Primo sguardo a The Gilded Age 2! – DATA D’USCITA, FOTO & TRAILER

0
445

Finalmente la HBO ha rilasciato un primo sguardo alla stagione 2 di The Gilded Age, che debutterà su HBO e Max il 29 ottobre. Diamo un’occhiata e scopriamo cosa ci attende!

TRAMA

“La Gilded Age americana è stata un periodo di immensi cambiamenti economici, di grandi conflitti tra i vecchi sistemi e quelli nuovi, e di enormi fortune fatte e perse”, spiega la HBO. “La stagione 2 di The Gilded Age inizia la mattina di Pasqua del 1883, con la notizia che l’offerta di Bertha Russell [Carrie Coon] per un palco all’Academy of Music è stata rifiutata”.

“Nel corso degli otto episodi della stagione, vedremo Bertha sfidare la signora Astor [Donna Murphy] e il vecchio sistema e lavorare non solo per ottenere un punto d’appoggio nella società, ma potenzialmente per assumere un ruolo di primo piano in essa”, continua la logline. “George Russell [Morgan Spector] affronta la sua battaglia con un sindacato in crescita nella sua acciaieria di Pittsburgh. Nella Brook House, Marian [Louisa Jacobson] continua il suo viaggio per trovare la sua strada nel mondo insegnando segretamente in una scuola femminile mentre, con grande sorpresa di tutti, Ada [Cynthia Nixon] inizia un nuovo corteggiamento. Naturalmente, Agnes [Christine Baranski] non approva nulla di tutto ciò. A Brooklyn, la famiglia Scott inizia a guarire da una scoperta scioccante e Peggy [Denée Benton] attinge al suo spirito attivista attraverso il lavoro con T. Thomas Fortune [Sullivan Jones] al NY Globe”.

SINOSSI EPISODIO 2

Un giovane rampollo di una famiglia conservatrice, dagli occhi sgranati, si imbarca in una missione per infiltrarsi nel ricco clan vicino, dominato dal spietato magnate delle ferrovie George Russell, dal suo scapestrato figlio Larry e dalla sua ambiziosa moglie Bertha.

CAST

Fanno parte del cast della seconda stagione anche i nuovi arrivi Robert Sean Leonard, Laura Benanti, David Furr, Nicole Brydon Bloom, Ben Lamb, Matilda Lawler, Dakin Matthews, Michael Braugher e Rebeca Haden.

Il cast di ritorno comprende Ben Ahlers, Michael Cerveris, Kelley Curran, Taissa Farmiga, Jack Gilpin, Simon Jones, Celia Keenan-Bolger, Debra Monk, Kristine Nielsen, Kelli O’Hara, Patrick Page, Harry Richardson, Taylor Richardson, Blake Ritson, Douglas Sills, Erin Wilhelmi, Nathan Lane, Audra McDonald, John Douglas Thompson e Ashlie Atkinson.

Le star di ‘The Gilded Age’ svelano le battaglie sociali della seconda stagione

Bertha Russell (Carrie Coon) ha finalmente messo piede nella società di Manhattan del 1883 nella seconda stagione di The Gilded Age della HBO, ma la porta dell’ambita Academy of Music rimane chiusa. Non importa. Sarà lei a fare della nascente Metropolitan Opera il posto giusto! E questo è solo uno degli intrighi della seconda stagione di The Gilded Age.

I Russell non sono l’unica famiglia benestante con gli occhi puntati sulla società. Di seguito, le star di The Gilded Age rivelano i fronti di battaglia sociale della seconda stagione.

Invece di contendersi un posto a sedere, Bertha crea un tavolo tutto suo

Bertha (Coon) “prospera” sull’amarezza che la sua amicizia con Mrs. Astor (Donna Murphy) suscita in città, dice la Coon, aggiungendo: “Non sono solo le altre signore a essere turbate. La stessa signora Astor avrà qualche sorpresa se pensa di aver pacificato Bertha permettendole di entrare in società”.

Per quanto riguarda i figli di lei e George, Larry (Harry Richardson) e Gladys (Taissa Farmiga), Bertha punta a un matrimonio degno di nota per la figlia appena uscita.

