Primo Sguardo a Un progetto sotto l’albero su Tv8 – INTERVISTA ESCLUSIVA AL PROTAGONISTA

0
168

Marco Grazzini e Jessica Szohr sono i protagonisti di un nuovissimo, fresco, divertente e decisamente commovente film natalizio intitolato “Un progetto sotto l’albero”, in onda il 14 novembre su Tv8. Noi di “Survived The Shows” abbiamo avuto il piacere di parlare con Marco Grazzini della sua esperienza in “Un progetto sotto l’albero” e di cosa i fan possono aspettarsi dal film. Date un’occhiata all’intervista completa qui sotto!

Un progetto sotto l’albero trama completa

Negli ultimi sei anni, la designer d’interni Stella (Szohr) e l’appaltatore Pablo (Grazzini) hanno affascinato proprietari di case e spettatori come co-conduttori dello show di ristrutturazione “House Sweet Home”, contando sulla loro competenza e palpabile chimica sullo schermo nonostante non siano una coppia nella vita reale. Dopo che i proprietari della casa prevista per il loro prossimo episodio natalizio si tirano indietro, Pablo e il team di “HSH” convincono Stella a diventare la loro prossima cliente nella speranza di salvare l’episodio e lo show stesso.

Questo mette una Stella titubante d’accordo non solo nel rinnovare la sua casa vittoriana di famiglia con Pablo (alias “Il Martello”), ma anche nel anticipare di diversi mesi il suo imminente matrimonio con il fidanzato Jack (Selkin), nel tentativo di rendere questo il loro episodio più grande e migliore fino ad ora. Mentre Stella e Pablo lavorano insieme più strettamente che mai per riportare la casa amata dalla sua famiglia da uno stato di degrado in tempo per la cerimonia della vigilia di Natale, Stella si confida con il mentore Freddy (Farr) riguardo ai sentimenti complicati ed inesplorati che potrebbero mettere tutto a rischio.

Un progetto sotto l’albero film cast completo

Jessica Szohr – Stella

Marco Grazzini – Pablo

Hilary Farr – Frederica “Freddy” Greene

Mykee Selkin – Jack

Nicole Power – Zoe

Eugene Clark – Vern

Intervista alla protagonista Jessica Szohr

Il film dà davvero l’impressione di guardare uno show di ristrutturazione di HGTV. Come avete gestito questa situazione?

Jessica Szohr: Ci è stato inviato un link a show di ristrutturazione per mostrarci come dovremmo parlare alla telecamera rispetto al momento in cui stavamo facendo la ristrutturazione in casa. Abbiamo cercato di catturare l’atmosfera di come vengono girati quegli spettacoli. Penso che sia stata una parte significativa dell’approccio. Il fatto che avessi una solida retrospettiva sulla relazione tra Pablo e Stella ha contribuito a dare qualcosa su cui costruire.

Com’è stato lavorare con Marco, che ha partecipato a diverse pellicole natalizie?

È una persona molto facile da parlare. Ha già lavorato con alcuni dei produttori in precedenza. È stato divertente perché io amo il Natale e adoro il Natale, mentre lui no. Nelle riprese del film lo chiamiamo Grinch. Il Natale è il mio periodo preferito dell’anno, quindi quando mi è arrivato lo script e il mio agente mi ha chiamato, ovviamente l’avrei letto. Amo anche i canadesi e adoro girare in Canada. Sento che il modo in cui è stato scritto e raccontato il racconto era divertente e interessante.

C’è una scena sessista in cui Stella non viene presa sul serio come responsabile del progetto. Cosa ne pensi dell’inclusione di quella scena?

Le veniva mancato di rispetto. Mi piace che l’abbiano inserita e mi piace come lei l’abbia gestita. Non accettava un “no” come risposta. Avrebbe fatto ciò che doveva fare. Sapeva cosa doveva fare.

Quanto è stata utile Hilary?

