INTERVISTA ESCLUSIVA – Tracey Bonner anticipa che vedremo il Pastore June ‘in una luce molto diversa’ ne Il Colore delle Magnolie 3!

0
244

Netflix farà piangere i fan de Il Colore delle Magnolie per tutta l’estate quando la stagione 3, composta da 10 episodi, uscirà (finalmente!) giovedì 20 luglio. Noi di Survived The Shows abbiamo avuto il grande piacere di chiacchierare con Tracey Bonner, che interpreta il Pastore June, del suo ruolo nella serie, e cosa possiamo aspettarci dalla stagione 3. Date un’occhiata all’intervista completa qua sotto!

Photo courtesy of Angelo Byrd Photography

Qual è l’elemento principale del personaggio del Pastore June e de Il Colore delle Magnolie in sé che ti affascina di più e che ti ha convinto ad unirti alla serie?

TRACEY BONNER: Ciò che mi ha attirato del pastore June è stata la sua natura gentile. È un’ottima ascoltatrice, ma quando parla offre tanta saggezza. Il suo tono è dolce e allo stesso tempo rassicurante. Mi ha incuriosito anche il fatto che il leader spirituale fosse interpretato da una donna di colore. Crescendo non ho visto donne sul pulpito, quindi è rinfrescante vedere che la congregazione in una città così piccola e intima è guidata da una donna.

Hai fatto qualche ricerca o preparazione particolare per interpretare il pastore June?

TRACEY BONNER: Mia madre è la mia principale fonte di ispirazione per il mio ritratto del pastore June. È profondamente radicata nelle sue pratiche bibliche e, come ex educatrice, cerca sempre di trasmettere la sua saggezza agli altri. È gentile, intelligente e cerca di dare potere a chi fa parte della sua comunità. Tutti questi tratti rendono mia madre così accattivante e mi hanno reso più facile scegliere lei come musa per dare vita al Pastore June.     

One of the things the audience loves the most about Sweet Magnolias, besides romances and their twists and turns, is how relatable the characters are. Is there any particular feature in June’s character you can relate to on a personal level? Where are you and June most similar and where are you two most different as human beings?  

TRACEY BONNER: Mi sono relazionata personalmente con il desiderio del pastore June di aiutare gli altri. Ho un’organizzazione non profit che si chiama DateYourselfGirl, Inc. ed è dedicata a mettere le donne in condizione di diventare l’amore che cercano. Una delle nostre principali pratiche di autoguarigione consiste nel fornire servizi alla comunità e negli ultimi nove anni abbiamo organizzato una raccolta di pannolini per organizzazioni come Hosea Helps e The Atlanta Mission. Credo che il pastore June sarebbe un sostenitore di DateYourselfGirl e della nostra missione di costruire donne sane emotivamente, mentalmente e fisicamente. D’altra parte, io e il pastore June siamo diversi perché io sono meno riservata. Quando le persone mi incontrano dicono che sono completamente diversa dal pastore June per la mia natura estroversa. Sono più schietta e di solito sono l’anima della festa, quindi queste caratteristiche sono opposte a quelle che gli spettatori vedono in TV.

A livello di recitazione, invece, qual è stata la sfida più grande che ha incontrato nell’interpretare il pastore June?

TRACEY BONNER: La sfida più grande nel ritrarre il Pastore June è rimanere coerente con la sua persona. Spesso le mie vere caratteristiche vogliono emergere e devo ricordare a me stessa che il pastore June è ancora Tracey, ma a un livello molto più attenuato. A volte questo può essere un problema.

Qual è stata la tua scena preferita da girare finora ne Il Colore delle Magnolie?

TRACEY BONNER: Ci sono state molte scene preferite, ma quelle in cui ho potuto parlare con le signore a tu per tu sono state le più piacevoli. In genere queste scene sono quelle in cui do loro consigli validi e per la maggior parte ascoltano ciò che il pastore June ha da dire.

Photo courtesy of Bjoern Kommerell

Parlando della Stagione 3, come descriveresti la stagione per tutti i fan che la attendono?

TRACEY BONNER: Non ho spoiler da offrire, ma dirò che i fan della serie non rimarranno delusi. Ci saranno delle belle sorprese che credo lasceranno tutti con la voglia di saperne di più.

Il pastore June è sempre stato un personaggio di grande sostegno per la comunità di Serenity. Cosa ci puoi anticipare sul suo arco narrativo nella stagione 3?

TRACEY BONNER: In questa stagione vedrete il pastore June sotto una luce molto diversa. La si vedrà meno in chiesa, il che darà agli spettatori un lato di lei più comprensibile. Ma non posso dire molto perché voglio davvero che guardiate il suo arco narrativo con occhi nuovi.  

Nella prima stagione, hai avuto una scena bellissima ed emozionante con Logan Allen, dopo che Kyle era scappato dal teatro della scuola perché suo padre non era lì per lui. Com’è stato per lei lavorare con Logan Allen?

TRACEY BONNER: Logan è uno degli attori più dolci e gentili con cui lavorare. È così giovane ma così disponibile come partner di scena. E al di fuori delle scene è un ragazzo molto rispettoso e questo è il tipo di attore con cui vuoi passare molte ore sul set.

Nella seconda stagione, invece, abbiamo visto il pastore June cercare di aiutare Dana Sue e Ronnie a salvare la loro relazione per il bene di Annie. Com’è stato lavorare con Brandon Quinn e Brooke Elliott?

