INTERVISTA ESCLUSIVA – Allison Gabriel racconta l’esperienza nei panni di Mary Vaughn ne Il colore delle magnolie!

0
346

Netflix farà piangere i fan de Il Colore delle Magnolie per tutta l’estate quando la stagione 3, composta da 10 episodi, uscirà (finalmente!) giovedì 20 luglio. Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il grande piacere di chiacchierare con Allison Gabriel, che interpreta Mary Vaughn, del suo ruolo nella serie, e cosa possiamo aspettarci dalla stagione 3. Date un’occhiata all’intervista completa qui sotto!

Credit: Emily Sandifer

Qual è l’elemento principale del personaggio di Mary Vaughn e de Il Colore delle Magnolie in sé che ti affascina di più e che ti ha convinto ad unirti alla serie?

ALLISON GABRIEL: Ero entusiasta di interpretare l’antagonista! Il type-casting è reale e necessario all’inizio della carriera, ma mi piaceva l’idea di essere grande, forte e aggressivo.

Una delle cose che il pubblico ama di più de Il Colore delle Magnolie, oltre alle storie d’amore e ai loro colpi di scena, è la possibilità di immedesimazione nei personaggi. C’è qualche caratteristica particolare del personaggio di Mary Vaugh in cui ti ritrovi a livello personale? In cosa tu e Mary Vaughn siete più simili e in cosa siete più diverse come esseri umani?

ALLISON GABRIEL: Siamo così terribilmente diverse. Per questo motivo vengo riconosciuta molto raramente in pubblico. Sono una persona che piace alle persone e di solito sono vestita in modo super-ultra-casual, quindi in genere la gente capisce a malapena che interpreto il personaggio più antipatico di Serenity. Dirò che sono piuttosto ambiziosa e che ho un gusto molto esigente quando si tratta di certe cose e, in questo senso, siamo molto simili. E credo anche che tutti noi abbiamo una piccola Mary Vaughn diabolica dentro di noi. Quella parte avida di noi stessi che generalmente nascondiamo. È questo il bello della scrittura.

A livello di recitazione, invece, qual è stata la sfida più grande che hai incontrato nell’interpretare Mary Vaughn?

ALLISON GABRIEL: A volte mi sembra così oltraggiosa. Essendo una persona che si preoccupa troppo di quello che pensa la gente, a volte non riesco proprio a dire le cose che dice lei… A volte è così cattiva! E anche così oltraggiosa!!! La via d’uscita è sempre stata quella di tornare alla sensazione di essere una Mean Girled delle Sweet Magnolias. Sentirsi esclusi. È una cosa molto umana avere bisogno di una comunità e (secondo Mary Vaughn) lei è stata estromessa ed emarginata da loro. Questo genere di cose può spingere le persone a fare e dire cose piuttosto oltraggiose.

Qual è stata la tua scena preferita da girare finora ne Il Colore delle Magnolie?

ALLISON GABRIEL: Penso la scena in cui chiedo, anzi pretendo, che l’allenatore Cal inserisca Jackson come titolare nella Stagione 1. C’è anche una nuova scena nella stagione 3 che è stata molto divertente da girare e che coinvolge un cane, e non aggiungo altro.

Parlando della terza stagione, come descriveresti la stagione per tutti i fan che l’attendono con ansia?

ALLISON GABRIEL: Mumm è la parola d’ordine. Non dico nulla!

Com’è stato lavorare e costruire il rapporto nemiche-amiche tra Mary Vaughn e Maddie con JoAnna Garcia Swisher?

ALLISON GABRIEL: È un piacere lavorare con Jo. È divertente, calorosa e assolutamente effervescente. È davvero una prova, una tribolazione e una lotta odiarla così tanto come Mary Vaughn. Ma come attore, quando si ha la fortuna di lavorare e di lavorare con persone così adorabili, si tratta davvero di fare finta. Proprio come facevi da bambino. Così possiamo giocare a fare i cattivi e poi ridacchiare. Ed è così che ci si sente.

Credit: Emily Sandifer

Mary Vaughn è senza dubbio una delle donne più eleganti di tutta Serenity. Avete mai avuto la tentazione di tenerti qualche pezzo degli abiti di Mary Vaughn dal set?

