INTERVISTA ESCLUSIVA: Brendan Taylor racconta il suo viaggio nei panni di Mutt in L’estate in cui imparammo a volare! – VIDEO

0
319

L’estate in cui imparammo a volare è emozioni, lacrime, ma anche risate e divertimento, e quando si parla di ciò un personaggio che viene immediatamente in mente è Mutt. Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con Brendan Taylor sulla sua esperienza in L’estate in cui imparammo a volare e su cosa i fan possono aspettarsi dall’evoluzione del personaggio di Mutt. Date un’occhiata all’intervista completa nel video qui sotto!

Cosa ti ha affascinato maggiormente del personaggio di Mutt e della serie in generale, fino a convincerti ad accettare il ruolo in L’estate in cui imparammo a volare?

BRENDAN TAYLOR: Mi piace interpretare personaggi comici e commedie. Quindi nella prima stagione è stato qualcosa che è venuto da me e mi ha parlato, il personaggio. È stato davvero divertente. Il provino mi ha divertito. Non sapevo come sarebbe andata, ma all’improvviso sono stato richiamato e poi ho ottenuto la parte. Ma la cosa migliore del passaggio dalla stagione 1 alla stagione 2 è che abbiamo avuto un sacco di tempo durante il COVID, dato che la stagione 2 è stata posticipata. Al ritorno c’era una nuova troupe e tutto il resto, ma io ero una specie di elemento costante.

Mi sono preso un po’ più di licenza d’improvvisazione e divertirmi con il personaggio. È questo che mi piace di più. È normale che lui intervenga con cose esilaranti e folli, perché è semplicemente Mutt e questo è ciò che sa fare e se la cava molto bene. È stato davvero divertente scoprire, di episodio in episodio, cosa avrei fatto. È stato ovviamente divertente scoprire nella prima stagione che lui ha sempre avuto una cotta per Kate, poi sono usciti insieme per un breve periodo e nella seconda stagione sono venute fuori un sacco di cose divertenti.

Secondo te, che cosa rende L’estate in cui imparammo a volare unica e la differenza da altre serie televisive?

Non sono un’esperto, ma non riesco a pensare a molte serie che si concentrino sull’amore platonico. Ogni serie parla sempre di romanticismo, ma quante serie si concentrano davvero sull’amicizia e sull’amore vero? Il che è qualcosa di così importante che per qualche motivo è meno comune delle classiche amicizie. Come in Wayne’s World, ad esempio Wayne e Garth. Sono migliori amici, ma non ci sono serie che si occupano davvero di come gli amici siano così importanti l’uno per l’altro. In questo caso anche le amiche donne.

Le donne attraversano cose diverse, soprattutto nel corso dei decenni, vedendo come loro in quanto amiche hanno affrontato le relazioni e le cose personali. Ma anche l’essere donna negli anni ’70, ’80 e 2000 e come questo sia cambiato o meno nel corso degli anni e come loro abbiano potuto contare l’una sull’altra. Penso che questa sia una parte molto importante della serie e del libro, naturalmente.

Katherine Heigl, Ben Lawson, Sarah Chalke e Brendan Taylor in L’estate in cui imparammo a volare 2 – Credit: Netflix

Per tutti i fan che non hanno ancora guardato la seconda stagione di L’estate in cui imparammo a volare, come la descriveresti se avessi solo 3 parole o una frase?

Tanto amore, o tante risate.

È davvero incentrato su questo e torna sempre all’amore. Per noi che l’abbiamo realizzato, è stato uno spasso passare così tanto tempo insieme e condividere ogni tipo di scherzo divertente tra alcune cose pesanti. Io non ho vissuto molte delle cose più pesanti, tranne verso la fine, ma Mutt ha avuto i suoi momenti. Quindi ho avuto sicuramente i miei momenti e alcune cose non sono rimaste nello spettacolo.

Se avessi la possibilità di interpretare un altro personaggio di L’estate in cui imparammo a volare, quale sceglieresti e perché?

Johnny sarebbe un personaggio divertente da interpretare, ma non sono abbastanza australiano. Penso che Danny sarebbe divertente, il personaggio di Ignacio Serricchio. Danny è divertentissimo, è il Tully maschio, l’equivalente di quel tipo di carisma, di testa dura e di tutte le altre cose che si combinano.

Qual è stata la tua scena preferita da girare in L’estate in cui imparammo a volare e perché?

Sono molte. Mi piace molto girare le scene in cui siamo una specie di Scooby gang, la chiamo così, composta da me, Johnny, Tully e Kate. Sono sempre divertenti, perché ci divertiamo sempre a fare delle battute. Una bella scena è stata quella del matrimonio in cui abbiamo inventato la canzone, particolarmente divertente nella seconda stagione, per chi l’ha vista. Abbiamo registrato la canzone in anticipo e poi l’abbiamo riascoltata. Io ho dato il mio tocco personale. Se ascoltate attentamente, sto armonizzando in sottofondo. È stato particolarmente divertente perché dovevi lasciarti andare ed essere disposto a sembrare sciocco, ma è difficile scegliere un momento in particolare.

L’intervista con Brendan Taylor è stata condensata ed editata per garantire la lunghezza e la chiarezza. Trovate l’intervista video completa in cima all’articolo!

L’estate in cui imparammo a volare è disponibile in streaming su Netflix. Date un’occhiata al trailer qui sotto!

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here