I 5 genitori televisivi che più amiamo!

0
220

Pietra angolare di ogni sitcom degli anni ’90 e bussola morale per gli adolescenti in difficoltà in ogni dramma liceale, i genitori televisivi trovano sempre il modo di spargere la loro saggezza nel corso degli episodi, fornendo conforto e comicità ai loro figli sullo schermo e al pubblico fuori dallo schermo. Scorrete in basso per ripercorrere cinque coppie (o singoli) di genitori televisivi che non possiamo fare a meno di amare!

I 5 genitori televisivi che più amiamo!

Sandy & Kirsten Cohen, The O.C.

Le figure genitoriali di tutti gli abitanti di Orange County, Sandy (Peter Gallagher) e Kirsten (Kelly Rowan) si bilanciano a vicenda, con le idee più libere di lui rispetto agli ideali più rigidi di lei. Non sono affatto perfetti: fin dall’inizio, Sandy e Kirsten litigano. Quando Sandy riporta a casa Ryan (Ben McKenzie) dopo essere stato il suo avvocato difensore e aver visto la sua casa inadatta, Kirsten protesta all’idea che un delinquente viva nella loro casa, soprattutto con il loro figlio adolescente, Seth (Adam Brody). I due litigano, ma alla fine l’amore per la famiglia e per l’altro li riporta sempre indietro e riallinea i loro valori per lavorare sempre per proteggere la famiglia. Sandy e Kirsten forniscono una presenza paterna e materna non solo al loro figlio biologico, ma anche a Ryan, aiutando allo stesso tempo i loro amici, come quando Sandy lotta per far tornare Marissa (Mischa Barton) a scuola. Si impegnano al massimo e ci tengono, come il pubblico può vedere dalle loro azioni.

Burt Hummel, Glee

Kurt (Chris Colfer) ha perso la madre in giovane età, lasciandolo con il padre meccanico ipermascolino, Burt (Mike O’Malley). Apparentemente agli antipodi, Burt abbraccia il figlio. Anche se ha cercato di reprimere alcuni interessi di Kurt, quando alla fine Kurt si dichiara gay, lo sostiene pienamente e gli ricorda il suo amore. Burt si fa poi carico di un secondo figlio, Finn (Corey Monteith), quando sposa la madre di Finn. Il suo amore per entrambi non vacilla mai. Dimostra la sua dedizione quando discute con Finn della sua decisione di sposare Rachel (Lea Michele) e, con buone intenzioni, cerca di convincerlo a ritardare il matrimonio. E come dimenticare la sua ricreazione del ballo “Single Ladies” per Kurt? Impagabile

Phil e Claire Dunphy, Modern Family

Phil (Ty Burrell) e Claire (Julie Bowen) non sono solo co-genitori, ma anche migliori amici. Nonostante abbiano personalità molto diverse, si amano profondamente e si sostengono a vicenda nella carriera e nella vita. Tuttavia, le loro diverse personalità si ripercuotono sul loro approccio alla genitorialità, causando qualche conflitto. Phil affronta i problemi con disinvoltura, grazie alla sua personalità stravagante, mentre Claire propende per uno stile genitoriale più severo. Quando Haley (Sarah Hyland) inizia a frequentare Dylan (Reid Ewing), Phil si avvicina al nuovo fidanzato, mentre Claire lo trova selvaggiamente immaturo. Alla fine, i due si trovano d’accordo su ciò che conta di più, la famiglia, e fanno persino un appostamento per vedere se il figlio (Nolan Gould) si droga.

Stef e Lena Adams Foster, The Fosters e Good Trouble

La famiglia Adams Foster non è nuova a drammi intensi. È sempre possibile percepire l’amore in casa nonostante la costante presenza di incertezza, dal destino precario della loro figlia adottiva Callie (Maia Mitchell) nel sistema giudiziario e nel capire se possono riunirsi a lei e al suo fratello biologico (Hayden Byerly) ai loro figli che subiscono una sparatoria a scuola. Indipendentemente dalle circostanze, le mamme sostengono sempre i loro figli e sono lì per offrire un abbraccio di conforto. Anche se, come molti genitori, Stef (Teri Polo) e Lena (Sherri Saum) devono affrontare delle tensioni nel loro rapporto, come quando Stef ha dovuto fare i conti con la sua omofobia interiorizzata durante l’organizzazione del loro matrimonio, entrambe sono custodi naturali che cercano di dare conforto l’una all’altra e ai loro figli.

Joyce Byers, Stranger Things

Joyce (Winona Ryder) ha fatto di tutto per i suoi figli. Tutti trattano Joyce come se soffrisse di un esaurimento nervoso quando intuisce che il disperso Will (Noah Schnapp) sta comunicando con lei attraverso le luci. Tuttavia, nonostante le critiche, persiste e alla fine entra nel Sottosopra, rischiando la vita, per salvare Will. In seguito, la sua mente curiosa e il suo istinto materno la aiutano a risolvere altri problemi soprannaturali della città. Nonostante tutto quello che ha subito, è disposta a combattere i russi e a viaggiare in dimensioni diverse per salvare i suoi figli.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Fonte: TV Insider

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here