TRACEY BONNER: È così divertente lavorare con Brandon e Brooke. Entrambi hanno avuto carriere straordinarie e ho imparato molto osservando il loro processo. Il modo in cui lavorano insieme è una masterclass nel lavoro di coppia e nello studio delle scene. Adoro stare sul set con loro e, anche se abbiamo assistito agli alti e bassi della loro relazione, sanno davvero come divertirsi sul set.

Parlando della sua esperienza sul set de Il Colore delle Magnolie, come può descriverla? Com’è stato lavorare con il cast e la troupe? C’è qualcuno in particolare con cui hai fatto amicizia e con cui sei ancora in contatto, anche quando non stai lavorando alla serie?

TRACEY BONNER: Posso davvero dire di amare tutti i membri del cast e della troupe. È raro che si abbia l’opportunità di legare con tutti, ma questo set è sicuramente un’atmosfera familiare. Ci riuniamo anche al di fuori delle riprese e questo rende molto più facile la collaborazione sul set perché ci conosciamo.

Ho instaurato un legame stretto con Brooke e JoAnna.

Io e Brooke facciamo i nostri brunch tra ragazze. Quando ci riuniamo scopriamo di essere sempre più simili. Giuro che io e lei ci siamo conosciute in una vita passata. È un’amica per sempre. E JoAnna e io ci appoggiamo l’una all’altra per avere sostegno ogni volta che ce n’è bisogno. È stata così gentile da venire a parlare ai miei studenti di recitazione BFA dell’Università del Minnesota, l’anno scorso. Si dona così tanto, ed è questo che la rende così speciale.

Ho un rapporto stretto con Brittany LaShay Smith. Io e lei lavoriamo insieme da anni e abbiamo instaurato una forte amicizia. Io e Michael Shenefelt siamo come migliori amici. Abbiamo lavorato insieme ad alcuni progetti e abbiamo sviluppato un rapporto stretto. Lui, sua moglie e io ci chiamiamo e ci mandiamo messaggi regolarmente e ci offriamo sostegno reciproco ogni volta che ne abbiamo bisogno. È importante costruire legami forti in questo settore e posso dire con sincerità che Sweet Magnolias ha consolidato alcuni legami che dureranno tutta la vita.

Hai qualche aneddoto divertente dal set da condividere con noi?

TRACEY BONNER: Io, Brooke e Brandon giocavamo a Charade tra una ripresa e l’altra. Sono divertenti.

Se potessi scegliere un altro personaggio da interpretare ne Il Colore delle Magnolie, a parte June, quale sarebbe e perché?

TRACEY BONNER: Mi piacerebbe interpretare un ruolo come quello di Helen. È così simile a me nella vita reale. Single, orientata alla carriera e apparentemente dotata di tutto, tranne quando si tratta della sua vita sentimentale. Ci sono tanti colpi di scena, ma ha sempre un cuore aperto all’amore.

Al di fuori de Il Colore delle Magnolie, ha avuto la possibilità di entrare nel cast della serie Netflix Raising Dion, dove ha interpretato Simone. Qual è il tuo ricordo preferito di quell’esperienza e cosa ti ha affascinata di più del ruolo e dello show?

TRACEY BONNER: Un’altra serie che amo assolutamente! Mi sono divertita moltissimo sul set di Raising Dion. Ho avuto l’opportunità di lavorare con alcuni artisti che stimo molto e di riprendere contatto con il regista Darren Grant. È stata una grande opportunità per me di mettere in mostra le mie doti di attrice. Il mio ricordo preferito è stato girare la scena in cui mia figlia scompare dall’auto. Quando ho visto il risultato sullo schermo sono rimasta sbalordita perché abbiamo girato quella scena in un teatro di posa e vedere la magia della CGI che si è creata è stato fantastico.

Ha qualche nuovo progetto imminente da condividere con noi?

TRACEY BONNER: Sono entusiasta di annunciare che il mio prossimo film, The Beanie Bubble, sarà proiettato in anteprima nelle sale il 21 luglio 2023 e su AppleTV + il 28 luglio 2023. Ho avuto l’opportunità di recitare con Zack Galifianakis, Elizabeth Banks e Geraldine Viswanathan. È stato un progetto divertente e sono davvero soddisfatto del lavoro svolto. Sarà un viaggio nostalgico nella memoria.

Che tipo di consiglio darebbe alle persone tra i nostri lettori che vorrebbero intraprendere una carriera nel mondo dello spettacolo (che si tratti di recitazione, scrittura o regia), basandoti sulla tua esperienza personale?

TRACEY BONNER: Direi a chiunque voglia intraprendere un’attività nel mondo dello spettacolo di perseguirla senza esitazioni. Diventate studenti del mestiere e non smettete mai di imparare. Inoltre, dovete sapere e capire che la ricerca di questo mestiere non finisce mai. Non arrendetevi quando il viaggio dura più del previsto, perché nulla di ciò che vale è facile o immediato. Suggerisco anche di trovare un mentore, perché tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci aiuti a superare gli alti, i bassi e le incognite di questo settore..

Il Colore delle Magnolie, che vede Logan Allen tra i suoi protagonisti, tornerà con la sua stagione 3 su Netflix il 20 Luglio. Date un’occhiata al trailer qui di seguito!

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here