lunedì, Gennaio 23, 2023
HomeInterviste EsclusiveINTERVISTA ESCLUISIVA - Serena De Ferrari anticipa una stagione emozionante e piena...

INTERVISTA ESCLUISIVA – Serena De Ferrari anticipa una stagione emozionante e piena di rivelazioni per Mare Fuori 3!

Non preoccupatevi guagliù, la terza stagione di Mare Fuori sta per tornare in prima serata su Rai 2 dal prossimo 15 Febbraio – con i primi episodi in anteprima esclusiva dal 1 Febbraio su RaiPlay. Nell’attesa, noi di Survived The Shows abbiamo avuto il piacere di fare una chiacchierata con Serena De Ferrari, che interpreta Viola, la quale ci ha raccontato la sua esperienza nell’approcciarsi ad un personaggio complesso come Viola e cosa aspettarci da Mare Fuori 3. Trovate l’intervista completa qui sotto!

Serena de Ferrari nei panni di Viola nella terza stagione di Mare Fuori – Crediti: Instagram / Serena De Ferrari

Qual è l’elemento del personaggio di Viola e della serie in generale che più ti affascina e ti ha anche convinto ad unirti a Mare Fuori?

SERENA DE FERRARI: Già dal provino mi sono innamorata del personaggio di Viola perché era una personalità estremamente distante dalla mia e ho pensato subito che sarebbe stata una bella challenge attoriale per me. Poi quando sono stata presa per il ruolo e mi è arrivato tutto il copione, mi son resa conto che era molto pesante come ruolo, molto più di quello che pensavo. Però è stata una bella sfida, assolutamente, sono stata felicissima di accettare di farlo. Ci ho messo tutta me stessa.

Non ne dubito perché il personaggio di Viola è un personaggio che non tutti capiscono. All’inizio proprio non si capisce, poi piano piano andando avanti nella serie abbiamo modo di di conoscerla meglio, ma comunque rimane sempre un po’ enigmatico.

Nella terza stagione si capiranno moltissime cose, diciamo, senza fare spoiler.

A livello personale, c’è qualche caratteristica di Viola che rivedi in te stessa? Dove siete più simili e dove più diverse?

Guarda questa è una domanda che mi pongono spesso e non mi ritrovo proprio in Viola, perché insomma lei è completamente psicopatica, un’omicida proprio. E’ invidiosa, cattiva e malvagia, quindi non c’è proprio niente in cui mi ritrovo insieme a lei.

A livello attoriale invece, qual è stata la sfida più grande che hai affrontato fin’ora nel ritrarre Viola?

Allora diciamo che per studiare Viola ho guardato un sacco di documentari di serial killer, ho letto molte cose, mi sono informata proprio dal punto di vista psichiatrico dello stato mentale di persone come lei, che compiono atti del genere. Quindi ho fatto una grande ricerca, tra virgolette, su libri e poi diciamo, mi ci sono immersa abbastanza facilmente. La cosa più difficile per me è staccarci, cioè staccarmi fuori dal set da questo personaggio, perché io, avendo studiato il metodo Strasberg – che è un metodo, insomma, che ti fa vivere a 360° quello che tu stai recitando – poi uscirne fuori è un po’ faticoso anche dopo tutto questo tempo. Sono tre anni che sto facendo Viola per un sacco di mesi all’anno, ed è abbastanza pesante. Questa è la cosa più pesante. Però devo dire che come difficoltà di scene, penso che le più difficili saranno nella terza stagione. Quelle più recitativamente difficili che ha dovuto fare.

Parlando invece della terza stagione di Mare Fuori, se dovessi descriverla utilizzando solo 3 parole, quali sarebbero?

Esplosione, Lacrime – perchè ci saranno tante lacrime – e un sacco di rivelazioni. Sarà proprio la migliore secondo me.

Come descriveresti invece la tua esperienza sul set di Mare Fuori con gli altri colleghi del cast e anche con la troupe tecnica?

