Riverdale 7: Anticipazioni dell’episodio 20! – PROMO

0
472

Il prossimo 23 agosto andrà in onda sulla The CW negli Stati Uniti l’episodio 20 della stagione 7 di Riverdale, dal titolo “Chapter One Hundred Thirty-Seven: Goodbye, Riverdale”. Diamo un primo sguardo all’episodio con la sinossi, foto e clip in esclusiva!

Riverdale 7: Anticipazioni dell’episodio 20! – SINOSSI

Sinossi

“Chapter One Hundred Thirty-Seven: Goodbye Riverdale” – (9:00-10:00 p.m. ET) (TV-14, DLSV) (HDTV)

“Tornata ai giorni nostri e con la nostalgia della sua vecchia vita a Riverdale, l’ottantaseienne Betty si rivolge a un’amica speciale per aiutarla a rivivere l’ultimo giorno dell’ultimo anno con i suoi amici così com’erano, con la memoria ripristinata”.

Sarah Schechter, produttrice esecutiva di ‘Riverdale’, anticipa un finale di serie “davvero emozionante” e “soddisfacente”.

In un’intervista con TV Insider, la produttrice esecutiva Sarah Schechter offre alcune anticipazioni non spoilerose su ciò che i fan possono aspettarsi dal finale (che andrà in onda il 23 agosto) ed elogia la classe del liceo di Riverdale per i suoi sette anni di vita in città.

Avete saputo in anticipo che Riverdale stava per finire e devo dire che sono molto orgogliosa che finisca in modo quasi folle come è sempre stato.

Sarah Schechter: Adoro il finale. Mi ricorda la stagione 1, che è sempre stata la mia preferita. E sì, c’è sicuramente un po’ di roba da cuckoo bananas. [Ride]

Poiché esiste in diverse linee temporali, c’è un elemento fantastico…

Si tratta chiaramente dell’amore di Roberto per “Our Town”. Ha molto da dire sulla vita, sul lasciarsi andare e sul dirsi addio. L’ho trovato davvero emozionante e molto, molto soddisfacente. E credo che anche i fan lo troveranno. Lo spero.

Gran parte del finale si concentra su una Betty anziana. Non ha idea di quanto io sia stata grata che abbiate scelto un’attrice più anziana piuttosto che truccare Lili Reinhart.

Beh, abbiamo avuto un grande regista e Roberto, quindi sì. E comunque, quando abbiamo scelto Lili, aveva 19 anni. Quindi, anche sette anni dopo, non si può farla sembrare vecchia. [Ride]

Non credo che nessuno di loro sia invecchiato! Tranne lo sceriffo Keller (Martin Cummins), che è diventato più sexy con l’età. Quando a lei e alla Berlanti Productions è stato detto che questa era la stagione finale, come avete affrontato il finale?

Penso che abbiamo affrontato tutto come fan, sai? Penso che si affrontino tutte le emozioni e poi si finisca con il voler onorare l’esperienza. E di questi tempi, poter avere un finale programmato è un dono. Anche aver potuto girare così tanti episodi con questa troupe e questo incredibile cast è un dono. Quindi, è davvero una citazione da annuario: “Non piangere perché è finita, sorridi perché è successo”. È un dono che lo show sia stato un’esperienza così incredibile, così come lo è stato vedere crescere tutto il cast, capite?

E non solo crescere, ma affrontare cose reali. Questo cast ne ha passate tante durante la lavorazione.

Sì, è vero. KJ ha avuto un figlio. E credo che tutti siano cresciuti. Ovviamente abbiamo perso Luke Perry, il che è stato davvero straziante. Ma credo che questi momenti in cui siamo costretti a confrontarci con la vita, la morte e la fine siano alcuni dei migliori episodi di Riverdale. Penso che l’episodio in cui abbiamo detto addio a Luke sia stato semplicemente fenomenale. Roberto è sempre stato pronto per questo tipo di sfida. Penso che abbia vissuto un’esperienza emotiva nello scriverlo e nel dirgli addio.

Quest’ultima stagione è stata uno spasso. È evidente che gli sceneggiatori si sono divertiti molto a giocare con questo mondo, sapendo che era radicato in ciò che abbiamo già visto. Voglio dire, il finale presenta dei flashback, ma verso il futuro.

[Ride] Beh, anche questo è in linea con Riverdale, no? Ma esattamente. Abbiamo una troupe davvero incredibile, incredibile in questo show. E con i soldi che avevamo, quello che hanno fatto ogni settimana è davvero fenomenale. Camminando per i palchi quando sono andato per il finale, ho visto tutti i set e quanto era stato costruito, quanto era stato riutilizzato, come il numero di costumi? È stato davvero incredibile.

