Perchè il rapporto tra Maggie e Negan è tra i più complessi in The Walking Dead?

0
454

“Se alcuni giorni non riesco a guardarti, se non riesco a lavorare con te… è perché ho solo i miei ricordi. E non voglio ricordare Glenn in quel modo”. Questa è Maggie (Lauren Cohan) che parla a Negan (Jeffrey Dean Morgan) nel finale di serie di The Walking Dead, ma a un livello più astratto, le sue parole hanno un’applicazione più ampia: l’insistenza di questo franchise nell’accoppiare il suo personaggio con l’uomo che ha ucciso suo marito. Che lo si ami o che lo si odi, il riavvicinamento di Maggie e Negan è stata una mossa narrativa che ha sorpreso molti quando lo spinoff è stato annunciato per la prima volta. E proprio come Maggie, non siamo sempre sicuri di come la pensiamo.

Se riuscite a togliervi dalla testa la scena grafica dell’uccisione di Lucille, Maggie e Negan sono indubbiamente un duo dinamico e cazzuto.

Sono una squadra eccellente per tutta l’acqua inquinata che è passata sotto i ponti della loro relazione. Come abbiamo visto nella scena d’apertura di Dead City, hanno più cose in comune di quanto vogliano ammettere. Non c’è dubbio che Cohan e Morgan siano dinamici insieme sullo schermo. Ed è difficile biasimare la AMC per aver sfruttato l’aspetto “che diavolo?” di uno spinoff dedicato alle due nemiche non più amareggiate che uniscono le forze (anche se molti avevano correttamente previsto che l’alleanza avesse a che fare con il salvataggio del figlio di Maggie).

Perchè il rapporto tra Maggie e Negan è tra i più complessi in The Walking Dead?
Perchè il rapporto tra Maggie e Negan è tra i più complessi in The Walking Dead?
Dal punto di vista della scrittura, l’antilegame Maggie-Negan è una miniera d’oro.

The Walking Dead non è nuovo a relazioni a più livelli, ma questi due hanno più strati di un’intera scatola di cipolle. C’è così tanto: disgusto, sfiducia, rabbia, risentimento, rimpianto, rispetto, rimorso. Maggie e Negan hanno una complessità che probabilmente non ha eguali in nessun’altra coppia di questi show, semplicemente perché la loro relazione si muove in tante direzioni diverse e scomode. Maggie disprezza Negan, ma ha bisogno di lui. Negan si pente di ciò che ha fatto a Maggie, ma si risente del fatto che non potrà mai smettere di guardarsi le spalle da lei. Devono appoggiarsi l’uno all’altra pur non volendo altro che allontanarsi a vicenda. Come spettatore, è divertente da guardare.

Ma d’altra parte… per quanto tempo questo franchise dovrebbe costringere il personaggio di Maggie a lavorare con l’uomo che ha ucciso suo marito e ha riso mentre lo faceva?

Molti hanno detto che è illogico che non l’abbia già ucciso. Anche se questo non è mai accaduto nei fumetti, Maggie e Negan non hanno trascorso così tanto tempo insieme nel materiale di partenza. L’arco dei Mietitori nella serie principale – un primo esempio di come The Walking Dead abbia collegato Maggie e Negan per il dramma che ne deriva – è stato creato per la televisione, e Dead City non si basa su materiale preesistente. Il franchise sa cosa ha con Cohan e Morgan, e i personaggi che si odiano sono probabilmente più interessanti di quelli che si amano. Quanto a lungo, però, ci si deve aspettare che Maggie sopporti il suo trauma e che non riesca a guarire?

Perchè il rapporto tra Maggie e Negan è tra i più complessi in The Walking Dead?
Dead City risveglia i demoni che questi personaggi avevano messo a tacere nel finale di serie.

Così facendo, neutralizza una delle scene più toccanti della serie (peccato). A volte sfiora il ridicolo il fatto che Maggie lavori volontariamente con un uomo che 1. ha ucciso l’amore della sua vita. ha ucciso l’amore della sua vita, 2. ha avuto un harem di mogli e 3. è stato responsabile della morte di molte persone a cui teneva profondamente. Anche Negan l’ha quasi uccisa in quel tunnel della metropolitana; anche se non stanno esattamente mettendo una pietra sopra, a volte è difficile capire perché questi personaggi dovrebbero avere qualcosa a che fare l’uno con l’altro senza che la trama lo richieda.

E questo è il tallone d’Achille di Maggie-Negan.

Per quanto potente, sfaccettata e intrigante sia la loro dinamica, spesso può risultare ripetitiva, e questo circolo vizioso spinge all’odio verso un personaggio che non lo merita. Non è raro trovare commenti che lamentano il fatto che Maggie sia sempre arrabbiata con Negan o che dovrebbe andare avanti e accettare che lui sia cambiato.

Non ci si può aspettare che Maggie abbracci Negan o che si fidi completamente di lui dopo quello che ha fatto. Ma se non lo fa, la storia tende a girare in tondo, con le sue emozioni predominanti limitate alla rabbia e al sospetto. Questo non favorisce il suo personaggio e non aiuta molto nemmeno Negan. Gli spettatori li vedono discutere sempre allo stesso modo, lanciarsi gli stessi sguardi e risistemare vecchi conti che diventano sempre più vecchi a ogni episodio.

La AMC ha sbagliato a realizzare Dead City? Ovviamente il legame tra Maggie e Negan vende: i numeri della première sono stati incoraggianti e anche l’ambientazione a New York ha probabilmente suscitato l’interesse della gente.

Ma alla fine dei conti, se Maggie e Negan sopravvivono entrambi, la nostra speranza è che possano prendere strade diverse, in modo permanente. Se Maggie vuole essere davvero felice, non deve ricordarsi quotidianamente dei raccapriccianti momenti finali del marito; da parte sua, Negan sarebbe probabilmente più in pace lontano da Maggie Rhee. Certo, è divertente vedere Maggie e Negan falciare orde di zombie insieme. Ma alla fine dei conti, pensiamo che sia meglio che le loro strade si separino. Non vogliamo nemmeno ricordare Glenn in questo modo.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: TV Insider

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here