“Gladys sta sviluppando una mente propria, con grande dispiacere di Bertha. [Gladys non è sempre d’accordo con quello che Bertha vuole per lei, e quindi vedremo molti scontri tra le due”, spiega la Coon. “Di Larry non si preoccupa. Il mondo è predisposto per Larry, ma lui prende delle decisioni sbagliate e non sarebbe da Bertha tenere il naso fuori da questa faccenda. Si inserisce ovunque sia possibile per assicurarsi che i suoi figli siano sulla strada giusta”.

Il passato di George potrebbe tornare a perseguitarlo

Bertha e il marito George, un barone delle ferrovie, “stanno lavorando di concerto”, dice la Coon, per garantire la loro ascesa, ma il licenziamento della cameriera Turner (Kelley Curran), una donna che si occupa di lavoro, è la “chiave di volta” nei loro piani migliori.

“Turner è stata licenziata, ma vedremo”, sottolinea la Coon. “Potrebbe non essere l’ultima di quella bugia. Bertha e George dovranno affrontare alcuni problemi personali nel loro matrimonio mentre cercano di completare questa ascesa nella società”.

Marian cerca un marito a modo suo

Nonostante i suoi problemi economici, Marian Brook (Jacobson) era il piccioncino dagli occhi brillanti della prima stagione. Ma l’essere stata abbandonata dall’aspirante marito Tom Raikes (Thomas Cocquerel) potrebbe averle fatto passare di mente un incontro amoroso nella seconda stagione. Tuttavia, Jacobson ci ha detto sul set che Marian “brilla in questa stagione”.

“Penso che stia davvero entrando in se stessa. Avere un po’ di cuore spezzato l’ha resa non necessariamente cinica, ma con un po’ di pepe e di spigolosità. Non è più così timida”, dice. Timida non è, ma potrebbe essere cieca.

L’affascinante vicino Larry (Richardson) ha mostrato un interesse romantico nel finale della prima stagione, e la Jacobson dice che “continueranno ad approfondire la loro amicizia” nella seconda stagione, poiché Marian “prova sollievo quando gli sta vicino”. Ma questa ex romantica potrebbe rifuggire l’amore per il pragmatismo, come sua zia Agnes (Baranski), con grande disappunto di zia Ada (Nixon).

Agnes van Rhijn vuole che Marian si sposi

Agnes van Rhijn sperimenta un cambiamento tettonico nel suo rapporto con la sorella Ada Brook.

“Vedrete un livello di profondità e di sentimento che sarà molto ricco”, dice la Baranski a TV Insider. Aggiunge la Nixon: “Le schermaglie di potere che sono state sottintese vengono fuori”.

Mentre Marian cerca il suo compagno di vita, Agnes continuerà a esortarla a essere pragmatica, dato che il suo pragmatismo ha salvato la loro famiglia dall’indigenza dopo che il defunto padre di Marian aveva sperperato il patrimonio di famiglia.

Ada Brook afferma la sua indipendenza

Sebbene Nixon affermi che “Ada non è un’infrattore di regole”, la zitella si dichiara apertamente a favore del fatto che la nipote Marian non segua le orme strategiche di Agnes nella scelta del marito. Tuttavia, Ada teme che Marian diventi la prossima signora Chamberlain se seguisse solo il suo cuore.

“Penso che [Ada] sia una persona a cui piace spingere e cercare di superare i limiti e vedere cosa può ottenere”, dice la Nixon, “ma per se stessa e anche per sua nipote, non vuole che parli con la signora Chamberlain perché c’è un prezzo da pagare”.

Per quanto riguarda la sua vita privata, in questa stagione Ada non sarà più così mite e scarna. La sua ritrovata indipendenza e la sua insistenza nel voler vivere una vita separata da quella della sorella potrebbero essere la causa di questo cambiamento tettonico. Oppure potrebbe trattarsi di differenze politiche, dato che le questioni sociali, in particolare il diritto di voto delle donne, iniziano a venire a galla?

FOTO PROMOZIONALI

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: TV Insider

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here