Diciamo che Mare Fuori è un set un po’ difficile già insomma per l’argomento, ma comunque giravamo sempre tutti i giorni insieme e si sono creati dei legami fortissimi che spero resteranno per la vita. Diciamo che mi sono trovata sempre stanchissima, è sempre molto devastante come set, però l’ambiente tra di noi era bello perché comunque già era troppo pesante quello che stavamo facendo, quindi dall’altra parte, mentre non giravamo, stavamo sempre a fare gli stupidi a cazzeggio, proprio a stare bene insieme, così anche per alleggerire quello che poi ci aspettava durante il lavoro. Ed è così che secondo me si è creato un grande legame.

Hai qualche aneddoto divertente da raccontarci riguardo l’esperienza sul set di Mare Fuori?

Si, praticamente l’anno scorso durante le scene in barca, ci fu una giornata in cui, insomma, passammo tutta la giornata in barca e si giravano tutte le scenette; quindi, magari stava girando qualcuno e noi stavamo fermi. Ad un certo punto, mi ricordo che abbiamo fatto una scommessa, ovvero che io dovevo appendermi sulla barca fino a toccare il mare. È stato molto divertente perché praticamente era vietato. C’era stato assolutamente vietato di buttarci in mare e fare cose così. Io alla fine l’ho fatto, soltanto che poi mi sono resa conto che non riuscivo a ritirarmi sopra e quindi sono rimasta lì a penzolare dalla barca, con i ragazzi che ridevano come dei pazzi, perché comunque era veramente una situazione assurda. A un certo punto, ero tipo ‘Oddio vabbè o ora casco in mare e mi ammazzano oppure non so come va se qualcuno non mi dà una mano’, e ad un certo punto ho sentito tipo delle braccia che mi tiravano su ed erano quelli della troupe che mi hanno tirato su, e siamo morti dal ridere. Poi mi sono presa grandi cazziatoni, ma è stato divertente, cioè una scena che è stato più divertente viverla che raccontarla.

Qual è stata, tra tutte le scene che hai girato, quella che proprio ti è rimasta più dentro dall’inizio della serie?

Nella prima stagione, la scena dell’omicidio alla mia amica, che è stata la prima scena che abbia mai girato in vita mia. Cioè proprio il primo giorno di set nella mia vita è stato quello. Infatti non sono troppo felice di come sia uscita, però come prima scena in questa carriera devo dire che è OK, me la porterò per sempre nel cuore.

Se dovessi scegliere un altro personaggio a parte Viola che ti sarebbe piaciuto interpretare in Mare Fuori, se ne avessi avuto la possibilità, quale sarebbe e perchè?

La verità è che quando mi arrivarono i provini e ho avuto modo di leggere altri personaggi, subito mi innamorai di Viola, cioè proprio non cambierei Viola per nessun personaggio al mondo.

L’intervista con Serena De Ferrari è stata condensata e rielaborata per una maggiore chiarezza.

Mare Fuori è disponibile in streaming su Netflix e debutterà con la terza stagione su Rai 1 dal 15 Febbraio 2023. I primi due episodi di Mare Fuori 3 saranno disponibili in streaming su RaiPlay dal 1 Febbraio.

Continuate a seguirci per altre novità sul mondo dei film e serie tv!!!

Chiara

Non dimenticate di visitare la nostra pagina Facebook Survived The Shows, Instagram @survivedtheshows e Twitter @SurvivedShows per rimanere sempre aggiornati!!!

Chiara Lombatti
Chiara Lombatti
Quando l'odio per il genere umano di Cristina Yang e la deduzione di Sherlock incontrano le ansie di Randall Pearson e il multilinguismo di Jamie Fraser (ma con i ricci di Claire Fraser e la voce di Kate Pearson). Traduttrice e articolista con l'amore per il cinema, le serie TV ed i bei libri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Latest articles