INTERVISTA ESCLUSIVA: Morgan David Jones Analizza la Storia ‘Stravagante, Allegra, Romantica’ di ‘D’Amore e D’Accordo’ – VIDEO

0
107

Rebecca Liddiard & Dan Jeannotte sono protagonisti in ‘D’Amore e D’Accordo’, in prima visione su Tv8. La commedia romantica racconta la storia di Poppy , una specialista di marketing, il cui mondo viene sconvolto quando simula un fidanzamento con il nuovo affascinante cliente del suo capo, Milo, al fine di conquistare il severo responsabile del condominio e ottenere per Milo la suite al piano attico. Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il piacere di parlare con Morgan David Jones, che nel film interpreta Joel, della sua esperienza nel film ‘D’Amore e D’Accordo‘ e di ciò che i fan possono aspettarsi. Date un’occhiata all’intervista completa nel video qui sotto!

Qual è l’elemento principale nel personaggio di Joel e nei film in generale che ti affascina di più e ti ha spinto a unirti a “D’Amore e D’Accordo”?

MORGAN DAVID JONES: Interpretare l’altro uomo in tutte queste storie romantiche è in qualche modo difficile perché a volte il modo in cui il personaggio è scritto potrebbe far sembrare che non sia il ragazzo più simpatico. E lo troviamo davvero difficile. Vuoi seguire Poppy, vuoi assicurarti che si innamori della persona giusta, ma se sta uscendo con qualcuno all’inizio, come ovviamente Joel e lei stanno facendo, vuoi credere che ci sia un po’ di amore e di compagnia che li renda degni di stare insieme.

Quindi renderlo davvero un personaggio equilibrato e complesso che hai voglia di sostenere. E ciò che mi ha attirato è che erano fantastici l’uno per l’altra. Ma potrebbero non essere perfetti l’uno per l’altra. E credo di essere stato in relazioni e so di avere amici con cui tutto funziona così bene. Ma forse non è la scintilla perfetta. E mi piace davvero quel tipo di storia in cui sono arrivati insieme, che non c’è stato un tradimento. Non è stato niente del genere.

È stata solo una realizzazione che era fantastico per quello che era. Ma penso che la durata di questa relazione abbia raggiunto un punto di arrivo e penso che il modo in cui l’hanno conclusa fosse una via davvero matura, adulta, e credo che sia quello che mi ha attratto di Joel.

Da quello che sappiamo, i film e gli show di GAC presentano sempre personaggi ben definiti e con cui ci si può identificare facilmente. In cosa siete più simili tu e Joel e dove più diversi come esseri umani?

Joel non si scompone troppo o si arrabbia molto per l’intera trama di Poppy che finge di essere fidanzata con qualcun altro. E penso che sia lì che differiamo. Penso che io avrei pensato ‘campanello d’allarme, sta succedendo qualcosa’. Come se non fossi a mio agio con questa situazione. Quindi sento che è la differenza più grande. Dove penso che siamo simili è nella sensibilità di capire che le persone entrano nelle nostre vite, quella famosa citazione, le persone entrano nelle nostre vite per una stagione o per tutta la vita, e capire che non è una cosa negativa se sono entrate per una stagione e quella stagione è giunta al termine. E penso che lì mi identifico molto con lui perché penso che sia un modo emotivamente maturo per affrontare la situazione. Quello che abbiamo avuto è incredibile, ma è giunto al suo compimento finale.

Per tutti i fan che non hanno ancora visto il film, come descriveresti “D’Amore e D’accordo” in sole 3 parole?

Stravagante. Allegra. Romantica.

Qual è stata la sfida più grande per te nel interpretare Joel?

Sai, tornando al fatto di assicurarsi che la loro relazione fosse credibile e che volevi anche tifare per loro, volevi che lei prendesse la decisione giusta e volevi che fosse una decisione difficile, che non fosse qualcosa di scontato. Penso che lavorare con quel tipo di energia sia stata probabilmente la cosa più difficile. Ma lavorare davvero con Rebecca e con Dan è stato così fantastico. Quindi è stato così facile creare quell’energia tra di noi. Sul set era tutto così giocoso e divertente.

Se potessi scegliere qualsiasi altro personaggio in “D’Amore e D’Accordo”, oltre a Joel, un personaggio che avresti amato interpretare se avessi potuto, chi sarebbe e perché?

Se fossi il mio agente o il casting, opterei anche per il ruolo di Dan. Ma sai cosa, per divertimento, sarebbe davvero divertente interpretare Ingrid, la social media influencer. Avrei avuto un ruolo davvero giocoso e potrei esagerare molto. Sarebbe qualcosa di fuori dagli schemi e penso che sarebbe davvero divertente.

L’intervista a Morgan David Jones è stata modificata e condensata per motivi di lunghezza e chiarezza. Guardate l’intervista video completa in cima all’articolo!

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Desirèe

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here