ALLISON GABRIEL: Sì! Voglio dire, ha sicuramente un suo stile che non è il mio. Ma ha assolutamente un gran gusto. C’è un paio di tacchi verdi che io e la stilista amiamo moltissimo. Li mettiamo ogni volta che possiamo.

Parlando della tua esperienza sul set de Il Colore delle Magnolie, come la descriveresti? Com’è stato lavorare con il cast e la troupe? C’è qualcuno in particolare con cui hai fatto amicizia e con cui sei ancora in contatto, anche fuori dal set?

ALLISON GABRIEL: So che è noioso sentirselo dire quando si leggono questi articoli, noi umani amiamo il dramma. Ma letteralmente ogni singola persona in questa serie è così gentile. In realtà è piuttosto raro godere genuinamente della compagnia di ogni singola persona. Ma questa è la verità. Purtroppo siamo sparsi in tutti gli Stati Uniti e quindi è difficile passare del tempo insieme. Io vivo a Los Angeles e la serie viene girata ad Atlanta… quindi, quando siamo tutti in città, mi piace bere qualcosa con alcuni membri del cast e della troupe. Può essere una sfida quando i nostri orari non coincidono, ma è così divertente vedere tutti senza i costumi e fuori dal personaggio.

Hai qualche aneddoto divertente dal set da condividere con noi?

ALLISON GABRIEL: La mia storia preferita in assoluto nella terza stagione è la grande rivelazione che Mary Vaughn ha un cane. Lo so, lo so che è una piccola rivelazione (e un piccolo cane). Ma, essendo io stessa un’amante degli animali, questo mi ha deliziato all’inverosimile. Ho potuto passare tutta la notte con un dolce cucciolo che è stato un attore meraviglioso. E soprattutto, il suo nome nella serie è Escrow. Non credo sia mai stato detto, quindi sono felice di condividerlo qui. Ma quanto è bello? La scrittura di questa serie è così buona. Divertente!

Se potessi scegliere un altro personaggio da interpretare ne Il Colore delle Magnolie, a parte Mary Vaughn, quale sarebbe e perché?

ALLISON GABRIEL: Nessuno. Amo MV. Sarà sempre la mia ragazza.

Credit: Emily Sandifer

Oltre a Il Colore delle Magnolie, ha avuto la possibilità di partecipare al film del 2016 Baby Driver, con Ansel Elgort, Lily James e Kevin Spacey. Qual è il tuo ricordo preferito di quell’esperienza e cosa ti ha affascinata di più del ruolo?

ALLISON GABRIEL: Non avevo mai lavorato a un film d’azione con un budget elevato, quindi molte cose erano nuove per me. In effetti, non credo di aver capito che si trattava di un film d’azione fino a quando non è stato distribuito! HAHA. L’ho sempre visto come una sorta di dramma musicale. Comunque, la mia parte preferita è stata girare la sequenza d’azione in cui il personaggio di Jamie Foxx spara alla guardia di sicurezza. È stato così divertente avere due troupe che giravano sequenze diverse contemporaneamente e tutte le parti in movimento che venivano orchestrate in modo così brillante. Inoltre, ero già un fan di Edgar Wright e la sensazione di lavorare con lui e di essere in uno dei suoi mondi è stata fantastica.

Che tipo di consiglio daresti alle coloro tra i nostri lettori che vorrebbero intraprendere una carriera nel mondo dello spettacolo (che si tratti di recitazione, scrittura o regia), basandoti sulla tua esperienza personale?

ALLISON GABRIEL: Questo mestiere è lungo e tortuoso e presenta alti e bassi così intensi, quindi il mio consiglio più grande è di rimanere connessi alla vostra arte. È il motivo per cui avete iniziato, si spera, e vi porterà a superare i momenti più duri e a radicarvi nell’euforia dei momenti più alti. Rimanete legati alla vostra voce e al vostro punto di vista unico. Esplorate altri mezzi, come la pittura, la fotografia, la poesia o la scrittura. Ma rimanete connessi. Non perdete il filo della vostra passione nella cultura della fretta o nella mentalità del successo. Si tratta dell’arte. Sempre.

Credit: Matt Kallish

Il Colore delle Magnolie, che vede Allison Gabriel tra i suoi protagonisti, tornerà con la sua stagione 3 su Netflix il 20 Luglio. Date un’occhiata al trailer qui di seguito!

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!