È davvero incredibile perché sto interpretando ciò che lei fa. Poi lei viene a recitare sul set di un film, che è ciò che faccio io. Sono due mondi che si fondono. C’è stata una scena in cucina in cui non ero sicura di stia dicendo qualcosa nel modo giusto. Ogni volta che interpreti qualcosa, che sia un’infermiera o un progettista d’interni, vuoi assicurarti che gli aspetti tecnici e il dialogo scorrono bene. Lei mi ha detto: “Lo direi in questo modo”. Aveva tutto l’ingegno e il fascino. È stata fantastica. È stato bello lavorare con lei. Penso che abbia un grande occhio e sia super talentuosa. Credo che il suo personaggio e la relazione con Stella siano molto incantevoli e belli. Ero super entusiasta che venisse a giocare con noi.

Vedi la possibilità di un sequel di questo film, come hanno fatto altri film natalizi in passato, e che la storia di Stella possa continuare?

Non ci avevo nemmeno pensato finché non l’hai appena detto. Sicuro. In questo film ci sono sicuramente così tante cose che potrebbero essere raccontate altre storie. Forse. Forse no. Mai dire mai.

Il set ha fatto riaccendere il tuo amore per il design d’interni?

Sicuramente ha riportato alla ribalta quei sentimenti. È stato così divertente e bello. Mi piace sempre rendere una casa accogliente, visto che viaggiamo e giriamo e lavoriamo ovunque. Che sia una camera d’albergo o una casa che stanno affittando per me in quel momento, vuoi sempre farla sentire bene quando torni a casa. Questo è una parte importante. È per questo che ho fatto la mia linea di candele qualche anno fa perché un profumo può cambiare l’atmosfera di un luogo. È anche qualcosa di facile da portare con te. Penso che tutti coinvolti in questo film abbiano fatto un ottimo lavoro. Quando vedo la cucina che è stata rifatta, entro nella cucina e penso sinceramente: “Questa è bellissima. Potrei averla nella mia casa ora. C’era la magia del cinema.

Oltre a recitare, stai conducendo un podcast su Gossip Girl, XOXO. Sta per arrivare il decimo anniversario della conclusione dello show. Com’è stato dare un’occhiata al passato?

È uscito nel 2007, quindi arrivando al 2023 sono passati 15 anni dalla sua prima. Non ho mai guardato molto lo show. All’inizio, quando abbiamo iniziato a girare e quando sono entrata nello show, uno dei nostri produttori ci faceva venire a casa sua il lunedì sera per guardarlo. C’è stato un momento in cui stavamo girando il lunedì sera e il DVR non era lo stesso di adesso. Dovevi guardarlo mentre andava in onda. Così tante stagioni ed episodi non li avevo mai visti. Dopo tanti anni si dimenticano tante cose. Guardavo un episodio e pensavo che oggigiorno potrebbe essere 10 episodi di uno show con tutto quello che succede. Il podcast è stato davvero divertente.

È ancora affascinante e folle per me che questo show sia ancora così amato dalle persone. Parla di quanto incredibili siano stati [i produttori esecutivi] Josh Schwartz e Stephanie Savage ad adattare questi libri e trasformarli nello show che hanno fatto… Guardarlo tiene, a parte i telefoni cellulari che sono telefoni a conchiglia. Molte cose potrebbero accadere in qualsiasi momento e queste cose potrebbero essere in corso. È folle che questo fosse in onda prima che ci fossero davvero questi blog e piattaforme di social media. Era l’inizio di ciò che accade ora.

Hai già visto la nuova serie?

Non l’ho ancora visto perché volevo far partire il podcast e guardare l’originale per la prima volta dall’inizio alla fine prima di iniziare con la nuova. Ho sentito cose positive comunque. Conosco le persone coinvolte. So che è in buone mani mentre raccontano questa prossima storia di Gossip Girl. In generale, penso che sia affascinante.