Ricordo quando abbiamo deciso di costruire Pop’s nel parcheggio dopo aver girato l’episodio pilota, e mi sembra una follia. Ma vedere [Spoiler] entrare e attraversare la tavola calda, sapendo che questa era la fine di tutte queste cose, mi è sembrato così permanente. Ma questa è la vita e la sua temporaneità. Sono davvero sbalordito da ciò che Roberto ha realizzato. Questa è la prima cosa che ha diretto e ha fatto centro. Ed è stato così speciale per il cast… Non credo che nessuno del cast sia riuscito a elaborarlo mentre stava accadendo.

Tu eri lassù per il finale. Qual è stata l’ultima scena girata?

Beh, nel tipico stile di Riverdale, pensavo di essere lì per la fine, ma abbiamo girato per qualche giorno in più. [Ma so che Cole era lì per l’ultimo giorno, perché Cole, molto dolcemente, ha detto: “So quanto sia profonda questa esperienza, e non mi dispiace essere lì per la fine, molto, molto fine”, sai, solo per dire addio. Mädchen Amick è salita quando tutti stavano girando per un po’. Quindi non riesco nemmeno a ricordare… ma credo che la cosa più profonda a cui ho assistito sia stata la scena della tavola calda.

C’è un momento nel finale in cui Archie si rivolge alla banda… e sembra che la metà di loro stia cadendo a pezzi.

Oh, sì, credo che sia Cami che Madelaine lo sentissero davvero. È stato comunque interessante, perché ognuno ha un’esperienza diversa. Mi ha ricordato molto la fine del liceo, nel senso che alcune persone erano così consapevoli della fine e sapevano che altre l’avrebbero elaborata per un po’.

Sei riuscita a portare a casa qualcosa? Immagino che con il numero di serie che avete prodotto, se prendessi un pezzo da ognuno, la tua casa diventerebbe come un grande accumulo

Nei nostri uffici stiamo allestendo una delle insegne al neon di Pop’s. Ma penso che in realtà potrebbe provenire dal Comic-Con. [Credo che ciò che mi porto dietro più di ogni altra cosa sia [il ricordo] di tutto questo. Tutto è iniziato quando ero un dirigente della Warner Brothers.

Ho comprato una proposta di Roberto per fare Riverdale come film, e il mio capo all’epoca aveva queste note davvero strane, così ho chiamato Roberto e gli ho detto: “Non posso proteggerti. So quanto ti piace questa cosa, quindi non chiudere l’accordo”. Non l’avevo mai detto prima. Poco dopo mi sono trasferito alla divisione TV e gli ho chiesto: “Ehi… e la TV?”. E lui mi ha risposto che ci stava già pensando. E io ho pensato: “Fantastico, sto lavorando con Greg, che ha fatto Dawson’s Creek, e questo ha molto senso”.

La strada per la realizzazione è stata lunga e lo sviluppo è durato un paio d’anni, ma oh mio Dio, Greg e io ci abbiamo sempre creduto molto. E poi quello che [il regista] Lee Toland Krieger ha fatto con l’episodio pilota, è qualcosa di cui siamo davvero orgogliosi.

È necessario sottolineare quanto il cast sia stato all’altezza di ciò che gli avete dato. Si trattava di un enorme gruppo di esordienti che hanno dimostrato di saper gestire uno show così poco convenzionale.

E si sono davvero comportati bene.

Dev’essere stato fantastico anche per il cast poter lavorare con lui come regista alla fine.

Lo è stato. E sai, c’è stato un periodo in cui Roberto stava dirigendo più serie contemporaneamente. E io pensavo: “Non abbandonerà mai Riverdale”. È la sua serie, quei personaggi sono personaggi che ama da così tanto tempo. La serie è come se fosse nella sua anima. Quindi sono anche molto orgoglioso che questo sia stato il suo debutto alla regia e che sia stato in grado di essere presente alla fine, perché tutto questo è uscito dal suo cuore.

Il cast è davvero, davvero incredibile. Tutta la troupe lo è. Dagli sceneggiatori ai costumisti, fino ai mixatori del suono negli episodi musicali, sono persone che fanno un lavoro davvero incredibile. Faccio parte della serie da sempre, e credo che molte persone siano cresciute con la serie in modi diversi. Noi siamo sempre cresciuti, e quindi credo che in questo senso sia stata un’esperienza molto significativa per tutti, e siamo così grati di averla conclusa nel modo giusto.

Foto promozionali

La CW ha rilasciato le foto promozionale del ventesimo episodio di Riverdale 7. Continuate a seguirci, le aggiungeremo non appena saranno disponibili!

Trailer

La CW ha rilasciato un primo promo o clip promozionale del ventesimo episodio di Riverdale 7. Continuate a seguirci, le aggiungeremo non appena saranno disponibili!

Siete tristi che la stagione 7 sarà l’ultima di Riverdale? Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: SPOILER TV

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here