo è stato ripagato. Due giorni dopo aver spedito il nastro, l’agente di Impacciatore l’ha chiamata per dirle che “tutti erano in soggezione” per la sua performance.

“Ma io non ero ancora sicura”, racconta. “Ci furono altre due settimane molto tese. Stavo ancora girando questo film, sulle Dolomiti; la produzione non mi concedeva il tempo di incontrare [il creatore di White Lotus] Mike White. Dovevamo concludere. Alla fine, visto che continuavo a insistere, me l’hanno permesso. Così ho finalmente incontrato Mike”.

Anche in questo caso, è stato amore a prima vista.

“Quando decido di partecipare a un progetto, lo faccio perché mi innamoro del personaggio o delle persone che ci lavorano”, dice Impacciatore. “Quando ho letto per la prima volta il copione, mi sono spaventato di nuovo: Mi sembrava di dover sostituire Armond, interpretato da Murray Bartlett [nella prima stagione]. È uno dei personaggi più amati della serie. Mi sentivo come il supplente super impopolare che deve sostituire l’insegnante super popolare. Non ho dormito per cinque settimane”.

Sul set, le indicazioni di White per lei erano semplici.

“Sii stronza”, diceva”, ricorda Impacciatore. “Più sei stronza, più funzionerà. Ho avuto una scena insieme a Jennifer Coolidge [che interpreta Tanya McQuoid-Hunt]. Avevamo una scena insieme in cui dovevo interromperla. Tre riprese e non ce l’ho fatta. Il giorno dopo abbiamo rifatto la scena e ho improvvisato: Jennifer era tutta in rosa e la prima cosa che ho detto è stata: “Sei così rosa”. Quando mi ha chiesto: “Chi ti ricordo?”, ho risposto: “Peppa Pig”. L’intero set si è bloccato. Poi Jennifer è scoppiata a ridere. [Sono rimasto sorpreso di vedere che quella scena è stata tagliata. E ancora più sorpreso quando è diventata virale in tutto il mondo”.

The White Lotus ha aperto un nuovo capitolo nella carriera e nella vita di Sabrina Impacciatore, che intende sfruttarlo al meglio.

“Quello che ho vissuto negli ultimi mesi è stato davvero forte, potente e spirituale. Il sostegno che ho ricevuto è stato incredibile”, dice. “Sto tenendo i piedi per terra, ma ho superato innumerevoli sfide e affrontato molte porte chiuse, ho sofferto per molte delusioni. Ora che ho questa possibilità, voglio sfruttarla al meglio. E intendo godermela”.

Non perdetevi la frizzantissima performance di Sabrina Impacciatore in The White Lotus 2, disponibile on demand su SKY e NOW!

Continuate a seguirci per altre novità su film e serie tv!

Chiara

Fonte: THR

Non dimenticate di mettere mi piace alla nostra pagina Facebook, Instagram e Twitter, Survived The Shows / @survivedtheshows / @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!

Chiara Lombatti
Chiara Lombatti
Quando l'odio per il genere umano di Cristina Yang e la deduzione di Sherlock incontrano le ansie di Randall Pearson e il multilinguismo di Jamie Fraser (ma con i ricci di Claire Fraser e la voce di Kate Pearson). Traduttrice e articolista con l'amore per il cinema, le serie TV ed i bei libri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest articles