Dove pensi che sia Vanessa oggi?

Penso che sia in Europa e stia vivendo la sua vita al meglio. È in Europa, fa film e probabilmente sta ancora parlando con Dan.

Intervista ESCLUSIVA a Marco Grazzini

Qual è l’elemento principale nel personaggio di Pablo e nel film in generale che ti affascina di più e ti ha spinto a unirti a “Un progetto sotto l’albero”?

MARCO GRAZZINI: La commedia! Pablo ha un senso dell’umorismo molto acuto, è sarcastico e diretto, ma al suo nucleo è una persona molto leale. Questi sono i temi che mi hanno attratto al personaggio e allo script: la leggerezza combinata con il grande cuore. Non avevo mai incontrato uno script di commedia romantica così veloce nel ritmo e così ricco di umorismo. E fortunatamente il team che è stato assemblato per il film ha fatto un lavoro straordinario nel portare lo script alla vita.

Dove ti identifichi di più con Pablo e dove sei più diverso come essere umano?

GRAZZINI: Mi identifico molto con Pablo, tanto che ho quasi dovuto recitare poco in questo film. Pablo e io non perdiamo mai l’occasione per trovare l’umorismo in qualsiasi situazione, a volte anche quando non dovremmo. Siamo molto testardi, molto altruisti e penso che entrambi ci arrabbiamo allo stesso modo hehe. Non so davvero se ci sia molta differenza tra me e Pablo – oh, lo so! Non mi innamorerei mai di una collega, e sicuramente non se è fidanzata. Troppi mal di testa.

Qual è stata la sfida più grande per te nel interpretare Pablo?

GRAZZINI: La mia sfida più grande nel interpretare Pablo era sembrare che sapessi cosa stessi facendo con le parti di miglioramento della casa. Posso avvitare una lampadina… è tutto.

Per tutti i fan che non vedono l’ora di vedere il film, come descriveresti “Designing Christmas” in soli 3 parole?

GRAZZINI: Divertente, commovente e fresco!

Cosa puoi anticipare sul percorso di Pablo e Stella durante il film?

GRAZZINI: Jessica Szohr (che interpreta Stella) ed io ci siamo subito intesi come “co-conduttori”, il che darà al pubblico la sensazione di aver guardato Pablo e Stella per anni. Sono colleghi che passano enormi quantità di tempo insieme e a volte, quel tempo può sfumare i confini tra la relazione lavorativa e “oh accidenti, mi piaci davvero”.

Parlando dell’ambiente sul set, come descriveresti la tua esperienza durante le riprese di “Un progetto sotto l’albero” e hai qualche aneddoto divertente da condividere?

GRAZZINI: È stato un set molto spensierato. Il nostro regista Pat Mills non ha mai perso energia, è sempre stato una fonte di idee e battute. È stato molto divertente. La maggior parte del nostro cast proviene da un background comico, il che è una benedizione quando stai girando un film natalizio nel bel mezzo di un umido estate con tutti i maglioni natalizi, i camini e le zanzare!

Se potessi scegliere un altro personaggio da “Un progetto sotto l’albero”, oltre a Pablo, che avresti amato interpretare, chi sarebbe e perché?

GRAZZINI: Zoe! Sarebbe stato così divertente dare il mio tocco al personaggio eccentrico di Zoe, la produttrice di “House Sweet Home” (il programma televisivo all’interno del nostro film). Tuttavia, NON AVREI MAI potuto avvicinarmi a ciò che ha fatto la mia amica Nicole Power con il ruolo. Lei è fenomenale e probabilmente ti farebbe ridere anche leggendo un elenco telefonico.

Hai preso qualcosa dal set, qualche oggetto o pezzo di costume, per ricordare la tua esperienza come Pablo?

GRAZZINI: Ho preso una giacca con il logo dello show. Penso che sia figo!

Foto Promozionali

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Desirèe

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here