And Just Like That: 5 cose che vogliamo vedere nella stagione 3!

0
178

And Just Like That si è appena conclusa la sua seconda stagione su Sky Serie, e noi stiamo già pensando alla stagione 3 – Continuate a leggere per sapere cosa vogliamo vedere da Carrie, Miranda, Charlotte e tutti gli altri nella prossima stagione!

Carrie che esce di nuovo con qualcuno

Dopo che Aidan si è trasferito in Virginia per stare più vicino ai suoi figli nel finale della seconda stagione, Carrie è di nuovo single e non potrà riunirsi ad Aidan per altri cinque anni. Non vogliamo vedere Carrie che aspetta il ritorno di un uomo, quindi vediamo che si tuffa di nuovo nella piscina degli appuntamenti. In questa stagione è stato molto divertente vederla provare con ragazzi come George, lo sviluppatore di app di Peter Hermann, e riportarla a caccia di appuntamenti settimanali potrebbe aiutarla a ritrovare un po’ della magia di Sex and the City. (Nota a margine: ci accontenteremo anche di tutto il tempo che potremo dedicare all’adorabile gattino Shoe di Carrie).

And Just Like That: 5 cose che vogliamo vedere nella stagione 3!

Miranda che esplora pienamente la sua sessualità

Ora che Miranda si è allontanata da Che e ha ricucito i rapporti con Steve (almeno a livello platonico), è arrivato il momento per lei di uscire con gli amici, questa volta come donna gay dichiarata e orgogliosa. C’è molto potenziale comico e drammatico nell’idea di una donna dell’età di Miranda che naviga per la prima volta nel mondo degli appuntamenti LGBTQ come una novizia con gli occhi spalancati – e dopo tutta l’angoscia delle prime due stagioni, le farebbe bene anche un po’ di divertimento spensierato.

Charlotte che abbraccia la sua era da girlboss

Per la prima stagione e mezza, Charlotte si è sentita un po’ dimenticata, bloccata nell’essere una mamma troppo zelante senza un’identità propria. Tutto è cambiato alla fine della seconda stagione, quando ha accettato un lavoro in una galleria d’arte e ha iniziato a riscoprire se stessa… e noi ne abbiamo amato ogni minuto. (La sua ritrovata indipendenza ha fatto emergere il meglio anche nell’interprete Kristin Davis). Nella terza stagione, fateci vedere più Charlotte che “fa la furba al lavoro” e meno che corre per la città in una bufera di neve a comprare preservativi per la figlia adolescente, per favore e grazie.

Un cast di supporto più coeso

Dopo un inizio difficile, le nuove aggiunte al cast, Seema, Lisa e Nya, hanno trovato spazio per brillare nella seconda stagione, ma erano ancora confinate in segmenti dello show che non si sovrapponevano affatto. (Un esempio su tutti: Ci piacerebbe accompagnare questo articolo con una foto di loro tre insieme, ma in due stagioni hanno a malapena condiviso lo schermo). Invece di essere solo “l’amica di Carrie”, eccetera, vogliamo vedere questi tre frequentarsi davvero e costruire dinamiche proprie che non dipendano dal trio originale. Seema, in particolare, merita di più che essere la semplice cassa di risonanza di Carrie.

Più Samantha Jones (in qualsiasi forma)

È stata una vera emozione vedere Kim Cattrall riprendere il suo ruolo iconico nel finale della seconda stagione… anche se solo per un paio di minuti. Ci ha ricordato il ruolo fondamentale che ha avuto nel successo di Sex and the City e cosa manca a questo show senza di lei. Non ci aspettiamo che la Cattrall torni presto (anche se la accetteremmo di certo se riuscissimo a ottenerla), ma anche solo una catena di messaggi con Carrie, un regalo o un’e-mail manterrebbero viva l’amicizia nella nostra mente e alimenterebbero la nostalgia di SATC. Samantha ha avuto un ruolo troppo importante nelle vite di Carrie, Miranda e Charlotte per scomparire completamente.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: TV Line

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here