Fear the Walking Dead 8: Gli showrunner spiegano il grande colpo di scena nei flashback!

0
393

Madison Clark ha finalmente scoperto l’identità dell’uomo dietro il sipario… o, in questo caso, il vetro a senso unico nel terzo episodio di Fear The Walking Dead 8.

Attenzione: Questo articolo contiene spoiler sul terzo episodio di Fear the Walking Dead 8, “Odessa”.

Kim Dickens as Madison Clark – Fear the Walking Dead _ Season 8, Episode 3 – Photo Credit: Lauren “Lo” Smith/AMC

Nell’episodio di domenica di Fear the Walking Dead, Madison (Kim Dickens) ha infranto il vetro della stanza degli interrogatori solo per scoprire che non era il padre di Shrike o qualche altro adulto a capo di PADRE, bensì suo fratello Crane.

Attraverso i flashback abbiamo anche appreso come PADRE sia diventata ciò che è, poiché abbiamo visto un’adolescente Shrike e Crane (all’epoca Sam e Ben) perdere il padre, che si è sacrificato per salvare i suoi figli. Quel trauma ha spinto i fratelli a creare un nuovo sistema in cui i bambini non debbano mai più soffrire per la perdita di un genitore… anche se rapirli dai loro veri genitori sembra un modo strano di procedere.

L’episodio ha segnato anche il ritorno di Daniel Salazar (Rubén Blades) – che si è presentato alla guida di un gruppo di genitori pronti a combattere per riavere i propri figli – e si è concluso con un inquietante sguardo a migliaia di walker che si muovono in un cantiere navale, apparentemente come protezione per un molo pieno di casse di spedizione. Ma perché?

EW ha parlato con gli showrunner Andrew Chambliss e Ian Goldberg prima dello sciopero degli sceneggiatori della WGA per conoscere le loro opinioni su questi importanti flashback, sul nuovo ruolo di Daniel e sul grande finale.

Parliamo dei grandi flashback e della grande rivelazione della storia di Shrike e Crane – o Sam e Ben, come erano conosciuti in una vita precedente. Quando e come siete arrivati alla storia di questi due bambini, di quello che hanno passato e di come li ha portati al punto in cui si trovano?

ANDREW CHAMBLISS: Abbiamo passato tutto questo tempo a costruire PADRE come un’anti-famiglia [e] a cercare di usare l’apocalisse per premere un interruttore di reset in modo da cancellare le cose che abbiamo visto nelle stagioni di The Walking Dead o di Fear, dove tutti questi legami personali finiscono sempre per far sciogliere i gruppi, per poi eliminarli. Ma se la sua origine fosse qualcosa di molto diverso, se fosse in realtà l’opposto? Se si trattasse di qualcosa che si basa sull’idea di dare alle famiglie ciò di cui hanno bisogno per ricostruire e di dare loro tutte le cose di cui hanno bisogno per creare delle fattorie, per poi vedere cosa potrebbe essere in grado di capovolgere la situazione.

Lo vediamo nel flashback in cui vediamo questi due adolescenti che hanno un padre che li aiuterà a ricostruire la società. Lo farà con i suoi figli come una famiglia nucleare. Speriamo di creare l’aspettativa che Ben finisca per morire e che questo spinga il padre a volersi separare dalla famiglia e Shrike lo aiuti a farlo in memoria del fratello e del figlio.

Michael B. Silver as Krennick, Maya Eshet as Shrike, Daniel Rashid as Crane – Fear the Walking Dead _ Season 8, Episode 3 – Photo Credit: Lauren “Lo” Smith/AMC

Quindi avete fatto un piccolo scambio.

ANDREW CHAMBLISS: Alla fine, quello che abbiamo capito è che non è stato un genitore che ha perso un figlio a creare questa società contorta. È stato un bambino a perdere un genitore, e Shrike e Crane volevano, nella loro mente, salvare tutti gli altri bambini da quel dolore. Erano abbastanza giovani quando hanno avuto questa idea e, nella loro ingenuità, hanno pensato di poter costruire qualcosa che negasse migliaia e migliaia di anni di evoluzione umana e l’impulso a connettersi e a cercare di creare la società.

Come vediamo, funzionalmente funziona, ma non spiega le cose che vediamo in persone come Scricciolo o Colomba – questo desiderio sepolto di connessione. Per una risposta alla domanda: Da dove vengo? Questo episodio è il momento in cui iniziamo a vedere queste domande superare l’indottrinamento che PADRE ha imposto a questi ragazzi.

Rubén Blades as Daniel Salazar – Fear the Walking Dead _ Season 8, Episode 3 – Photo Credit: Lauren “Lo” Smith/AMC

Incontriamo il Comandante Daniel Salazar alla guida di questo gruppo di genitori. Cosa può dirmi su come è finito in questo posto?

IAN GOLDBERG: Una delle idee organizzative con cui abbiamo iniziato la stagione a livello tematico per questi personaggi è stata quella di dire che la fine di questi personaggi li riporterà in qualche modo all’inizio. Quando abbiamo iniziato a parlare di Daniel, abbiamo pensato alle sue origini di soldato e a tutto quello che ha passato, vedendo che aveva perso la sua famiglia. È stato tagliato fuori da Luciana. Ovviamente ha perso Ophelia molto tempo fa. Nel frattempo ha perso Charlie.

Abbiamo pensato che fosse davvero interessante vederlo usare le sue abilità militari per aiutare altre persone, in questo caso i genitori che avevano perso i loro figli a causa di PADRE. Abbiamo pensato che fosse una buona idea per Daniel fare qualcosa di buono da tutte le sue perdite e usare le abilità del suo passato per farlo.

Maya Eshet as Shrike – Fear the Walking Dead _ Season 8, Episode 3 – Photo Credit: Lauren “Lo” Smith/AMC

L’ultima inquadratura mostra migliaia di walker in un cantiere navale. Cosa può dire di ciò che sono lì per proteggere?

ANDREW CHAMBLISS: Quei container navali con la scritta PADRE sono la chiave del futuro di PADRE. Se pensiamo a quel flashback, PADRE era un programma avviato dai militari per distribuire un modo di sopravvivere in tutto il Paese. Ora vediamo che Shrike e Crane hanno un nuovo modo di sopravvivere e forse vogliono diffondere questo messaggio, ma in modo molto diverso da quello che voleva diffondere il padre.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: EW

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here